Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da elima il Mar Nov 25 2014, 09:54

Oggi è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.
Due giorni fa è stata rilasciata Ghoncheh, la ragazza arrestata in Iran per aver visto una partita di pallavolo, questa notizia dà ancora una percezione che queste cose appartengono ad un mondo lontano da noi, ma le ultime esternazioni di Oblivion ci portano ancora ad una cultura sessista che ci viene ancora subdolamente propinata a tutti i livelli. Non ultimo uno spot della Lavazza le cui battute finali sono agghiaccianti:
- In paradiso tutto è di tutti
Il protagonista si volta a guardare una bella ragazza
- Non tutto!!
- ah, mi credevo....
La ragazza è una "proprietà" non condivisibile, praticamente una schiava!!!

La buona notizia è che in Italia i "femminicidi" sono in diminuzione 152 contro i 165 dell'anno scorso. Ragazzi, che vittoria !!!   diffidente

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

Jesus promised the end of all wicked people
Odin promised the end of all Ice Giants
I don't see many Ice Giants around ....
avatar
elima


Messaggi : 1316
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Mar Nov 25 2014, 11:51

@elima ha scritto:La buona notizia è che in Italia i "femminicidi" sono in diminuzione 152 contro i 165 dell'anno scorso. Ragazzi, che vittoria !!!   diffidente
Evviva. balla vomito

Sarebbe bello non ci fosse più bisogno di una giornata contro la violenza sulle donne. rolleyes

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da elima il Mar Nov 25 2014, 17:00


_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

Jesus promised the end of all wicked people
Odin promised the end of all Ice Giants
I don't see many Ice Giants around ....
avatar
elima


Messaggi : 1316
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Mer Nov 26 2014, 22:45


_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Avalon il Gio Nov 27 2014, 06:03

...quella sarebbe la famiglia tradizionale da difendere dalla distruzione del matrimonio omosessuale, immagino diffidente

_________________
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup
avatar
Avalon


Messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Gio Nov 27 2014, 13:31

@elima ha scritto:La buona notizia è che in Italia i "femminicidi" sono in diminuzione 152 contro i 165 dell'anno scorso.
Ricordiamoci che l'anno non è finito, purtroppo:
Ferita alla testa da un colpo di fucile morta 22enne, fermato il compagno
@Avalon ha scritto:...quella sarebbe la famiglia tradizionale da difendere dalla distruzione del matrimonio omosessuale, immagino diffidente
Già... diffidente

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Avalon il Gio Nov 27 2014, 13:50

Ma l'anno non è finito. Se si prende in esame il periodo ricompreso da luglio a luglio, negli ultimi due anni sono in aumento.

_________________
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup
avatar
Avalon


Messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Ven Nov 28 2014, 16:33


_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da alberto il Sab Nov 29 2014, 00:49

la violenza di genere è fatta di mille cose...
il "femminicidio" è un... omicidio... non sembra abbastanza grave come reato?
mi piace poco il concetto di "femminicidio" perché mantiene la distinzione di genere, mi piacerebbe tanto che si parlasse solo di persone.
però sono costretto ad ammettere che ancora non ci siamo, mi ricordo di dati concreti postati da jessica si AI che mostravano come a parità di lavoro una donna guadagni meno di un uomo, e a parità di competenze si assuma l'uomo e non la donna.
a questo aggiungiamo delle violenze di tenore diverso ma altrettanto insidiose legate ai figli, al rapporto sul lavoro, al "ruolo" istituzionale mantenuto in società familiari primitive ecc.
un abbraccio a tutte le donne senza sottintesi e senza ironia, che peccato non essere in tempi in cui di questo si possa scherzare a cuor leggero! (ma magari tra di noi si può! mgreen )
ci ritroveremo a festeggiare tutti insieme quando saremo tutti persone.
avatar
alberto


Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 31.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da random il Dom Nov 30 2014, 00:55


Esatto. La colpa è loro, delle donne che provocano. Questo è il pensiero (sempre che si possa definire “pensiero” il prodotto di una defecatio cerebrale) di Don Piero Corsi, il parroco di Lerici che (era il dicembre del 2012) affisse, alla bacheca della sua parrocchia questo sproloquio:

LE DONNE E IL FEMMINICIDIO,
FACCIANO SANA AUTOCRITICA.
QUANTE VOLTE PROVOCANO?


Proseguiamo nella nostra analisi su quel fenomeno che i soliti tromboni di giornali e Tv chiamano “femminicidio”. Aspettiamo risposte su come definire gli aborti: stragi? Notoriamente, l’aborto lo decide la donna in combutta col marito e sono molti di più dei cosiddetti femminicidi. Una stampa fanatica e deviata, attribuisce all’uomo che non accetterebbe la separazione, questa spinta alla violenza. In alcuni casi, questa diagnosi può anche essere vera. Tuttavia, non è serio che qualche psichiatra esprima giudizi, a priori e dalla Tv, senza aver esaminato personalmente i soggetti interessati. Non sarebbe il caso di analizzare episodio per episodio, senza generalizzare e seriamente, anche per evitare l’odio nei confronti dei mariti e degli uomini? Domandiamoci. Possibile che in un sol colpo gli uomini siano impazziti e che il cervello sia partito? Non lo crediamo. Il nodo sta nel fatto che le donne sempre più spesso provocano, cadono nell’arroganza, si credono autosufficienti e finiscono con esasperare le tensioni esistenti.

Bambini abbandonati a loro stessi, case sporche, piatti in tavola freddi e da fast food, vestiti sudici e da portare in lavanderia, eccetera… Dunque se una famiglia finisce a ramengo e si arriva al delitto (FORMA DI VIOLENZA DA CONDANNARE E PUNIRE CON FERMEZZA), spesso le responsabilità sono condivise.

Quante volte vediamo ragazze e anche signore mature circolare per la strada in vestiti provocanti e succinti?

Quanti tradimenti si consumano sui luoghi di lavoro, nelle palestre, nei cinema, eccetera?

Potrebbero farne a meno.
Costoro provocano gli istinti peggiori e se poi si arriva anche alla violenza o all’abuso sessuale (lo ribadiamo: roba da mascalzoni), facciano un sano esame di coscienza: “forse questo ce lo siamo cercate anche noi”?

Basterebbe, per esempio, proibire o limitare ai negozi di lingerie femminile di esporre la loro mercanzia per la via pubblica per attutire certi impulsi; proibire l’immonda pornografia; proibire gli spot televisivi erotici, anche in primo pomeriggio. Ma questa società malata di pornografia ed esibizionismo, davanti al commercio, proprio non ne vuol sapere: così le donne diventano libertine e gli uomini, già esauriti, talvolta esagerano.


ottenendo il convinto sostegno morale del vescovo emerito di Senigallia Fusi Pecci. Che coppia! Coppia non a caso; un’autentica coppia di emeriti. Emeriti cogl….

Qualcuno potrebbe pensare “Ecco, il solito anticlericale ossessionato, l’infetto da fobia monomaniacale, lo stantio mangiapreti paraocchiato." Sarà… ma se si frequenta appena un po’ la storia del nostro sfigatissimo stivale, non sarà difficile cogliere quanto pesante sia la zavorra che ci è stata imposta daI sottanoni neri (virale misoginia e svalutazione della donna). E quante genuflessioni “laiche” si sono sprecate nell’uniformarsi ossequiosamente ai diktat papalini.

Ma torniamo a bomba. Capita frequentemente di ascoltare commenti inorriditi di fronte a fatti di cronaca che riguardano donne islamiche. “Ma senti che roba! Roba da medioevo!” Medioevo? E il nostro medioevo, rispetto alla condizione femminile, quando è finito? Ed è veramente finito? Alcuni post-it, tanto per ricordare:

Sentenza della Cassazione del 20 febbraio 1967:

“Costituisce violenza qualsiasi impiego di forza fisica esercitata sull’altrui persona, maggiore o minore, a seconda delle circostanze, che abbia posto il soggetto passivo in condizione di non poter opporre tutta la resistenza che avrebbe voluto. Mentre non può raffigurarsi violenza in quella necessaria a vincere la naturale ritrosia femminile”.

Capito, voi che siete oltre il medioevo? Il povero stupratore non l’ha violentata, cazzo! Si è solo impegnato a… vincere la sua naturale ritrosia. Come? Lei dice che non era d’accordo? Che non voleva? Oh Cristo, oltre che ritrosa è pure stupidotta, non capisce; ma sai com’è… è una donna.

Tribunale di Bolzano, del 30 giugno 1982:

Qualche iniziale atto di forza o di violenza da parte dell’uomo, secondo una diffusa concezione, non costituisce violenza vera e propria, dato che la donna, soprattutto fra la popolazione di bassa estrazione sociale e di scarso livello culturale, vuole essere conquistata anche in maniere rudi, magari per crearsi una sorta di alibi al cedimento ai desideri dell’uomo”.

Visto che è colpa loro, delle donne? Prima covano il morboso desiderio di essere assalite brutalmente dal macho stracciamutande e poi si atteggiano a vittime e sventolano l’alibi del “non volevo”. Che stronze. Ma non ci casca più nessuno; a chi vogliono darla a bere queste infingarde, queste povere straccione (“di bassa estrazione sociale”) e incolte donnette (“di scarso livello culturale”)? Poche storie: giù la patta, due colpi e via! Proprio come volevi, bambola; l’hanno detto loro, gli azzeccagarbugli di asburgica schiatta.

E ancora, con quanta fatica è avanzato un diverso concetto giuridico e sociale di tutela delle donne? Di affrancamento da uno stereotipo, più antico ancora del medioevo, che le ha relegate tra le patrimonialità del maschio-padrone, “cose parlanti” a cui insegnare a tacere. “Cose” che nel 1956 (dopo Cristo eh!) vedevano la Cassazione riconoscere ai loro mariti lo jus corrigendi, il diritto a mollare sonori schiaffoni per sospingerle sulla retta via; senza esagerare però, con “vis modica”, moderatamente. Non hanno specificato, i soloni, come si misura l’intensità modica delle botte né come funzioni uno sberlometro in regola con la legge. Sbadati.

Ma poi è stata una fuga verso il futuro, a cavallo di una lumachina indolente: si è dovuti arrivare al 1981 per vedere abrogato il delitto d’onore (art. 587 del codice penale) e al 1996 per vedere lo stupro iscritto tra i delitti contro la persona anzichè contro la morale.

Quanta fatica. Quanta fatica ancora dovranno fare, le donne. E se anche noi, esseri di sesso maschile dessimo una mano? Chissà, potremmo meritarci un bacio… principesco. E magicamente diventare uomini.
avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Avalon il Dom Nov 30 2014, 08:01

@random ha scritto:[ E se anche noi, esseri di sesso maschile dessimo una mano? Chissà, potremmo meritarci un bacio… principesco. E magicamente diventare uomini.


Che calore interiore leggere queste parole.
E' questa l'essenza del femminismo.

Grazie, Random.

_________________
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup
avatar
Avalon


Messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Dom Nov 30 2014, 10:36

@random ha scritto:
Sentenza della Cassazione del 20 febbraio 1967:

“Costituisce violenza qualsiasi impiego di forza fisica esercitata sull’altrui persona, maggiore o minore, a seconda delle circostanze, che abbia posto il soggetto passivo in condizione di non poter opporre tutta la resistenza che avrebbe voluto. Mentre non può raffigurarsi violenza in quella necessaria a vincere la naturale ritrosia femminile”.

[...]

Tribunale di Bolzano, del 30 giugno 1982:

Qualche iniziale atto di forza o di violenza da parte dell’uomo, secondo una diffusa concezione, non costituisce violenza vera e propria, dato che la donna, soprattutto fra la popolazione di bassa estrazione sociale e di scarso livello culturale, vuole essere conquistata anche in maniere rudi, magari per crearsi una sorta di alibi al cedimento ai desideri dell’uomo”.

ekk È uno scherzo, vero? hhh

Il discorso pretesco non mi sorprende (ma non per questo mi disgusta di meno). vomito

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da random il Dom Nov 30 2014, 14:33

avatar
random

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 19.11.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Dom Nov 30 2014, 14:38

Sapevo che fino a non tanto tempo fa (non ricordo le date, dovrei cercare) lo stupro era considerato un "delitto contro il buon costume" e non contro la persona, ma a leggere quelle frasi è pure peggio...

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Lyallii il Dom Nov 30 2014, 14:45

Non si rendono conto che quando dicono che ( per esempio ) la donna non deve vestirsi in modo provocante o/e succinto per non scatenare le voglie irrefrenabili degli uomini e condurli a comportarsi come animali, non solo criticano le donne per la loro voglia di esibizionismo o poco buon gusto o altro ma, specialmente, dicono che l uomo, il maschio, è peggio si un animale che non sa frenarsi.
Cioè se una donna è colpevole per dei motivi, secondo certe persone dal cervello più piccolo di un pidocchio, l uomo è sì giustificabile ma lo è in quanto essere umano inferiore.

Probabilmente perché loro lo sono.

_________________
Il mio zito virtuale è fuxino, il mio amante geloso è akka!
 cuori
avatar
Lyallii


Messaggi : 2626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Dom Nov 30 2014, 14:49

@Lyallii ha scritto:Probabilmente perché loro lo sono.
Chi ragiona in quel modo di sicuro lo è. sisi

EDIT: "Ragiona" per modo di dire...

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Dom Nov 30 2014, 17:51

http://www.internazionale.it/foto/2014/11/26/le-tradizioni-che-feriscono-le-donne

C'è anche questo, quando si parla di violenza sulle donne. :/

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Dom Nov 30 2014, 19:17


_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da elima il Dom Nov 30 2014, 21:39

@Fux ha scritto:http://www.internazionale.it/foto/2014/11/26/le-tradizioni-che-feriscono-le-donne

C'è anche questo, quando si parla di violenza sulle donne. :/

Già.
Mi ricorda qualcuno che la eguagliava alla circoncisione maschile shit

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

Jesus promised the end of all wicked people
Odin promised the end of all Ice Giants
I don't see many Ice Giants around ....
avatar
elima


Messaggi : 1316
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da JoJo il Lun Dic 08 2014, 09:42

la giornata di cui si parla nel titolo del thread è passata, però volevo proporvi questo interessante (e 'innovativo') punto di vista sul rapporto uomo/donna
Prendiamo ad esempio una storia che tutti conosciamo: un maschio vestito di tutto punto – abbigliato per ostentare potere – lega una donna seminuda, la chiude in una cassa, la sevizia e la sega in due senza che la vittima metta mai in discussione il proprio ruolo e la sorte che deve subire. È la rappresentazione acritica di un femminicidio. È il supplizio della Dalia Nera, ma prima del documentario di Mariano [Tomatis] Donne a metà, ben pochi ci avevano fatto caso. E ben poche, cosa forse più grave. Che figata, una donna immobilizzata, infilzata da lame e segata in due! Applausi.

Nel suo documentario, Mariano rivela la matrice politica del trucco, proposto anche in minacciosa polemica contro le donne che lottavano per il diritto di voto, e dice: troppi maghi procedono con il pilota automatico, abbandonandosi ad automatismi sociali, a consuetudini mai messe in discussione, e non riflettono mai su quali potentissimi simboli stiano maneggiando in maniera irresponsabile.

(da qui)


EDIT: ci aggiungo anche questa parte di discussione
Ecco che la magia diventa anche critica della magia, come nella tecnica di montaggio e narrazione grazie a cui Mariano ci fa vedere con nuovi occhi il trucco della donna segata in due, illuminando la relazione di potere che fa apparire “normale” il femminicidio. E in un mondo fondato sulla disuguaglianza tra i generi il femminicidio è normale.
Femminicidio è quando un uomo uccide una donna per un motivo legato al suo essere donna, perché andava «rimessa al suo posto», perché aveva osato rifiutare quell’uomo, aveva osato sfidarlo, o semplicemente – forse senza nemmeno accorgersene – aveva osato disattenderne le aspettative.
Femminicidio è quando l’uccisione di una donna serve a difendere o ribadire la disuguaglianza tra i generi.
Il femminicida non ha bisogno di razionalizzare questo movente, spesso non ne è nemmeno conscio: ci vive dentro, al movente, e non si è mai guardato da un 'fuori'.

(sempre da qui)
avatar
JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar Dic 09 2014, 10:57

In occidente, non c'è alcuna emergenza particolare legata alla violenza sulle donne che sia superiore a quella che riguarda la violenza in genere.
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Fux il Mar Dic 09 2014, 12:54

A me pare proprio di sì. E comunque non c'è solo l'occidente...

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mar Dic 09 2014, 13:53

L'apparenza spesso inganna.
È in atto una campagna mediatica sul cosiddetto femminicidio (con numeri in diversi casi implausibili), come se il "maschicidio" fosse invece qualcosa di più tollerabile.
Aggiungerei che se lo stato evitasse di costruire le fondamenta delle tragedie con improbabili decisioni di risarcimento post divorzio un certo numero di tragedie sarebbe evitato.
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da JoJo il Mar Dic 09 2014, 16:15

@Ludwig von Drake ha scritto:In occidente, non c'è alcuna emergenza particolare legata alla violenza sulle donne che sia superiore a quella che riguarda la violenza in genere.
su questo mi trovi abbastana d'accordo

non c'è emergenza, quanto piuttosto un problema di mancanza di educazione (non intesa come 'maleducazione' ma come educazione civica e culturale) a causa dei retaggi di un'epoca (che si è protratta fino a pochi decenni fa) decisamente partiarcale e durante la quale le donne erano obbiettivamente considerate una proprietà del padre prima e del marito poi

oggi, per fortuna, c'è più consapevolezza, motivo per il quale, tra l'altro, si può prima notale e quindi condannare questa mancanza di educazione alla civiltà e all'uguaglianza di cui sopra

proprio in quest'ottica trovo che sia interessante il filmatino che ho postato: contestualizza la nascita di alcuni numeri di magia con un preciso periodo storico, connotandoli di un preciso significato 'politico'
e fa notare come questo sia un (ulteriore) retaggio che si porta dietro inconsapevolmente ed inconsciamente, visto che chiunque oggi considera questa cosa (la donna sul palcoscenico come strumento del prestigiatore, che può avvalersene come meglio crede, fino al punto da farle 'violenza', seppure finta) normale
tant'è che, in effetti, è assai difficile (impossibile?) trovare assistenti di prestigiatori/trici uomini che si 'facciano trattare' come viene trattata LA assistente

tanto per essere chiaro: non sto dicendo che per questi motivi tutti i prestigiatori sono sessisti e che gli spettacoli con le assistenti donne sono da abolire e cazzate simili
altresì, non ho riportato il filmato per dire "ecco! è la dimostrazione che tutti/la stragrande maggioranza degli uomini sono porci, violenti e tutti/la maggior parte non vorrebbe inconsciamente violentare una donna"... ecco, non la penso assolutissimamente così
volevo solo far riflettere sulla possibilità (non me ne intendo di magia e non ho una conoscenza particolare sul periodo storico delle suffragette, anzi; per cui non so se ciò che è riportato nel documentario è vero o meno) che alcuni atteggiamenti che noi diamo per scontato abbiano in realtà (o meglio, siano nati con) un significato politico e sociale ben preciso, che poi è andato dimenticato senza però una modifica dei gesti e degli 'usi'
avatar
JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Avalon il Mar Dic 09 2014, 16:33

In occidente non c'è emergenza secondo voi, fondamentalmente perché siete abituati a questo livello di 'emergenza standard'.
Ma una situazione nella quale due donne su tre nella loro vita subiscono violenza sessuale io la chiamo emergenza.

Vergognosa, peraltro, vista la 'cultura' che dovrebbe esserci in occidente.

Ritengo, ragazzi, che negli ultimi post abbiate detto alcune dolorose cazzate, in merito al femminicidio.

_________________
Adesso sono un pirata.
Un pirata è tenerezza che esplode fiera,
è giustizia incompresa, è amore sconsolato,
è lottare,
è solitudine condivisa,
è navigare senza mai porto, è perenne tormenta,
è possesso sempre insoddisfatto,
è senza riposo.

El Sup
avatar
Avalon


Messaggi : 2454
Data d'iscrizione : 30.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: Giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum