Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

SHOAH

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Fux il Ven Gen 30 2015, 15:22

@quovadis ha scritto:
@Fux ha scritto:Mi stai dando del bugiardo?

Amico mio,  non mi permetterei.
ça_va

Scusa, ma a volte per iscritto è difficile capire il tono con cui uno dice qualcosa. smile

Comunque la mia era una semplice constatazione, poi ognuno può trarne le conclusioni che ritiene opportune.

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da quovadis il Ven Gen 30 2015, 15:27

@Fux ha scritto:
@quovadis ha scritto:
@Fux ha scritto:Mi stai dando del bugiardo?

Amico mio,  non mi permetterei.
ça_va

Scusa, ma a volte per iscritto è difficile capire il tono con cui uno dice qualcosa. smile

Comunque la mia era una semplice constatazione, poi ognuno può trarne le conclusioni che ritiene opportune.


Scusami tu, se non mi sono espresso chiaramente.
Cercherò di cogliere l'invito già indirizzatomi da elima a familiarizzare meglio con le emotion wink
avatar
quovadis

Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 16.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Ven Gen 30 2015, 17:18

@silvio ha scritto:Mi domando cosa hanno pensato i religiosi ebrei difronte a questa tragedia, dove era il Dio del loro popolo, quale percorso logico hanno dovuto sostenere per giustificare questa prova estrema ? Un Dio amico del popolo ebreo, almeno nella tradizione, come hanno accettato questo abbandono.

Una risposta l’ha già data Hara. Anche a me era capitato di domandarmi cosa ne avesse pensato un religioso cattolico: era il 2006; non mi sembra disdicevole ribadire che mi ero risposto così:


"Perché, Signore, hai taciuto? Perché hai potuto tollerare tutto questo?"


E’ il grido di dolore che Ratzinger alza verso il cielo. E ancora:

"Dove era Dio in quei giorni? Perché Egli ha taciuto? Come poté tollerare questo eccesso di distruzione, questo trionfo del male?"


E poi il ricordo di altre visite in quel luogo dell’orrore, e la commemorazione dei martiri cattolici che ad Auschwitz persero la vita: padre Massimiliano Kolbe e suor Edith Stein. Guardandosi bene dal ricordare – fuori dalla consueta agiografia pretesca e ipocrita - chi erano davvero.

Padre Kolbe fu un convinto e dichiarato antisemita; Edith Stein, un’ebrea convertita. Era quella suora che scrisse un’accorata lettera a Pio XI, rimasta senza risposta. In quella lettera Edith Stein denunciava, con chiarezza esemplare, ciò che accadeva e sarebbe accaduto agli Ebrei sotto il tallone della Germania nazista; e chiedeva al papa di pronunciarsi, di non rimanere ancora in silenzio.

Così scrisse Edith Stein:

Padre Santo,
Come figlia del popolo ebraico, che per grazia di Dio è da 11 anni figlia della Chiesa Cattolica, ardisco esprimere al padre della cristianità ciò che preoccupa milioni di tedeschi.

Da settimane siamo spettatori, in Germania, di avvenimenti che comportano un totale disprezzo della giustizia e dell'umanità, per non parlare dell'amore del prossimo. Per anni i capi del nazionalsocialismo hanno predicato l'odio contro gli ebrei. Ora che hanno ottenuto il potere e hanno armato i loro seguaci - tra i quali ci sono dei noti elementi criminali - raccolgono il frutto dell'odio seminato.

Le defezioni dal partito che detiene il governo fino a poco tempo fa venivano ammesse, ma è impossibile farsi un'idea sul numero in quanto l'opinione pubblica è imbavagliata. Da ciò che posso giudicare io, in base ai miei rapporti personali, non si tratta affatto di casi isolati.

Sotto la pressione di voci provenienti dall'estero sono passati a metodi più "miti" e hanno ordinato "che a nessun ebreo venga torto un capello". Questo boicottaggio - che nega alle persone la possibilità di svolgere attività economiche, la dignità di cittadini e la patria - ha indotto molti al suicidio: solo nel mio privato sono venuta a conoscenza di ben 5 casi. Sono convinta che si tratta di un fenomeno generale che provocherà molte altre vittime. Si può ritenere che gli infelici non avessero abbastanza forza morale per sopportare il loro destino. Ma se la responsabilità in gran parte ricade su coloro che li hanno spinti a tale gesto, essa ricade anche su coloro che tacciono.

Tutto ciò che è accaduto e ciò che accade quotidianamente viene da un governo che si definisce "cristiano". Non solo gli ebrei ma anche migliaia di fedeli cattolici della Germania - e, ritengo, di tutto il mondo - da settimane aspettano e sperano che la Chiesa di Cristo faccia udire la sua voce contro tale abuso del nome di Cristo.

L'idolatria della razza e del potere dello Stato, con la quale la radio martella quotidianamente le masse, non è un'aperta eresia? Questa guerra di sterminio contro il sangue ebraico non è un oltraggio alla santissima umanità del nostro Salvatore, della beatissima Vergine e degli Apostoli? Non è in assoluto contrasto con il comportamento del nostro Signore e Redentore, che anche sulla croce pregava per i suoi persecutori? E non è una macchia nera nella cronaca di questo Anno Santo, che sarebbe dovuto diventare l'anno della pace e della riconciliazione?

Noi tutti, che guardiamo all'attuale situazione tedesca come figli fedeli della Chiesa, temiamo il peggio per l'immagine mondiale della Chiesa stessa, se il silenzio si prolunga ulteriormente. Siamo anche convinti che questo silenzio non può alla lunga ottenere la pace dall'attuale governo tedesco. La guerra contro il Cattolicesimo si svolge in sordina e con sistemi meno brutali che contro il Giudaismo, ma non meno sistematicamente. Non passerà molto tempo perché nessun cattolico possa più avere un impiego a meno che non si sottometta senza condizioni al nuovo corso.

Ai piedi di Vostra santità, chiedendo la benedizione apostolica.
Dott.ssa Edith Stein
docente all'Istituto tedesco di Pedagogia scientifica
presso il Collegium Marianum di Munster
12 aprile 1933


Pio XI non raccolse l’implorazione. Proprio in quei mesi si stava perfezionando l’intesa con il regime nazista che culminò, il 20 luglio 1933, con la firma del Concordato. Poteva, papa Ratti, sollevare la questione ebraica? No di certo; e non la sollevò nemmeno quattro anni più tardi quando, spinto dalle numerose e pesanti violazioni al Concordato da parte del regime, decise di rompere il silenzio.

Il 14 marzo 1934 venne promulgata, per la prima volta in una lingua diversa dal latino, l’enciclica Mit brennender sorge (Con viva ansia). Protestò Pio XI, ma quanto agli Ebrei, niente. Anzi, a fronte di un regime che si caratterizzava sempre più per il suo violento e criminale antisemitismo, le uniche, scarne parole in cui la Mit brennender sorge si ricorda degli Ebrei è per riconfermare l’antica accusa di deicidio:

"… Gesù Cristo, apparso nella realtà della Sua carne, il quale prese natura umana da un popolo, che doveva poi configgerlo in croce."

E non dirà di meglio nemmeno nella Humani generis unitas, la famosa enciclica “nascosta” che non vide mai la luce per la morte di Pio XI. Là, il papa diceva:

"Il popolo ebreo ha messo a morte il suo Salvatore"

"Il desiderio di vedere la conversione di tale popolo non acceca la Chiesa sui pericoli ai quali il contatto con gli ebrei può esporre le anime."


Con buona pace dell’appello di suor Edith Stein.

E un lungo, interminabile, incomprensibile, colpevole silenzio sarà quello di Pio XII, il papa che – appena succeduto a Pio XI – inviò, come primo atto del suo pontificato, un messaggio ad Adolf Hitler per comunicargli la sua ascesa al soglio di Pietro.

Incurante di tutto questo, Benedetto XVI prosegue nella sua omelia per dire che il popolo tedesco fu tradito, “usato ed abusato” da “un gruppo di criminali” che “volevano schiacciare il popolo ebraico nella sua totalità; eliminarlo dall'elenco dei popoli della terra”. No, Herr Ratzinger, non è andata esattamente così. Il seme dell’odio antigiudaico non nasce con il nazismo ma da secoli e secoli di predicazione, di omelie, di bolle papali, di encicliche, di documenti conciliari. Non è possibile cancellare o dimenticare le innumerevoli stragi di Ebrei che avvennero – e non solo in Germania - secoli prima che Hitler si affacciasse su questo mondo. E chi fomentava quell’odio, antico ma sempre vivo e vitale, se non le “guide” cristiane dei popoli europei? Cattolici o protestanti non fa differenza: l’odio antigiudaico è il prodotto infame del cristianesimo. Di tutto questo, nemmeno una parola: Dio tace, e il papa anche.

Non manca, però, di ricordare il papa polacco suo predecessore, anch’egli pellegrino ad Auschwitz a prendere le distanze dal fetore clericale che ammorba la memoria di chi c’è stato ma non da pellegrino o visitatore. Ed è ben strano che, sull’onda dei ricordi, non si materializzi la memoria di un altro papa, un papa che disse cose significative proprio sugli Ebrei e sulla Polonia. Un papa, vedi il caso, suo omonimo: Benedetto XIV, al secolo Prospero Lambertini. Innalzato al pontificato il 17 agosto 1740, tra le tante questioni cui dedicò la sua “infallibile” cura, ci fu anche quella ebraica. Alla presenza ebraica in Polonia dedicò (14 giugno 1751) l’enciclica “A quo primum”; vale la pena ricordarne alcuni passaggi:

“…. già allora nel grande Concilio Petrocoviense (che fu celebrato al tempo del grande Predecessore e Concittadino nostro Gregorio XIII, e presieduto dal presule Lipomano, Vescovo di Verona e Nunzio Apostolico) a maggior gloria di Dio fu soppressa la libertà di coscienza che cercava adito e dimora in quel Regno; allora infine furono raccolte in ampio volume le Costituzioni Sinodali della provincia Gnesnense, in cui sono trascritti tutti gli utili e sapienti provvedimenti previsti e presi dai Vescovi polacchi affinché nei Popoli affidati al loro governo la Religione Cristiana non fosse contaminata dalla perfidia Giudaica …

“E invero, sia per i fatti che a Noi furono esposti da serie e fededegne persone, esperte di vicende polacche, sia per le rimostranze di coloro che vivono nel Regno e che spinti da sacro zelo fecero ricorso a Noi e a questa Santa Sede, siamo venuti a sapere quanto costì si sia moltiplicato il numero dei Giudei ….

“Inoltre, ogni traffico di utili merci, quale quello dei liquori e anche del vino, è gestito dagli stessi Ebrei, i quali sono ammessi ad amministrare il reddito pubblico; per di più essi posseggono osterie, poderi, villaggi, beni per cui, conseguito il potere padronale, non solo fanno lavorare senza posa, esercitando un dominio crudele e disumano, i miseri uomini Cristiani addetti alle attività agricole e li costringono al trasporto di pesi immani; ma anche infliggono pene; coloro che sono sottoposti alle staffilate, ne riportano il corpo piagato. Come può accadere che quegli infelici dipendano dall’autorità dell’uomo Giudeo, quali sudditi sottomessi al cenno e al volere del Signore? Come può essere che nell’infliggere queste pene si lasci loro far uso di una funzione propria del Ministro Cristiano, al quale appartiene la facoltà di punire?

“Inoltre gli stessi Giudei, essendo dediti all’esercizio della mercatura e dopo che in tal modo accumularono una grande somma di danaro, con la smodata pratica dell’usura prosciugano censo e patrimoni dei Cristiani …”

“Il famoso monaco Radulfo, sospinto una volta da eccesso di zelo, a tal punto s’infiammò contro i Giudei che nel secolo dodicesimo, in cui visse, percorse la Gallia e la Germania e, predicando contro gli stessi Giudei, in quanto nemici della nostra Santa Religione, infiammò anche i Cristiani a tal segno che li distrussero fino allo sterminio: e questo fu il motivo per cui i Giudei furono massacrati in gran numero.”

“Contro Radulfo anche l’Abate cluniacense Pietro, nello scrivere a Ludovico Re dei Franchi, lo esortò a non permettere che si compissero eccidi di Giudei. E invero al tempo stesso lo incitò a rivolgere l’attenzione verso di loro per i loro eccessi e a spogliarli dei loro beni, o carpiti ai Cristiani o accumulati con l’usura, e a trasferire il loro danaro in uso e beneficio della Santa Religione, come si può leggere negli Annali del Venerabile Cardinale Baronio "nell’anno di Cristo 1146".”

Ma il santo vicario non si fermò e il 22 febbraio 1755 indirizzò ad un altro omonimo, Monsignor Benedetto Veterani, avvocato concistoriale e promotore della Fede, la bolla “Beatus Andreas in cui ricorda e conferma l’accusa agli Ebrei di praticare l’omicidio rituale ai danni di bambini cristiani. Argomento, questo, che sarà uno dei cavalli di battaglia della “voce del papa”, la rivista dei Gesuiti voluta e benedetta da Pio IX: La Civiltà cattolica. Copioso materiale teologico, brodo di coltura nel quale sguazzerà uno squalo (nato in una pia famiglia cattolica) come Julius Streicher con il suo Der Sturmer, una vera Biblia pauperum dell’antisemitismo. Eppure la Chiesa non si sentirà macchiata da queste mostruosità. A colpire i “perfidi giudei”, ha spiegato Giovanni Paolo II, non fu la Chiesa “in quanto tale” ma alcuni sciagurati “figli”,  (inclusi anche santi e papi?; non si sa). La Chiesa, pur nella sua condizione di “semper purificanda”, non sbaglia e non può mai essere chiamata in causa: sono sempre e solo i “figli” che sbagliano.

Poveri “figli”. Chiamati all’obbedienza, all’adesione di fede, all’accettazione incondizionata, si fanno scrupolosi osservanti dell’insegnamento del Magistero e sbagliano. Sbagliano proprio perché “credono, obbediscono e combattono”. Credono alla leggenda teologica dell’ebreo deicida, obbediscono alle esortazioni antigiudaiche emanate da “santa madre Chiesa” e combattono compiendo stragi orrende per estirpare la perfidia giudaica. Perfetti esecutori consequenziali della volontà della Chiesa “mater et magistra” (ecco di chi son figli e chi li ha educati!), sbagliano. Eccesso di zelo? Cattiva comprensione delle disposizioni pastorali? Errata interpretazione delle leggi ecclesiastiche? No; sbagliano perché applicano scrupolosamente, rigorosamente, con perfetta diligenza – e fino alle estreme conseguenze - le norme dettate dalla Chiesa. Norme, leggi, omelie, bolle ed encicliche così chiare e complete che saranno la fonte, il modello ispiratore, l’humus culturale di quelle che passeranno alla storia come le “vergognose leggi razziali”.

Ma torniamo alla visita ad Auschwitz. I media riportano che, durante il discorso di Ratzinger, nel cielo è apparso l’arcobaleno. Subito si è richiamato quello che comparve dopo il diluvio universale, a sancire la ritrovata alleanza fra Dio e gli uomini. Un banale fenomeno atmosferico che i “beati beoti” hanno interpretato come un segno divino: la ritrovata concordia con Dio dopo la tragedia della Shoah.

Sarà, ma perché non dubitare di questa devota esegesi? E se il messaggio fosse un altro? Se, per assurdo, Dio avesse voluto comunicare “altro” a cotanto oratore? Possiamo escludere con certezza che le allitterazioni cromatiche dell’arcobaleno non volessero dire:

“Parla, parla pure ma ricordati che sulla coscienza ne avete di tutti i colori. E non chiedermi perché ho taciuto, lo sai che non è così. Non ho forse parlato, anche troppo, con la voce dei miei sedicenti vicari? Non ho pronunciato condanne contro gli Ebrei negli ultimi duemila anni? A mio nome hanno parlato centinaia di “infallibili vice-Dio”; cosa dovevo aggiungere ancora che non avessero già detto i tuoi predecessori, i “ventriloqui di Dio”?

Beh, ad essere sinceri non sempre la loro infallibilità s’è fatta riconoscere; ma non è importante, in caso di contestazione basterà ricordare una delle solite formulette salvavita: i papi sono sì infallibili, ma non “impeccabili”; semplice.
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 17:41

@Hara ha scritto:Suppongo si riferisca a Edith Stein , "una figlia d'Israele, che durante le persecuzioni dei nazisti è rimasta unita con fede ed amore al Signore Crocifisso, Gesù Cristo, quale cattolica ed al suo popolo quale ebrea" ma, se è così,  non ne capisco bene la rilevanza

strano,
di solito ci sommergi di link e congetture


comunque: fuochino
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 17:44

in ogni caso, quanto a deduzioni infallibili,
basate su solide sabbie mobili,
non vi fate mancare niente.
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 17:55

ribadisco inoltre che la sicurezza delle vostre affermazioni, mi fa dubitare che abbiate mai ricoperto ruoli di reale responsabilità e vi siate mai trovati in situazioni delicatissime, in cui torti e ragioni, problemi e soluzioni sono intrecciati in modo talmente inestricabile, che qualunque mossa rischia di danneggiare chi si vuole proteggere o in cui la verità chiede di non essere urlata, perché non sarebbe capita o recepita.
La vita di parrocchia (o di qualsiasi persona responsabile di altre) fa comprendere dal vivo la parabola del grano e della zizzania.
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 17:57

naturalmente si potrebbe anche dire, più chiaramente:
che tutto sono bravi a fare i ... con il ... degli altri.

(chiedo scusa agli amici omo)
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Hara il Ven Gen 30 2015, 18:18

Il don sta prendendo un po' d'aceto... asd
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 18:24

Echt
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da primaverino il Ven Gen 30 2015, 18:24

@Hara ha scritto:Il don sta prendendo un po' d'aceto... asd

Forse non digerisce i minestroni del buon random... asd
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 18:25

vabbè è un'opera letteraria, comunque:

yossl
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 18:26

@primaverino ha scritto:
@Hara ha scritto:Il don sta prendendo un po' d'aceto... asd

Forse non digerisce i minestroni del buon random... asd

effettivamente in cucina si può anche sposare l'aceto con lo zucchero,
ma bisogna saperci fare
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Hara il Ven Gen 30 2015, 19:02

Vabbè, giacchè siamo in fase "storica"  va detto che il citato documento di Pio XI non pubblicato dal  successore aveva luci e ombre.
Rifiuta il razismo genetico ma mostra un filino di quello, per così dire,  "religioso".



Humani generis unitas


Diritto della Chiesa di parlare in virtù della sua missione pa¬storale
Diritto di parlare acquisito grazie alla sua storia


136
Di più: questo malaugurato popolo, che si è affondato da solo nella disgrazia, i cui capi accecati hanno chiamato sulle proprie teste la maledizione divina, ...

141
...
In seguito al ripudio del Messia da parte del suo popolo e all' accettazione del messaggio cristia¬no da parte del mondo pagano che non era stato compreso nelle promesse divine, possiano vedere nel popolo ebraico un'inimicizia costante nei confronti del cristianesimo....

Riserve della Chiesa

142 - L'alta dignità che la Chiesa ha sempre riconosciuto alla missione storica del popolo ebraico, i suoi ardenti voti per la sua conversione, non la rendono tuttavia cieca sui pericoli spirituali che possono correre le anime a contatto con gli ebrei. Essa non ignora che ha il dovere di vegliare sulla sicu¬rezza morale dei suoi figli. Un dovere che non è certo meno urgente oggi che in passato. Fintanto che persiste la man¬canza di fede del popolo ebraico e che continua la sua osti¬lità contro il cristianesimo, la Chiesa deve indirizzare ogni suo sforzo per prevenire i pericoli che questa mancanza di fede e questa ostilità potrebbero creare alla fede e ai costumi dei suoi fedeli.
..
La storia ci insegna che la Chiesa non è mai venuta meno al dovere di premunire i fedeli contro gli insegnamenti degli ebrei, qualora le dottrine in questione minaccino la fede. La Chiesa non ha mai sottovalutato l'incredibile vigore dei rim¬proveri che Santo Stefano, primo martire, lanciava a quegli ebrei ostinati che consapevolmente resistevano al richiamo della grazia: «Uomini dalla testa dura ... » (Atti VII, 51). Ha ugualmente messo in guardia contro i troppo facili rap¬porti con la comunità ebraica, rapporti che potrebbero in¬trodurre nella vita cristiana costumi e modi di vedere le cose incompatibili col suo ideale.


Eccetera

La condanna del razzismo genetico in altri passaggi è abbastanza forte, ma che questo documento sia stato fatto passare sotto silenzio, non fatto leggere ai suoi destinatari, beh, insomma...

Ps
Ho fatto il compitino di fare le pulci per una altro sito eggià che c'ero  mgreen
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da silvio il Ven Gen 30 2015, 20:06

@Hara ha scritto:

@silvio ha scritto:Mi domando cosa hanno pensato i religiosi ebrei .



Dio non intervenne, non perché non lo volle, ma perché non fu in condizione di farlo...
[E'] lo tzimtzum, ...Dio si contrasse in Sé stesso per lasciar sorgere il mondo, si ritirò per fare spazio a un'altra realtà. Per garantire la possibilità del mondo...Dio ha rinunciato alla sua potenza.

Rav David Gianfranco Di Segni


Questa è una visione esoterica, interessante.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da silvio il Ven Gen 30 2015, 20:13

@random ha scritto:
@silvio ha scritto:Mi domando cosa hanno pensato i religiosi ebrei difronte a questa tragedia, dove era il Dio del loro popolo, quale percorso logico hanno dovuto sostenere per giustificare questa prova estrema ? Un Dio amico del popolo ebreo, almeno nella tradizione, come hanno accettato questo abbandono.

Una risposta l’ha già data Hara. Anche a me era capitato di domandarmi cosa ne avesse pensato un religioso cattolico: era il 2006; non mi sembra disdicevole ribadire che mi ero risposto così:

Ho letto il tuo post, anche questo interessante.

Provo a dire una cosa, non so se ha senso, ma se il cattolicesimo parla di libero arbitrio, questo è un caso eclatante, come dice il rabino di segni, dio si ritira e lascia all'umanità la scelta, la liberta, anche di compiere il male.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Ven Gen 30 2015, 21:18

@don alberto ha scritto:vabbè è un'opera letteraria, comunque:

yossl

Te lo dico, e son franco: se sono battiato mi ritiro in poesia e il carme lo editho a te; ci stein?
Che dici...? Yossl…? kolitz! rispondo. mgreen mgreen mgreen
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da don alberto il Ven Gen 30 2015, 21:58

Echt

e Yossl

sono cose diverse,
non indizi di uno stesso oggetto
avatar
don alberto

Messaggi : 180
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://bollettino-funo.blog.tiscali.it/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Ven Gen 30 2015, 22:52

@don alberto ha scritto:Echt

e Yossl

sono cose diverse,
non indizi di uno stesso oggetto

Ritento, sarò più fortunato?

Te lo dico, e son franco: se sono battiato mi ritiro in poesia e il carme lo editho a te; ci stein?

Franco Battiato, Il Carmelo Di Echt


Che dici...? Yossl…? kolitz! rispondo.

Yossl Rakover si rivolge a Dio di Kolitz Zvi
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Sab Gen 31 2015, 11:46

@primaverino ha scritto:
@Hara ha scritto:Il don sta prendendo un po' d'aceto... asd

Forse non digerisce i minestroni del buon random... asd

Della eventuale dispepsia del “don” non ho idea; lui si ciba del “corpus Christi” e non abbiamo lo stesso dietologo. Sui miei “minestroni” sto riflettendo perché la tua divertente battuta non lascia leggere con chiara evidenza “senso e significato”.  question Quando avrò risolto il mio dubbio (niente da spartire con tormentosi tormenti esistenziali, eh), non mancherò di dirtelo. Nel frattempo, rubacchio da Fedro e ricordo che…

Superior stabat lector, longeque inferior* random.


* “longeque inferior” inteso come “di minore importanza” perché il lector può tranquillamente “saltare il minestrone” e scegliere altra pietanza;
smile
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da primaverino il Sab Gen 31 2015, 18:16

@random ha scritto:
1) Sui miei “minestroni” sto riflettendo perché la tua divertente battuta non lascia leggere con chiara evidenza “senso e significato”.  question
2) Quando avrò risolto il mio dubbio (niente da spartire con tormentosi tormenti esistenziali, eh), non mancherò di dirtelo

3)
Superior stabat lector, longeque inferior* random.


* “longeque inferior” inteso come “di minore importanza” perché il lector può tranquillamente “saltare il minestrone” e scegliere altra pietanza;
[/justify]
smile

1) Non era una battuta. Lieto comunque di averti "divertito"  lookaround
2) Ma anche no. (Cosa c'entrino eventuali tuoi tormenti tormentosi [complimenti per la "poetica"] esistenziali lo sai solo tu... Mi ricordi un fine umorista che in altro forum fa battute che le capisce solo lui...)  risata
Comunque fa' come ti pare.
3) Se prima non ti leggo non posso poi desumere che hai scritto un minestrone, non trovi?
Poi sulle mie eventuali scelte non metterci becco, simpaticone, dato che son cose che non ti competono. Ok?  sorriso
Qualche problema con la logica, mon ami?
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Hara il Sab Gen 31 2015, 21:59

Scemi non ci si improvvisa



"Un attento esame dei nostri libri e delle nostre pubblicazioni dimostrerà chiaramente che queste espongono, difendono ed evidenziano con vigore gli stessi elevati ideali sostenuti e promulgati dall'attuale governo nazionale sostiene e proclama, e mostrerà che sarà Geova Dio a far sì che al tempo opportuno questi siano conseguiti da tutti coloro che amano la giustizia e che obbediscono all' Altissimo. Perciò lungi dal minare con le nostre pubblicazioni e la nostra opera i principi dell'attuale governo, noi siamo i più grandi sostenitori di tali nobili ideali.

"Dichiarazione dei Fatti" "Erklärung" scritta da J.F. Rutherford presidente della Watch Tower Society, Brooklyn, New York, adottata dall'assemblea dei Testimoni di Geova a Berlino il 25 Giugno 1933.



[The] Bible Students are fighting for the SAME high, ethical goals and ideals that the national German Reich proclaimed regarding the relationship of man to God....there are no opposing views....but that, to the contrary, respecting the purely religious and apolitical goals....these are in complete harmony with....the National Government of the German Reich.

"God's Kingdom of A Thousand Years"Riportato da M.J. Penton



Già.
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Sab Gen 31 2015, 22:13

@primaverino ha scritto:
Poi sulle mie eventuali scelte non metterci becco, simpaticone, dato che son cose che non ti competono. Ok?  sorriso
Qualche problema con la logica, mon ami?

Questo non l’ho proprio capito. Quando avrei messo il becco nelle tue scelte? E dove? Se me lo spieghi posso capire; e farmi un parere. Il resto è chiaro.
In attesa che la grazia della tua logica scenda su di me e mi illumini (anche meno dell'immenso), ti ringrazio.
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da primaverino il Dom Feb 01 2015, 01:05

@random ha scritto:
@primaverino ha scritto:
Poi sulle mie eventuali scelte non metterci becco, simpaticone, dato che son cose che non ti competono. Ok?  sorriso
Qualche problema con la logica, mon ami?

1)
Questo non l’ho proprio capito. Quando avrei messo il becco nelle tue scelte?
E dove? Se me lo spieghi posso capire; e farmi un parere. Il resto è chiaro.
2) In attesa che la grazia della tua logica scenda su di me e mi illumini (anche meno dell'immenso), ti ringrazio.

1) Quando mi hai suggerito di "saltare" i tuoi scritti. (minestrone vs. "altre pietanze")
Era ieri, ricordi? solo pochi post fa... Che t'accade, amico mio? Hai dei reset della memoria ogni dieci secondi?...

2) Battutona!!!

Hai un senso dell'umorismo piuttosto singolare... E mi ricordi qualcuno... Non è che per caso, ci siamo già incontrati in altri forum? (io sempre Primaverino, tu magari con nick diverso)
Giusto per curiosità.
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da random il Dom Feb 01 2015, 07:42

@primaverino ha scritto:
@random ha scritto:
@primaverino ha scritto:
Poi sulle mie eventuali scelte non metterci becco, simpaticone, dato che son cose che non ti competono. Ok?  sorriso
Qualche problema con la logica, mon ami?

1)
Questo non l’ho proprio capito. Quando avrei messo il becco nelle tue scelte?
E dove? Se me lo spieghi posso capire; e farmi un parere. Il resto è chiaro.
2) In attesa che la grazia della tua logica scenda su di me e mi illumini (anche meno dell'immenso), ti ringrazio.

1) Quando mi hai suggerito di "saltare" i tuoi scritti. (minestrone vs. "altre pietanze")
Era ieri, ricordi? solo pochi post fa... Che t'accade, amico mio? Hai dei reset della memoria ogni dieci secondi?...

2) Battutona!!!

Hai un senso dell'umorismo piuttosto singolare... E mi ricordi qualcuno... Non è che per caso, ci siamo già incontrati in altri forum? (io sempre Primaverino, tu magari con nick diverso)
Giusto per curiosità.

Per mia fortuna no, non ti ho mai annusato prima e non ho mai cambiato nick.

Avevo pensato di poterti stimare e te lo avevo fatto sapere, ma ero in errore; e poiché perseverare è diabolico, tolgo il fastidio della mia presenza e lascio ad altri nasi la sventura di sentire la tua presenza. Ti lascio una breve considerazione, senza pretese; a tempo perso dalle un’occhiata, magari mentre ti replichi in 3D con la stampante che ti fa da retroguardia.
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Fux il Dom Feb 01 2015, 09:49

Scusate, non ho seguito gli ultimi scambi del thread ché sto abbastanza male, però vorrei dire a random che non mi pare il caso che "tolga il disturbo". In qualunque ambito è abbastanza normale non star simpatici a tutti e che non tutti ci stiano simpatici. Io i tuoi contributi al forum li apprezzo e penso anche altri…
Poi fa' come vuoi eh, ci mancherebbe …

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: SHOAH

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum