Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

Global warming

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Global warming

Messaggio Da Fux il Mar Lug 22 2014, 18:10

CNR: Il nuovo rapporto Ipcc conferma il global warming

Comunicato stampa - Illustrato a Stoccolma il Sommario del quinto rapporto sui cambiamenti climatici, cui hanno contribuito tre ricercatori dell’Isac-Cnr. Confermati il riscaldamento dell’atmosfera e degli oceani, lo scioglimento dei ghiacci, l’innalzamento del livello del mare, l’aumento di CO2. L’attività antropica rappresenta una causa fondamentale di questi fenomeni

Roma, 27 settembre 2013 - È stato presentato oggi a Stoccolma nel corso di una conferenza stampa internazionale il Sommario per i policymakers del Working Group 1 ('Le basi scientifiche del cambiamento climatico') del V Assessment Report (AR5) dell’Intergovernmental Panel for Climate Change (Ipcc). Tra gli autori e curatori di questo rapporto sul cambiamento climatico solo quattro ricercatori italiani, tra cui Maria Cristina Facchini, Sandro Fuzzi e Susanna Corti dell’Istituto di scienze dell’atmosfera e del clima del Consiglio nazionale delle ricerche (Isac-Cnr) di Bologna. All’AR5 hanno contribuito nel complesso oltre 200 autori principali, 600 autori contributori e 50 curatori, oltre a 1.500 revisori di tutto il mondo, il solo WG1 di circa 2.200 pagine.

“Il nuovo rapporto conferma le tendenze sui cambiamenti climatici in atto”, spiega Maria Cristina Facchini, uno dei lead author del volume. “In particolare l’aumento della temperatura dell’atmosfera e degli oceani, l’incremento del livello del mare e la diminuzione dell’estensione e del volume del ghiaccio terrestre riscontrati sin dal 1950. Molti di questi fenomeni non hanno precedenti su una scala temporale che va dalle decine di anni ai millenni. Per quanto riguarda le temperature atmosferiche, ciascuno degli ultimi tre decenni è stato più caldo dei precedenti e il primo decennio del 21° secolo è stato il più caldo dal 1850. Dall’inizio del 20° secolo la temperatura media del pianeta è cresciuta di 0.89 °C, mentre il livello del mare è cresciuto in media di 19 cm. Inoltre, i ghiacciai dell’intero pianeta stanno perdendo massa e la copertura di ghiaccio dell’Artide sta diminuendo”.

Elemento chiave del rapporto è l’anidride carbonica (CO2), principale responsabile del cambiamento in atto tra i gas serra. “La concentrazione di biossido di carbonio  nell’atmosfera è cresciuta di più del 20% rispetto al 1958 e di circa il 40% dal 1750”, precisa Sandro Fuzzi, review editor del volume. “È probabile al 95-100% che le attività antropiche, uso dei combustibili fossili e deforestazione, abbiano causato più della metà dell’aumento di temperatura osservato, che a sua volta ha causato il riscaldamento degli oceani, lo scioglimento dei ghiacci, l’acidificazione degli oceani, l’innalzamento dei mari e l’intensificarsi di alcuni fenomeni estremi nella seconda metà del 20° secolo”.

Le proiezioni per il futuro, basate su modelli matematici, indicano secondo l’Ippc un’ulteriore crescita della temperatura. “Le emissioni di gas serra stanno causando cambiamenti climatici in tutte le aree del pianeta, anche se non in misura uniforme, molti dei quali persisteranno per secoli. Per arginare questo circolo vizioso occorrono urgenti e importanti riduzioni delle emissioni di CO2 e degli altri gas serra”, conclude Fuzzi.

http://www.lescienze.it/lanci/2013/09/27/news/cnr_il_nuovo_rapporto_ipcc_conferma_il_global_warming-1825241/

Mancava un thread sull'argomento. :) Devo dire che non sono troppo informato sulla questione, ma da quello che so la comunità scientifica è abbastanza unanime nel riconoscere il problema del riscaldamento globale e le responsabilità dell'uomo. Eppure sembra che molti dubitino della realtà del fenomeno (o almeno delle responsabilità della nostra specie). :/

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da elima il Mar Lug 22 2014, 23:44

Io sono tra gli scettici. Vi rimando qui:
http://it.wikipedia.org/wiki/Piccola_era_glaciale
Il clima nel corso delle ere è cambiato di molto con andamenti ciclici a volte anche brevi. Che ci sia una nostra responsabilità è plausibile solo fino a un certo punto.

_________________
"Primo di tutti fu il Caos" Esiodo (Theog. 116)

Jesus promised the end of all wicked people
Odin promised the end of all Ice Giants
I don't see many Ice Giants around ....

elima


Messaggi : 1316
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da Hara il Mer Lug 23 2014, 06:50

Concordo, attività antropica e naturale continuo cambiamento climatico interreagiscono.
Aggiungo anche che è in pieno rigoglio l'industria ecologica, la quale spazia praticamente in ogni settore, e che spinge a negare o a minimizzare il fattore naturale

Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da Psyre il Mer Lug 23 2014, 09:31

Sicuramente l'uomo ha contribuito al riscaldamento globale (un caso su tutti: le deforestazioni) così come potrebbe contribuire ad un'azione oppositiva (tempo addietro si parlava di utilizzare il nucleare), ma è anche vero, come giustamente già detto, che vi è e vi sarebbe sempre un cambiamento climatico (lo impone la natura), indipendentemente da ciò che fa l'uomo.
La responsabilità della nostra specie, insomma, è una variabile per il fenomeno in questione, ma non è la sola.
La questione è su quanto la stessa sia incisiva e, in relazione a ciò, se e quali progetti possano essere messi in atto per "correre ai ripari".

Psyre

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 26.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da Hara il Mer Lug 23 2014, 09:47

"se e quali progetti possano essere messi in atto per "correre ai ripari"."

Per la nostra sopravvivenza e per mantenere il nostro benessere, per poter parcheggiare le nostre Volvo, dice carlin, il pianeta e in generale il biologico  staranno meglio (il che, sia chiaro, contasega)
Puntualizzazione banale ma secondo me necessaria


Spoiler:

Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da JoJo il Mer Lug 23 2014, 10:04

io non sono così dubbioso che le nostre attività stiano inducendo un sensibile e relativamente rapido cambiamento climatico*

è però anche vero che, come giustamente diceva George Carlin, il cambiamento climatico è un problema solo nostro, in quanto la Terra va avanti per conto suo, con o senza di noi: ci sono stati cambiamenti (anche climatici) ben più drastici e rapidi, basti pensare a ciò che è successo nel corrispondente temporale del cosidetto limite K-T, ovvero la "registrazione" nelle rocce dell probabile impatto di un (o una serie di) meteorite(/i) che ha portato all'estizione dei dinosauri e di una moltitudine di altre specie
L'impatto dell'asteroide sulla costa deve aver provocato giganteschi tsunami, testimoniati da numerose tracce nella costa Caraibica e nell'est degli Stati Uniti. L'asteroide impattò in uno strato di gesso (solfato di calcio) che provocò un aerosol di anidride solforosa il quale, oltre ad oscurare la luce del Sole, provocò ingenti piogge acide che risultarono letali per la vegetazione, il plancton e gli organismi che costruiscono un guscio calcareo come i molluschi. Si calcola che ci vollero più di dieci anni perché gli aerosol si dissolvessero.
e
Il sottile strato di argilla presente negli affioramenti corrispondenti al limite K-T, confermerebbe la teoria per la quale i dinosauri ed altre creature, si estinsero in quel periodo in seguito ad una catastrofe globale causata da una collisione di un meteorite con la Terra, di cui l'iridio e gli altri elementi rari sarebbero una testimonianza.

Oltre ai dinosauri molte altre forme di vita non superarono il limite K-T, ad esempio gli pterosauri, gli ittiosauri ed i plesiosauri tra i rettili e le ammoniti, le belemniti e le rudiste tra i molluschi.
così, tanto per dire....
eppure vedere la varietà che c'è oggi credo dia una vaga (eufemismo) idea che tutto ciò che faremo per rallentare il riscaldamento globale dovuto a cause antropiche, lo faremo non per salvare la Terra, gli animali o la Natura (nientemeno), ma unicamente ed eslusivamente per salvare il nostro culo (o cmq per rendere il futuro della nostra specie meno difficile)

EDIT: qui c'era il video di Carlin che però è appena stato postato dal fu Hara (che ora ha un nome che non ricordo mai come si scrive e non mi va di controllare), per cui mi è toccato toglierlo  wub 




* perchè? bè, a parte l'effetto serra, basta pensare a tutte le attività che immettono nell'ambiente energia termica: riscaldamento degli edifici, condizionamento degli edifici, tutti i processi industriali.............. ad esempio in Svezia, che è scarsamente popolata ed industrializzata, il flusso di calore totale è tre volte maggiore rispetto al flusso di calore "naturale" (o più precisamente geotermico) proveniente dalla terra stessa
citazione necessaria:
Nordell B., Thermal pollution causes global warming, Global and Planetary Change, 38(3–4), 2003, pp. 305–312
è come aver acceso il riscaldamento in una stanza e stupirsi che faccia più caldo rispetto a prima


Ultima modifica di JoJo il Mer Lug 23 2014, 10:07, modificato 1 volta

JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da JoJo il Mer Lug 23 2014, 10:06

ecco, il solito ebreo rompipalle* mi ha bruciato la citazione di carlin e ora mi tocca editare e toglierla....





clown 

JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da joker il Mer Lug 23 2014, 10:08

@Psyre ha scritto:...
La responsabilità della nostra specie, insomma, è una variabile per il fenomeno in questione, ma non è la sola.
...

Secondo me è una variabile che potrebbe avere un certo peso sul breve periodo, a lungo termine (ere geologiche) diventerà ininfluente.

joker

Messaggi : 410
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da altroita il Mer Lug 23 2014, 15:23

A mio modesto parere l'impulso di un cambiamento climatico non di esaurisce nella "decellerazione" temporanea data da azioni scoordinate e poco efficaci. Fermare una locomotiva, dopo che si è dato una bella spinta, lanciandogli contro qualche sasso è quantomeno inutile. Tanto più che i sistemi complessi sono autoadattivi, col tempo, "senza una qualche entità singolare atta a gestirlo o controllarlo deliberatamente"; in una parola l'adattamento potrebbe non prevedere affatto il raggiungimento di condizioni adatte alla specie umana.

Se proprio si deve, è bene coordinarsi a livello mondiale, ma questo accadrà immagino tra qualche centinaio di anni e un metro in più negli oceani.
Poco male, io l'ho sempre detto, JoJo ha ragione. Salveremo il nostro culo oppure no?

altroita

Messaggi : 195
Data d'iscrizione : 09.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da Fux il Mer Lug 23 2014, 18:13

@elima ha scritto:Io sono tra gli scettici.
Però, come dicevo, la posizione della comunità scientifica è abbastanza netta:


 smile 

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: Global warming

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum