Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da delfi68 il Sab Set 20 2014, 10:50

..arrriekoliii...oh, sono sicuuro che i più giovani di noi non ci crederanno..ma le provocazioni dell'urss erano cose di tutti i giorni. ma cazzo erano altri tempi, altri veicoli, altra tecnologia..

secondo me putin sta dando di testa..continuo a puntare sull'infarto e la sua morte prematura, l'alternativa mi preoccupa:erano, i russi, oramai assunti sulle vette economiche e commerciali a livello mondiale, questo rigurgito da vecchio impero socialista sovietico non c'entra un'emerita mazza con l'evoluzione geopolitica degli ultimi 30-40 anni.
Quanto guadagna putin dalla crimea e dall'est ucraino e quanto sta perdendo in termini di interscambio con UE e USA. Dov'è il senso di utilità della mossa crimea e ucraina? mi pare che il deterioramento proceduto dai fatti ucraini sia di gran lunga peggiore dell'incremento di utilità che deriva da quella sponda del mar nero..

08:10 20 SET 2014

(AGI) - Washington, 20 set. - Due caccia russi sono entrati in un'area di identificazione americana mercoledi' e sono stati intercettati dagli F-22 dell'aeronautica americana vicino l'Alaska. L'incursione e' stata seguita da un analogo incidente giovedi' quando due bombardieri a lungo raggio russi, che volavano all'interno dell'area di identificazione della difesa canadese, sono stati intercettati da due F-18 canadesi. In entrambi i casi i velivoli russi hanno lasciato la zona senza incidenti, ha fatto sapere una fonte militare del Pentagono.
Mercoledi', i due caccia russi erano accompagnati da due aerei da rifornimento e due bombardieri a lungo raggio. Era "da molto tempo" che i jet da combattimento russi non entravano nella zona, ha aggiunto la fonte. Le zone di identificazione aerea sono porzioni dei cieli che si estendono al di la' dello spazio aereo territoriale e sono considerate delle zone-cuscinetto che servono a salvaguardare lo spazio aereo di un Paese per dare il tempo di risposta ai governi, in caso di presenze potenzialmente ostili. (AGI)

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da Hara il Dom Set 21 2014, 22:04

Propaganda sovietica 2.0, e a me viene subito da tifare per loro... lookaround


avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da delfi68 il Lun Set 22 2014, 04:03

ad ogni modo non esiste popolo più nazionalista, se non addirittura nazista dei russi eh!..altro che tedeschi o israeliani o americani.

Per loro la russia è sopra ogni cosa..

dico la mia: sarei anche d'accordo. MA non con questi russi qui di oggi..pallide marionette che sciommiottano il grande popolo russo dell'epopea Leniniana e resistenti dell'era Stalianiana. Gente davvero in gamba..

questi russi qui di oggi sono dei poveri miserabili che vivono di ricordi e di meriti altrui..li corrompi con due soldi e non si fanno certo pregare per vivere all'occidentale, salvo poi sputare nel piatto dove stanno mangiando e di cui si pasciano e in cui rimestano a piene mani..

Se fossimo ancora all'epoca degli idealismi preStalianiani, dove splendide menti filosofiche e matematiche dominavano la società Moscovità e delle grandi metropoli allora dire di si, affanculo le plastiche  protesiche della cultura Euroamerineka..ma ora come ora, di fronte allo squallore intellettuale di un popolo corrotto e incolto non saprei..un po di  sanzioni e ridimensionamenti del super-io della fanta-cultura russa ci stanno anche..

Il tizio parla di polli di plastica e carni finte di importazione..

vero..le abbiamo anche sulle nostre tavole, ma quel bel angurione che ha sul tavolo, nel 2010, a mosca causò diversi intossicati (migliaia) e mi pare qualche morto perchè, produzioni locali del sud, erano imbottiti di merda chimica..solfati o robe cosi..la carne russa è pressochè inquinata e non commestibile, e NON da antibiotici, ma da immondizia: diossina poichè, pressochè ovunque nella federazione, non esistono sistemi di smaltimento rifiuti se non il semplice spargerli per la Tundra..e ricordate l'incendio del 2011?..quando mosca era circondata dall'incendio del sottobosco delle sue areee limitrofe?..diossina a volumi milioncubici..tutta la provincia di mosca è composta da rifiuti urbani e industriali interrati sotto un palmo di terra, fuori mosca si estende il più grande immonnezaio del pianeta..
Ogni anno piccoli o grandi roghi incipriano la città di una coltre di diossina!!! ..GLI ANIMALI SONO FARCITI con diossina, allevati o bradi che siano..non saranno di plastica ma sono sono tossici. TUTTI! ..non scherzo..la corruzione sanitaria e di polizia rende commerciabili carni velenose. Semplice quanto incredibile..
Lamia azienda corrompeva alcuni funzionari sanitari NON per far passare lotti di carne tossica, ma per avere quelli meno inquinati!!!
Idem al di fuori di OGNI centro urbano russo..a Sochi, dove ho vissuto, ci sono addirittura i maiali e il pollame selvatico..bello?..no, è bestiame abbandonato perchè TOSSICO, se lo mangi stai male e finisci in ospedale..cosi o lo abbattono o li liberano nei boschi, dove continua a mangiare spazzatura e tutti si guardano bene dal predarli..

sono stato personalmente colpito da un'intossicazione alimentare per aver provato, fuori Adler a cibarmi di un maialino d'allevamento, che avevano garantito essere commestibile..nulla di grave eh, era non commestibile ma per fortuna non letale o particolarmente patogeno, quindi per loro: commestibile!

L'acqua di TUTTA mosca è VELENOSA, non NON POTABILE, ma tossica..al punto che anche lavarsi con una doccia al giorno per un mese espone a dei rischi, io dopo qualche mese iniziavo con i problemi dermatologici perdita dei grassi minimi della pelle con piccole ulcerazioni e sensibilizzazioni.. i ricchissimi hanno filtri e riequilibratori di acidità e decontaminazione dalle varechine (clori) che straabbondano x ammazzare i batteri..in tutte le città della federazione invece l'acqua è non potabile ma almeno non proprio velenosa cme a mosca. Tutta la popolazione ricorre ai fusti da 5 o 10 litri di acqua minerale..è un leit-motiv urbano vedere tutti trascinarsi questi fustini d'acqua per le strade, su per i palazzi..i supermercati sono zeppi di quest'acqua minerale, che detto chiaro: quella locale sa di betotal..sciroppo multivitaminico della bayer..l'acqua di importazione, se non con etichetta falsa, è ovviamente più cara..

L'aria..bè, basti pensare che l'AMIANTO è permesso, usato e strausato in edilizia..in un cantiere dove lavoravo per verificare gli arredi interni, ho visto con i miei occhi tagliare a seghetto manuale pannelli di amianto..tanto che sono scappato fuori coprendomi il viso..quegli idioti, impolverati d'amianto come babbi natale, ridevano pure..bocche sdentate e alitosi alcolica che mi berciavano sghignazzi per la mia fuga inorridita..poveri idioti cancerosi..
I freni delle auto sono ancora all'amianto!..quindi in città, oltre che i piombi e i benzeni tossici (la catalittica secondo loro è un elaborazione del motore) ti fai una zuppa di amianto ad ogni incrocio, le pastiglie dei freni sono ancora all'amianto come da noi negli anni 70..se le producono loro, gli scemi..e sono pure contenti e nazionalmongoloidi nel rkbadire che le pastiglie dei freni sono made in russia!
La città è inquinatissima, Mosca davvero in modo grave, alla pechinese..filtri, abbattitori di fumi o norme sulle micropolveri o metalli x loro sono americanate...

..il russo di oggi è un povero idiota, nazionalista e con un complesso di inferiorità che lo rende, ove possibile, ancor più scemo di quello che oramai naturalmente è.

Quella canzoncina con fisarmonica e canottiera, di fronte al melone ai polifosfati è prorpio la fotografia del russo, (moscovita) del presente..non si sente la puzza di cavoli, vodka e piedi..ma ve la posso assicurare..

La cosa più dolorosa per me è l'aver conosciuto quella che era la generazione precedente, attraverso i suoi romanzi e i suoi indizi sparsi qua e la per mosca..la generazione di Bulgakov,dei drammaturghi e romanzieri di inizio secolo scorso..sceneggiatori e attori, scrittori e registri dei cento e passa teatri di mosca, antiche vestigia di una cultura splendida..opere d'arte e di ingegno che mi fanno accapponare la pelle nel vederle sperperate da questo russo alcolico, sdentato e microcefalo di oggi..fiero di andare a crepare in Crimea e di chiudere il mac donalds tenendosi la cotoletta alla diossina..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da delfi68 il Ven Mar 13 2015, 10:01

PROFETA E' DIR POCO!..quasi mago!

@delfi68 ha scritto:...
secondo me putin sta dando di testa..continuo a puntare sull'infarto e la sua morte prematura, l'alternativa mi preoccupa:erano, i russi, oramai assunti sulle vette economiche e commerciali a livello mondiale, questo rigurgito da vecchio impero socialista sovietico non c'entra un'emerita mazza con l'evoluzione geopolitica degli ultimi 30-40 anni.
..

Mededev assume ad interim le funzioni di capo del'esercito!

Roma, 13 mar. (askanews) - Vladimir Putin incontrerà "possibilmente la settimana prossima" i colleghi del Kazakistan e della Bielorussia, dopo il rinvio del vertice ad Astana con Nursultan Nazarbayev e Alexandr Lukashenko, che ha scatenato le voci di una malattia, addirittura dell'improvvisa morte del leader del Cremlino. E' stato il portavoce Dmitri Peskov a comunicare stamattina all'agenzia Ria Novosti la notizia del "probabile" incontro, dopo aver cercato ieri di dissipare i dubbi sullo stato di salute di Putin, assicurando che il presidente russo sta bene e che continua a lavorare quotidianamente. Dichiarazioni tuttavia seguite da alcune gaffe nella cronologia degli ultimi impegni pubblici di Putin, che hanno ulteriormente alimentato dubbi e lanciato su siti e blog russi il grande dubbio: "ma dove è finito Putin?".
La rete in cirillico da ieri è scatenata sull'argomento. Su Twitter impazzano gli hashtag #Putinmorto e #Putinschiattato (molto twittato da utenti che si identificano con la bandiera ucraina), ma anche #Putindevivivere, accompagnati da allarmanti notizie di elicotteri delle forze speciali in volo sul centro di Mosca, indizio, secondo molti internauti, di un colpo di Stato in corso.
Le teorie sullo stato di salute del leader russo sono svariate, da un tumore al pancreas a una malattia nervosa degenerativa, tuttavia non c'è mai stato niente di confermato. Da ieri sera è particolarmente seguita l'ipotesi di una ischemia, che avrebbe costretto Putin al ricovero immediato nella clinica del Cremlino, dove i medici lo terrebbero in coma artificiale. Secondo una versione molto rilanciata su internet, che cita come fonti "amici da Mosca", ieri alle ore 14.40 il premier Dmitri Medvedev ha assunto le funzioni presidenziali ad interim, compresa quella di capo delle Forze armate. (segue)

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da delfi68 il Ven Mar 13 2015, 10:09

https://it.notizie.yahoo.com/putin-non-appare-pubblico-da-sette-giorni-cremlino-190800471.html[/mention] ha scritto:"E' ancora impossibile poter dire, per un esterno, dove sia Putin o cosa stia facendo. Ma si può trarre una conclusione da questo episodio: offre prove a sufficienza per poter dire che la Russia si è trasformata in una dittatura palese. Nessun altro stato sarebbe così opaco e in nessun altro paese i suoi cittadini tanto preoccupati", scrive Leonid Bershidsky, uno dei giornalisti russi più affidabili, che da mesi ha lasciato il suo paese per trasferirsi a Berlino, su Bloomberg. Ed è Bershidsky a citare l'ex consigliere di Putin, Andrei Ilarionov, che ipotizza un colpo di stato di palazzo a opera dei falchi come il capo di gabinetto Sergei Ivanov, e il giornalista Konstantin Remchukov, che in un tweet dice che il fedelissimo di Putin a capo di Rosneft Igor Sechin sta perdendo il posto

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da nemo il Ven Mar 13 2015, 14:50

cosa ci sarà di difficile da capire?
l'Ucraina è stata usata dagli USA/NATO come testa di ponte e baluardo della sfera occidentale contro la Russia fin dal crollo dell'impero sovietico.
ora gli USA e la sua intelligence e organizzazioni appositamente create, appoggiano i nazionalisti di estrema destra per destabilizzare l'influenza russa europea (l'opera di informazione e contro informazione propagandistica va accuratamente interpretata per non rimanere allibiti e sorpresi dalle mosse che si succedono in quel contesto)
da una parte un dittatore mascherato da democratico (Putin)
dal'altro un democratico in effetti un dittatore (Obama)

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da silvio il Ven Mar 13 2015, 20:04

@nemo ha scritto:cosa ci sarà di difficile da capire?
l'Ucraina è stata usata dagli USA/NATO come testa di ponte e baluardo della sfera occidentale contro la Russia fin dal crollo dell'impero sovietico.
ora gli USA e la sua intelligence e organizzazioni appositamente create, appoggiano i nazionalisti di estrema destra per destabilizzare l'influenza russa europea (l'opera di informazione e contro informazione propagandistica va accuratamente interpretata per non rimanere allibiti e sorpresi dalle mosse che si succedono in quel contesto)
da una parte un dittatore mascherato da democratico (Putin)
dal'altro un democratico in effetti un dittatore (Obama)

Dissento da questa interpretazione in parte, l'Ucraina ha sempre mal sopportato la Russia, infatti quando i Tedeschi attaccarono non difesero il territorio e passarono in molti con loro.
Poi L'URSS ha vinto la guerra e li ha messi sotto di nuovo.
Oggi le cose non sono cambiate, a questi i Russi stanno sulle palle e non ne vogliono sapere.
Il problema delle minoranze Russe sono da tenere in conto, ma li fanno a gara a chi è più stronzo, Ucraini e Russi, anche loro sono rimasti indietro nella storia e hanno un alto grado di inciviltà, dovuta alla loro durezza e asprezza culturale.
Il problema si risolverebbe in cinque minuti di colloquio serio, ma questo è vero in tutto il mondo, dalla Palestina all'Afganistan, ma noi Umani siamo indietro, primitivi nonostante gli Smarth Phone che usiamo per filmare gli scontri armati e i corpi devastati dai proiettili.
Qui non ha ragione nessuno, gli USA e altri democratici, sono gli stessi che hanno sganciato la Bomba su Hiroscima e Ficcato al gente nei Lager.
Non sono cambiati per nulla, in questo ti do ragione al 100%.
Il punto è che noi dovremmo mandarli a fare in culo alle elezioni compresa la Mogherini che va a sotenere la visione del Russo cattivo e dell'Ucraino Buono.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da nemo il Sab Mar 14 2015, 23:19

che gli Ucraini (cosacchi) siano da sempre intolleranti al giogo russo non è una novità, il nazionalismo ucraino parte dalla Russia dei Zar del XVIII secolo e arriva dritta fino a noi, passando per delle fasi più o meno "calde".
non capisco da cosa dissenti riguardo a quanto ho detto, ma va bene così

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da silvio il Dom Mar 15 2015, 11:33

@nemo ha scritto:che gli Ucraini (cosacchi) siano da sempre intolleranti al giogo russo non è una novità, il nazionalismo ucraino parte dalla Russia dei Zar del XVIII secolo e arriva dritta fino a noi, passando per delle fasi più o meno "calde".
non capisco da cosa dissenti riguardo a quanto ho detto, ma va bene così

Dissento nel senso che la crisi sia pur alimentata dagli Occidentali come dici tu era inevitabile, tutto qui.

La considerazione è poi, cazzo ma la convivenza tra popoli è proprio impossibile !
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le vecchie abitudini dell'URSS, blindati in ucraina

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum