Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

finire un libro può provocare tristezza?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Ludwig von Drake il Dom Ago 17 2014, 16:36

Tratto da: http://www.finzionimagazine.it/extra/discussioni-anobiiche/finire-un-buon-libro-puo-provocarvi-tristezza/

La maggior parte dei lettori fa parte della categoria di sognatori nostalgici che darebbe un rene perché il mondo in cui si sono calati per decine di pagine fosse vero, fosse reale. Se un libro ci è piaciuto, consideriamo i personaggi che lo hanno popolato non meno reali di quelli che possiamo incontrare per strada; anzi, spesso sono per noi più reali del passante o del tizio in bicicletta al semaforo perché con certi personaggi abbiamo condiviso vite intere, amori, emozioni, tutta quella serie di esperienze che nella vita vera rende certe persone dei punti fissi. Poi arriva l’ultima pagina, e già ti dispiace; poi riponi il libro sullo scaffale e lo stacco tra vita narrata e vita vera si fa sempre più forte. Se il libro ci è piaciuto davvero, è una sofferenza riportarlo in biblioteca.

C’è a chi, ritrovando un libro che pensava aver perduto, sono venute le lacrime agli occhi perché quel parallelepipedo cartaceo era il punto di contatto tra la realtà e quella vita narrata così travolgente. Tra i (pochi) che non hanno mai provato una sensazione del genere e coloro che si sentono orfani dopo aver finito Guerra e pace, ci sono tanti gradi intermedi: tristezza, malinconia, nostalgia…

I romanzi più insidiosi sono quelli che compongono una saga e che ti immergono fino alle orecchie nel mondo che descrivono, e il mondo reale si compone di quei suoni sordi che puoi sentire quando nuoti sott’acqua. Gli autori morti prima ancora che nascessimo (o prima ancora che imparassimo a leggere), lasciano una malinconia più leggera, una nostalgia nel senso letterale; quelli che scompaiono all’improvviso, invece, lasciano una brutta sensazione di incompiuto, come se percepissimo l’assenza di quell’ultimo libro che avrebbe completato l’opera dello scrittore.

Poi ci sono gli autori che abbiamo mancato come si perde un treno, quelli morti poco prima che li conoscessimo e ce ne innamorassimo. L’effetto è ancora più strano perché si ha la sensazione che se lo avessimo conosciuto prima – a volte bastano un paio d’anni, a volte molto meno – qualcosa sarebbe stato differente. Chi ha scoperto David Foster Wallace dopo il 12 settembre 2008, sa di cosa parlo. DFW conosceva quella malinconia che si prova una volta finito – di leggere o di scrivere – un libro:

I romanzi sono come matrimoni. È così triste finirli. Quando ho finito il mio primo libro mi è parso di essermi innamorato della mia protagonista e che fosse morta. […] I personaggi dei racconti sono diversi. Diventano vivi negli angoli degli occhi. Non si deve vivere con loro.
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da primaverino il Dom Ago 17 2014, 17:09

Verdone!
A me capitò da ragazzino quando lessi "I ragazzi della via Paal"...
Non mi ero identificato particolarmente in nessuno di loro (nel senso che mi immaginavo io uno di loro) ma quando alla fine muore Nemecsek e per di più si viene a sapere che la segheria verrà trasformata e "il campo" (che strenuamente "avevamo" difeso) non esisterà più mi ha preso molto male...
Non c'era più il nostro campo, capisci?...  hhh 
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Ludwig von Drake il Dom Ago 17 2014, 17:43

Certo che capisco, Hogwarts era diventata un po' la mia scuola (e mi spiace di non aver letto di più su Corvonero, che sarebbe stata la mia casa)...

Lo so che non sto tanto bene, eh...
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da primaverino il Dom Ago 17 2014, 17:58

@Ludwig von Drake ha scritto:Certo che capisco, Hogwarts era diventata un po' la mia scuola (e mi spiace di non aver letto di più su Corvonero, che sarebbe stata la mia casa)...

Lo so che non sto tanto bene, eh...

Essere persone sensibili non significa "non stare tanto bene" in senso generale...
In senso "particolare" (alle volte) invece si.
Benvenuto nel novero dei miei fratelli forumistici (sul mio personalissimo cartellino).
Un abbraccio, bro...  ça_va 
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Fux il Mar Ago 19 2014, 10:04

@Ludwig von Drake ha scritto:Lo so che non sto tanto bene, eh...
Non è vero, succede spesso anche a me con i libri che mi sono piaciuti davvero tanto. ça_va 

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Diva il Mar Ago 19 2014, 11:52

Presente!  mgreen 

A me succede di continuare a pensare per giorni e giorni ai personaggi del libro, proprio come se fossero miei amici. Ho finito di leggere "A farewell to arms" di Hemingway l'altra sera e, a parte la conclusione che non e' delle piu' allegre (ma non voglio spoilerare se qualcuno non lo avesse letto), la sera a letto mi corico e penso al Tenente sotto la pioggia e a Piani che e' rimasto sul ponte e alla Ferguson abbandonata all'hotel, al prete abruzzese e a Catherine, con i suoi capelli lucenti nella penombra della camera... e tutto e' reale, li sento vicini, vedo i loro volti, odo le loro voci, se mi concentro bene e chiudo gli occhi sento anche l'odore del vermouth...
E si crea un bellissimo legame non solo con i personaggi, ma anche con l'autore. E' un'emozione strana e molto forte quando capita di leggere alcuni passaggi e pensare "avrei potuto scrivere io questa frase"... o magari succede di leggere un pensiero e capire che e' sempre stato dentro di noi, silente e qualcuno ha finalmente trovato le parole adatte per tirarlo fuori dalla nostra anima in maniera cosi' elegante... impossibile non affezionarsi a questa persona, uniti in un comune sentire e' naturale iniziare a volergli bene. E' strano pensare a questi rapporti che si creano tra lettori e autori... solo attraverso le parole, senza mai essersi visti, toccati, parlati si entra talmente in sintonia che quello che si prova e' un sentimento non meno forte di quel che ci lega ad un amico.

_________________
Il fatto che, quando sono innamorati, quasi tutti facciano della poesia mostra chiaramente che il pensiero concettuale non basta a esprimere l'infinità interiore. (E. Cioran)
avatar
Diva


Messaggi : 1133
Data d'iscrizione : 30.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da JoJo il Mar Ago 19 2014, 12:01

ma a me succede alla grandissima con tutte le storie che mi hanno preso, se il finale è un bel finale
per esempio harry potter non mi ha lasciato questa sensazione di solitudine, perchè a mio parere il finale era "sbagliato"
invece "queste oscure materie" (la bussola d'oro e i due seguenti, la lama sottile e il cannocchiale d'ambra) mi fa struggere il solo pensarci  :sad: 

purtroppo questo è un dono che hanno pochi libri...
avatar
JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da elima il Mer Ago 20 2014, 11:23

A me prende la malinconia già quando mi accorgo che mancano alcune pagine alla fine.
In un periodo in cui ero particolarmente sensibile ( dopo la morte di mia madre) smettevo di leggere già a quel punto specialmente se era chiaro che il protagonista sarebbe morto.
Non ho mai letto le ultime due pagine di "l'isola del giorno prima" e di "dell'amore ed di altri demoni".

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

Jesus promised the end of all wicked people
Odin promised the end of all Ice Giants
I don't see many Ice Giants around ....
avatar
elima


Messaggi : 1316
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Spica il Sab Gen 17 2015, 19:04

Io ho evitato per tantissimi anni di leggere per principio libri di narrativa perché mi immergono in una realtà immaginaria, che mi aliena da quella presente, al contrario dei libri divulgativi che ti fanno amare e ammirare il mondo. Sarà anche che a scuola ci obbligavano a leggere noiosi libri di narrativa e forse è da qui che non li ho mai amati. Ho sempre fatto molta fatica a entrare nella storia. La prima volta che ho letto un libro di narrativa di mia volontà è stato a 23 anni proprio per evadere dalla realtà! E da li ne ho letto altri di genere fantasy. Il peggio sono le collane. Quando finiscono è triste dopo mesi e mesi che i personaggi ti accompagnavano ogni giorno. Per questo poi ho smesso.. sono tornata a quelli scientifici che mi fanno amare il mondo, invece di alienarmi :-)
avatar
Spica

Messaggi : 20
Data d'iscrizione : 13.01.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Fux il Sab Gen 17 2015, 19:13

A me a volte capita di pensare a una qualche scena di un libro che ho letto e che mi ha colpito particolarmente e mi viene la nostalgia, quasi fossi io ad averla vissuta in prima persona, invece che i personaggi del libro. Quelli sono i libri che mi viene voglia di rileggere.

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: finire un libro può provocare tristezza?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum