Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

UFO - caso Belgio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

UFO - caso Belgio

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab Gen 04 2014, 08:19

Vogliamo parlarne in maniera seria, cercando per quanto possibile di evitare tutti i riferimenti all'ufologia più ridicola? Ecco un caso sorprendente: Belgio 1990.

Premetto che non ho trovato link particolarmente affidabili, ma che, in genere, anche gli scettici (in questo caso) concordano sulla veridicità degli avvistamenti riguardanti il caso suddetto.

Partiamo dall'elemento più interessante, la conferenza stampa tenuta dall'aeronautica belga. Ci sono due interventi di quello che credo sia un ufficiale (purtroppo, in basso non è riportato il nome né altro) costui dice, più o meno, quanto segue – avevamo osservazioni radar confermate da osservazioni fatte da terra dalla polizia, abbiamo mandato due aerei e questi ci hanno confermato di aver visto un oggetto accelerare da 280 a 1700 Km/h in pochi secondi, che l’oggetto non emetteva rumore, che l’accelerazione sarebbe stata insopportabile per l’organismo umano e che non era possibile qualcosa del genere con la tecnologia “attuale”.
http://www.youtube.com/watch?v=s7psGj4M1ZI

Andiamo a wikipedia:

L'ondata belga trova un picco con gli eventi della notte del tra il 30 e il 31 marzo 1990. Quella notte oggetti non identificati furono tracciati su radar, fotografati, e visti da circa 13.500 persone, 2.600 delle quali hanno prodotto testimonianza scritta descrivendo nel dettaglio ciò a cui avevano assistito[1]. A seguito dell'episodio le forze armate aeree del Belgio realizzarono un rapporto, descrivendo nei dettagli gli eventi di quella notte.

Alle 23:00 circa del 30 marzo, il supervisore del Control Reporting Center (CRC) di Glons ricevette rapporti di tre luci insolite, viste muoversi verso Thorembais-Gembloux, verso il sud-est di Bruxelles. Si riporta che le luci fossero più brillanti delle stelle, cambiando colore, tra il rosso-verde-giallo, e apparivano ai vertici di un triangolo equilatero.

Alle 0:05 si alzarono in volo due caccia F-16 mettendosi in contatto radar con l'oggetto non identificato. Essi testimoniarono un'accelerazione da 280 a 1700 chilometri orari in un solo secondo (non sopportabile da organismi umani). In tre casi diversi venne richiesto l'intervento dei caccia ma «l'Air Force non fu in grado di identificare la natura, l'origine e le intenzioni del fenomeno riportato» (dichiarazione ufficiale del 12 novembre 2007 dell'ex generale De Brower).

I dettagli finali sugli avvistamenti furono dati dai membri della gendarmeria di Wavre, inviata per confermare i rapporti iniziali. Essi descrivono 4 luci, ora trasformatisi in una formazione quadrata, andando a scomparire in 4 direzioni separate verso l'1:30

1 SUNDAY EXPRESS Newspaper, September 17, 1995 - il link dove è riportato l'articolo http://www.ufoevidence.org/documents/doc418.htm
la traduzione http://translate.google.it/translate?js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.ufoevidence.org%2Fdocuments%2Fdoc418.htm

2 Un report http://www.ufoevidence.org/documents/doc408.htm
la traduzione http://translate.google.it/translate?js=n&prev=_t&hl=it&ie=UTF-8&layout=2&eotf=1&sl=en&tl=it&u=http%3A%2F%2Fwww.ufoevidence.org%2Fdocuments%2Fdoc408.htm

http://it.wikipedia.org/wiki/Avvistamenti_di_UFO_in_Belgio

Alcuni documenti al riguardo che non risultano ancora essere stati dichiarati falsi:
http://ceifan.org/1990A.jpg
http://ceifan.org/1990B.jpg
http://ceifan.org/1990C.jpg
http://ceifan.org/1990D.jpg
http://ceifan.org/1990E.jpg

Ecco un video da Rai Uno (c’è un’intervista, troppo breve, a un vero membro dell’aeronautico che dice che l’ipotesi rimane aperta e si vedono i giornali, ma di sfuggita e non so se siano quelli riguardanti l’argomento):

http://www.youtube.com/watch?v=7-5-Qh7HFGg&feature=related
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab Gen 04 2014, 08:20

A questo aggiungo quanto scritto da un utente su di un altro forum:
internos2k ha scritto:
(…) che in Belgio (…) hanno visto passare da 280 a 1700 in MENO DI UN SECONDO e cambiare altitudine di 420 metri sempre in meno di un secondo, ecco qual'è il problema che mi fa escludere tutto il resto: a meno che non conosci qualche altro modello triangolare in grado di produrre una tale accelerazione.

Poichè l'uomo non avrebbe possibilità di sopravvivere nè all'una ne all'altra cosa, bisognerebbe tutt'al più guardare tra i progetti di aerei senza pilota; poichè però stiamo parlando di una velivolo TRIANGOLARE, quale aereo conosci con tali caratteristiche?



L'unico che si assomiglia, sarebbe il TR 3B per via delle tre fonti luminose più quella centrale (il tr 3A apparirebbe con un'unica luce centrale), ma siccome il TR 3B richiederebbe un equipaggio minimo di 4 persone, va escluso (a meno che non vogliamo parlare di missioni di addestramento suicide).
Tra gli UAV ci sarebbe QUESTO il cui volo inaugurale è previsto per il 2010.

Per quanto riguarda gli altri progetti UAV, si va dai Pioneer fino ai MAV, che sono veri e propri aerei in miniatura (ce ne sono anche di 15 centimetri):

AQM-34N Firebee
Aquila
COMPASS ARROW
COMPASS BIN
COMPASS COPE
COMPASS DAWN
Condor
CR-TUAV
CR-UAV
Darkstar
Dragon
Eagle Eye
Exdrone
Firebee
Global Hawk
Gnat 750
Hunter
Model 324
Model 410
MR-UAV
MRE
Outrider
Pioneer
Pointer
Predator
SEA FERRET
SENIOR BOWL [D-21]
VT-UAV
VT-UAV Dragonfly
VT-UAV Vigilante
VT-UAV Guardian


Alla fine, per una ragione o per l'altra, si possono escludere (forma, prestazioni, inesistente nel '90, etc...).
Dobbiamo dunque "supporre" che esistesse nel '90 un aereo sperimentale triangolare capace di tali prestazioni. Siccome prove che attestino che esistesse non ce ne sono (e per la verità non ci sono neanche indizi), non vedo perchè questa debba essere considerata una spiegazione accettabile. (…) Io non escludo che esistesse nel '90 un progetto con caratteristiche del genere: il fatto è che non c'è uno straccio di prova in merito e neppure un indizio in tal senso.

(…)
In termini di velocità pura, c'è questo che problemi non ne avrebbe a raggiungere velocità, diciamo, molto maggiori .
internos2k ha scritto:
(…) ho omesso, sempre in quel contesto, di fare riferimento all'MFD che sarebbe montato sul TR 3B; inoltre, lo stesso oggetto compì una manovra ad angolo di 90° quando già era in piena velocità; insomma sono tanti i punti che mi fanno propendere o su un oggetto di cui non si può fornire una spiegazione, o su un velivolo di un programma ultrasegreto o, ma questo è molto più difficile, di un errore nei rilevamenti dei dati: dimensioni, massa, velocità, accelerazioni, manovre riportati in maniera errata, insomma, ma bisognerebbe ipotizzare un "tilt" di massa delle apparecchiature di rilevamento, perchè i dati radar, per esempio, furono "incrociati" con gli stessi risultati.
In belgio fu registrata un'ondata con migliaia di segnalazioni, con migliaia di testimonianze dietro le quali c'erano nomi e cognomi, e il servizio del link è quello che ha la caratteristica di fare riferimento a dati ufficiali. (…) in quell'occasione, esperti dell'aviazione belga esclusero che potesse trattarsi di velivoli, anche sperimentali (questo, nel loro ostico linguaggio, starebbe a significare che nelle basi vicine non erano in atto operazioni del genere) e gli scienziati, dati alla mano, dissero semplicemente che non si trattava di un prodotto della nostra tecnologia. (…) se si vuole confutare questo, bisogna perlomeno avere la stessa preparazione scientifica; se uno viceversa non conosce l'argomento, in base a cosa si può arrogare il diritto di smentire il parere di professionisti molto più competenti di lui? (…) E' difficile trovare una risposta a cosa accadde in Belgio in quel periodo, ma questa non è una valida ragione per liquidare la cosa come "aereo sperimentale". (…) molti scienziati si sono presi la briga di esaminare i fatti su base, ovviamente, ipotetica, ma non c'è stato nessuno che alla fine abbia tracciato il "profilo" di cosa fossero quegli oggetti. Insomma, fu un caso insoluto, lo fu anche per i migliori cervelli specializzati in queste cose. (…)
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab Gen 04 2014, 08:25

... e concludo, per ora, con l'individuazione dell'uomo nel video (dovrebbe essere il colonnello De Brouwer):

http://www.edicolaweb.net/nonsoloufo/ufo_belg.htm

L’avvistamento del Belgio è una testimonianza unica nel suo genere.
Per la prima volta nella storia, infatti, l’aeronautica belga svela gli elementi più scottanti di un fenomeno che scienziati e militari non hanno esitato a definire inspiegabile.

È il 30 maggio del 1990, a pochi chilometri dal confine con l’Olanda, centinaia di persone, tra cui tre pattuglie della polizia, osservano per diversi minuti le evoluzioni di uno strano apparecchio di forma triangolare. I radar di Glons e Semmerzake, che controllano il traffico aereo della zona, captano un segnale anomalo. Nessuno immagina ancora quello che da lì a pochi minuti accadrà.

Alle 00,05 dal quartier generale dell’aeronautica militare belga, parte l’ordine di far decollare due F-16. Gli aerei si portano immediatamente in contatto radar con quello che in seguito verrà definito "oggetto volante non identificato".

Improvvisamente, l’oggetto sconosciuto, passando dai 300 a 1700 piedi d’altezza, accelera da 280 a 1700 km orari, in un solo secondo, facendo perdere le proprie tracce. Una accelerazione impossibile per qualsiasi aeromobile di fabbricazione terrestre, che provocherebbe la morte immediata di ogni essere umano, poiché il limite massimo che può sopportare un pilota da caccia, è cinque volte più basso.

Al termine dell’inchiesta, il colonnello De Brouwer, capo della sezione operazione dell’aviazione belga, rilascia una dichiarazione inquietante:
DOMANDA: Quando degli scienziati seri dicono che bisogna avere il coraggio di affrontare l’ipotesi di fenomeni di origine extraterrestre lei come reagisce?
De Brouwer: Siamo sempre prudenti perché noi abbiamo bisogno di prove concrete, ma questa ipotesi, è chiaro, rimane aperta...
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da nemo il Sab Gen 04 2014, 08:26

sicuramente è un ufo

unidentified-non identificato: non sappiamo di cosa stiamo parlando, infatti!
flying-volante: sembra proprio di sì, essendo in aria
object-oggetto: è stato rilevato dal radar

 asd 

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab Gen 04 2014, 08:28

Dimenticavo, al riguardo e' bene sottolineare quanto diceva altrove Fux, ovvero che:

Molto brevemente, le accelerazioni impossibili rilevate potrebbero essere causate da un guasto nella strumentazione. Riporto dall'articolo (grassetto mio):
It is important here to underline that the F-16 pilot saw no UFOs at all. I spoke with some of his friends who had laughed with him about the UFO hypothesis. Had it not been for the SOBEPS team, these so-called mysterious radar returns would have been labeled as ordinary “angels”. Another important thing is that at one point the “return” remained unchanged on the screen while the plane was maneuvring, which is indicative of an instrument failure. This is also what Lieutenant-Colonel Salmon from the Belgian Air Force Electronic War Center remarked when he was interviewed by journalists of Science & Vie Junior in 1992. And this is also what I had written in an article that the ten scientists had chosen to add to their press-release in October 1991.

Now, SOBEPS has published a second voluminous “report” about the so-called “Belgian UFO wave”. Not very surprisingly for those who were well informed, compelled as he was by the hard facts, professor Meessen distanced himself from his previous conclusions and admitted that very peculiar atmospheric conditions were probably the cause of the F-16 radar incident. He did it with a lot of verbose explanations, but he did it.


Si parla poi anche della famosa foto, che lascerebbe molti dubbi: in particolare, la testimonianza di colui che l'ha scattata sarebbe in disaccordo con la foto stessa, nel senso che sarebbe stato usato un tempo d'esposizione lungo, e la foto dovrebbe essere quindi molto più sfocata di com'è in realtà.

Riguardo alle numerose testimonianze di avvistamenti, esse hanno in realtà poco valore, perché quando vengono analizzate un po' in dettaglio mostrano numerose discrepanze. È probabile che molta gente abbia scambiato luci dovute a normali aerei per quello che non sono.

Personalmente, ritengo probabile che si tratti di una sorta di "psicosi collettiva", non tanto diversa dal fenomeno del Sole danzante a Fatima: la gente vede quello che vuole vedere.


e alla risposta che gli diedi all'epoca:

sulla foto concordo con te, aggiungo anche che persino le tempistiche della pubblicazione della stessa furono molto strane. Difatti, se vedi, ho sempre evitato di tenerla in considerazione in quanto ho inserito.

Ho trovato una risposta a un dubbio simile a quello da te inserito sulla questione de radar e della testimonianza:

SOBEPS is an organisation of civilians and scientists.
The idea of a meteorological phenomena is dismissed in the airforce report.
The reason why the F-16 pilots did not see the UFO was given in the airforce report.

(...) Professor Emille Schweitzer, working at the Center for the Study of Electronic warfare, testified that it is highly unlikely that a radarfailure in all radars can be the cause. Furthermore he says the UFO used "infinite acceleration" and he believed it is very highly likely to have been an Extra Terrestrial craft.

Del resto, le parole del colonnello erano state proprio:

(...) the pilots could not establish visual contact and the investigation revealed that specific weather conditions may have caused electromagnetic interferences and false returns on the radar screens. The technical evidence was insufficient to conclude that abnormal air activities took place during that evening.

In short, the Belgian UFO wave was exceptional and the Air Force could not identify the nature, origin and intentions of the reported phenomena.

http://www.cohenufo.org/Coalition%20for%20freedom%20of%20information.pdf

e in un'altra dichiarazione:

I just listened to an interview with Col. de Brouwer, also from 2007, and he says several things:


they always kept open the possibility that the radar images were caused by electromagnetic interferences

Asked about the dramatic acceleration that was seen:

ground radar does not detect objects moving slower than 150km/h, because of a doppler filter that is used to only show relevant objects such as helicopters and airplanes
when the doppler filter is turned off, so also is the system that stores the radar images, and one is left to look at raw radar data that cant be reviewed later. The ground radar with its doppler turned off did detect the ufo, but the data wasnt stored.
one of the two f-16's did not store its data either, though its radar did detect the ufo.
what is left of the dramatic acceleration is one f-16's radardata

About eyewitnesses:
after a sighting of a big triangle with lights underneath and moving very slowly, which involved multiple police witnesses, the airforce, ministers, and police decided to cooperate and allow f-16's to investigate subsequent ufo sightings
after having sent f-16's to sighting(s) that were not credible, they decided to put an extra check in place: eyewitnesses now had to report their sighting to the police first, the police then had to verify the sighting themselves, then they would have to contact the airforce/radar stations, and only then f-16s would be sent to investigate. This is what happened in march 1990

Asked about his own opinion, he says that he does think an unexplainable phenomenon was observed, an enigma, but that he doesnt want to get carried away and focus too much on it, because it can take up ones entire life. He regrets that they (the airforce) didn't record everything thoroughly, and that they didnt hire people to investigate and deal with the situation full-time.

Tutto questo è rintracciabile qui:

http://www.physicsforums.com/archive/index.php/t-95002.html

In sintesi, quello che io credo è che questo permanga un caso aperto e mi pare che questa sia la stessa posizione tenuta dall'Aeronautica belga e dagli esperti che si sono occupati dell'argomento.
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da Ludwig von Drake il Sab Gen 04 2014, 08:28

@nemo ha scritto:sicuramente è un ufo

unidentified-non identificato: non sappiamo di cosa stiamo parlando, infatti!
flying-volante: sembra proprio di sì, essendo in aria
object-oggetto: è stato rilevato dal radar

 asd 
 clown

PS sorry per i quattro post uno dietro l'altro, ma non trovavo altro modo per riportare in modo ordinato la cosa qui...
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: UFO - caso Belgio

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum