Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

appunti di storia recente per capire il presente

Pagina 8 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Ven Lug 25 2014, 23:49

qui..

Penso che queste cose andrebbero fatte vedere a tutti e in prima serata!
Un orgoglio italiano che nessuno praticamente conosce piu'

Essere e sentirsi italiano..da vedere tutto d'un fiato..dal min 12/15 e successivi e' apoteosi. Una nazione disastrata, che arriva dalla follia geniale e suicida della prima meta' del secolo, il vero amor patrio..sfuggito poi velocemente di mano per scivolare nei vincoli e interessi della terza guerra mondiale: la guerra fredda, interessi superiori e internazionali che che hanno scippato la grandissima rivoluzione sociale del 46 e seguenti..

un italia e degli italiani che non ci somigliano per nulla..Nenni, De Gasperi, Parri..Pertini, il grande  e unico Presidente che la generazione che non conobbe la guerra ha potuto vedere e sentire (la mia generazione)..

Consiglio vivamente la visione, le immagini della ricostruzione, dalla statale adriatica alla linea ferroviaria roma firenze..cose che diamo per scontate, dove giriamo in auto o in moto, sono state calcate con badili, secchi e assi inchiodate da un'umanita' italiana che  mi ha profondamente commosso..al minuto 47 e dintorni..ti fa venir voglia di non sporcare manco piu' un marciapiede con un mozzicone di sigaretta! ..quanto valore scorre sotto di noi mentre passeggiamo sulla banchina del treno..o attraversiamo il ponte..o entriamo nel tamburo del palazzo con le gradinate in  marmo..

dobbiamo amare tutto cio' che appartieme alla nazione..


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Sab Lug 26 2014, 00:19

@delfi68 ha scritto:qui..

Penso che queste cose andrebbero fatte vedere a tutti e in prima serata!
Un orgoglio italiano che nessuno praticamente conosce piu'

Essere e sentirsi italiano..da vedere tutto d'un fiato..dal min 12/15 e successivi e' apoteosi. Una nazione disastrata, che arriva dalla follia geniale e suicida della prima meta' del secolo, il vero amor patrio..sfuggito poi velocemente di mano per scivolare nei vincoli e interessi della terza guerra mondiale: la guerra fredda, interessi superiori e internazionali che che hanno scippato la grandissima rivoluzione sociale del 46 e seguenti..

un italia e degli italiani che non ci somigliano per nulla..Nenni, De Gasperi, Parri..Pertini, il grande  e unico Presidente che la generazione che non conobbe la guerra ha potuto vedere e sentire (la mia generazione)..

Consiglio vivamente la visione, le immagini della ricostruzione, dalla statale adriatica alla linea ferroviaria roma firenze..cose che diamo per scontate, dove giriamo in auto o in moto, sono state calcate con badili, secchi e assi inchiodate da un'umanita' italiana che  mi ha profondamente commosso..al minuto 47 e dintorni..ti fa venir voglia di non sporcare manco piu' un marciapiede con un mozzicone di sigaretta! ..quanto valore scorre sotto di noi mentre passeggiamo sulla banchina del treno..o attraversiamo il ponte..o entriamo nel tamburo del palazzo con le gradinate in  marmo..

dobbiamo amare tutto cio' che appartieme alla nazione..


Mio padre me ne parlava spesso tanta voglia di ricominciare dopo la guerra, speranza nel futuro
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Sab Lug 26 2014, 13:13

le nostre generazioni e le piu' giovani pure, sono troppo all'oscuro di quali fatiche e ideali si celano dietro alla quasi totatlita' delle strutture e infrastrutture italiane ed e' per questo che non si sollevano con rabbia contro chi ci devasta il paese per microbenefici personali, tralmente luridi di fronte alla grandezza di cio' che devastano da guadagnarsi il massimo disprezzo.

Se si imparasse a guardareuna stazione ferroviaria con gli occhi di chi vi ha posato i marmi con corde e carrucole, si reagirebbe in altri termini di fronte al furto tangentista di quello o quell'altro Amministratore delegato di FS che passa ruba e se ne va..
idem con le strade..e gli ospedali..la sanita'  pubblica non e' piovuta dal cielo, un ospedale come il niguarda ad esempio e' stato fatto con secchi, malta e operai che dormivano nel cantiere e spessissimo erano Lavoratori Volontari! ..pre e post epoca fascista..chi deruba la sanita' pubblica compie un infamia oltre che un reato..

e' questo che manca alle nostre generazioni: contemplare il reato di INFAMIA a chi depreda la nazione..

il codice penale andrebbe integrato di un nuovo tipo di reato: INFAMIA E VERGOGNA..

comunque sia, esosrto davvero tutti i ragazzi e noi exragazzi a ripassare la storia della costruzione e ricostruzione del nostro paese, NON v'erano appalti pubblici intesi come oggi..ma ex combattenti, volontari e sodati che lavoravano a gratis o quasi solo per un ideale nazionale..cosi di fronte al ladro di turno NON SI PARLI SOLO DI FURTO MA DI INFAMIA E VERGOGNA.

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Sab Lug 26 2014, 18:55

la lunga storia dell'ARMIR

dal min 1.00.0 c'e' il resoconto della ritirata..pazzasco..



i morti non cadevano..morivano congelati seduti..


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Psyre il Mar Lug 29 2014, 13:42

@delfi68 ha scritto:le nostre generazioni e le piu' giovani pure, sono troppo all'oscuro di quali fatiche e ideali si celano dietro alla quasi totatlita' delle strutture e infrastrutture italiane ed e' per questo che non si sollevano con rabbia contro chi ci devasta il paese per microbenefici personali, tralmente luridi di fronte alla grandezza di cio' che devastano da guadagnarsi il massimo disprezzo.

Se si imparasse a guardareuna stazione ferroviaria con gli occhi di chi vi ha posato i marmi con corde e carrucole, si reagirebbe in altri termini di fronte al furto tangentista di quello o quell'altro Amministratore delegato di FS che passa ruba e se ne va..
idem con le strade..e gli ospedali..la sanita'  pubblica non e' piovuta dal cielo, un ospedale come il niguarda ad esempio e' stato fatto con secchi, malta e operai che dormivano nel cantiere e spessissimo erano Lavoratori Volontari! ..pre e post epoca fascista..chi deruba la sanita' pubblica compie un infamia oltre che un reato..

e' questo che manca alle nostre generazioni: contemplare il reato di INFAMIA a chi depreda la nazione..

il codice penale andrebbe integrato di un nuovo tipo di reato: INFAMIA E VERGOGNA..

comunque sia, esosrto davvero tutti i ragazzi e noi exragazzi a ripassare la storia della costruzione e ricostruzione del nostro paese, NON v'erano appalti pubblici intesi come oggi..ma ex combattenti, volontari e sodati che lavoravano a gratis o quasi solo per un ideale nazionale..cosi di fronte al ladro di turno NON SI PARLI SOLO DI FURTO MA DI INFAMIA E VERGOGNA.
Solo un appunto. In alcune parti d'Italia, i lavoratori più che volontari, venivano obbligati, anche se quei lavoratori erano vedove, anche se quelle vedove avevano bambini piccoli da accudire e non avevano nessuno cui appoggiarsi, anche se partivano presto la mattina e tornavano tardi la sera da un lavoro massacrante e sottopagato (ancor peggio degli uomini).
Per il resto quoto.
avatar
Psyre

Messaggi : 403
Data d'iscrizione : 26.06.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Lun Mar 16 2015, 18:41

la storia, come si suol dire, per capire il presente..
Il PD, ieri ed oggi, con Renzi, queste cose le tiene nel dimenticatoio..TUTTO l'arco parlamentare che si forma e si coagula in maggioranze trasversali al fine di non andare alle urne, eccetto il Movimento 5 Stelle che RIFIUTA QUALSIASI CONTATTO O COMPROMESSO, è un arco parlamentare corrotto, complice e criminale..
Le chiacchere di Renzi o Alfano, Bersani o Vendola e sodali sono la prova schiacciante della complicità di TUTTI costoro con le stragi dei giudici che hanno cercato di estirpare il malaffare mafioso in italia..i magistrati hanno perso, l'italia (I minuscola) ha perso.
Ma siamo in tanti a non dimenticare, siamo in tanti a ricordare che il M5S sarà pure un'armata brancaleone, ma E' L'UNICO movimento parlamentare che rifiuta quel sudicio verminaio politico che da anni ci governa a colpi di maggioranze illegali e illegittime!
Guardate tutto il filmato..fino alla fine..NON DIMENTICHIAMOCI NULLA!


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da airava il Lun Mar 16 2015, 21:01

certo che col "il nano" che oramai è più di la che di qua con degli "eredi" che non gli arrivano all'altezza delle ginocchia per chi ha costruito la propria carriera su di lui la vedo duretta
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Lun Mar 16 2015, 23:56

Il sistema politico non ha mai avuto interesse a far funzionare le cose in Italia, compresa la magistratura e compagnia, secondo me la mafia e varie espressioni di criminalità organizzata hanno tratto forza dal degrado fatto di scuole fatiscenti, ospedali sporchi, carceri ottocentesche con i detenuti stipati come animali, ecc......
Un Centro, un Sud disastrato, con gli uffici amministrativi, tribunali compresi che facevano schifo.
Che fanno schifo, basta vedere i bagni.
Ora il problema è serio perchè non è solo una questione di classe politica, ma è il terribile vuoto di cultura pubblica e del servizio che fa dell'Italia un paese ammalato.
Il perchè non riesco bene ad individuarlo, ma se vado negli uffici pubblici, negli ospedali trovo una umanità troppo primitiva.
Qui manca una istruzione adeguata, una formazione del personale non conforme al ruolo.
Poi il distacco tra istituzione e cittadini, qui siamo rimasti al 1910, ma non riusciamo a comprendere che i tempi sono cambiati e l'Italia è uno dei paesi avanzati nel mondo.
Personalmente non vedo partiti o movimenti che abbiano come primo scopo la civilizzazione della pubblica amministrazione, del rapporto corretto e democratico tra potere e cittadino.
Vedo polemica molta polemica, ma idee reali poche, in queste condizioni la mafia o simili hanno molto da galoppare.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 17:49

io la vedo così:
nel 1992 o giù di lì il PCI coalizzato con alcuni rami della magistratura decise di agire per la via giudiziaria, visto che per le urne non c'era verso di prendere il potere

non previdero la mossa della mafia/PSI+DC che tramite Dell'Utri  calò il paravento Berlusconi come coagulante delle forze residue post Mani Pulite
e furono spiazzati

D'alema allora corse ai ripari allendosi con Dell'Utri & Co. e da allora si divise il potere (il patto prevedeva: sbarramento parlamentare ai partiti di estrema sinistra, intoccabilità giudiziaria del malaffare comunista, avversione solo a parole del conflitto d'interesse, fine della lotta alla mafia)

Renzi probabilmente rappresenta la nuova generazione di questo tipo di accordi, ha soppiantato prima D'Alema e ora sta accentrando tutto in modo da rimuovere lentamente Berlusconi (che rimane il paravento di Dell'Utri e della mafia)

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Mar Mar 17 2015, 19:34

@nemo ha scritto:io la vedo così:
nel 1992 o giù di lì il PCI coalizzato con alcuni rami della magistratura decise di agire per la via giudiziaria, visto che per le urne non c'era verso di prendere il potere

non previdero la mossa della mafia/PSI+DC che tramite Dell'Utri  calò il paravento Berlusconi come coagulante delle forze residue post Mani Pulite
e furono spiazzati

D'alema allora corse ai ripari allendosi con Dell'Utri & Co. e da allora si divise il potere (il patto prevedeva: sbarramento parlamentare ai partiti di estrema sinistra, intoccabilità giudiziaria del malaffare comunista, avversione solo a parole del conflitto d'interesse, fine della lotta alla mafia)

Renzi probabilmente rappresenta la nuova generazione di questo tipo di accordi, ha soppiantato prima D'Alema e ora sta accentrando tutto in modo da rimuovere lentamente Berlusconi (che rimane il paravento di Dell'Utri e della mafia)

Resta il fatto che siamo indietro di 30 anni rispetto ad altre realtà europee, questo ritardo è il miglior alleato della Mafia e compagnia compresa la corruzione della P.A.
Berlusconi è stato un selvaggio che ha raccolto una bella dose di mondezza politica e culturale, non c'è dubbio, d'altra parte come tutti i padroncini ha voluto idioti e ladroni intorno.
Il PCI non essendo ne carne ne pesce, non lo è mai stato, non ha mai capito bene che doveva fare, di certo non la vittoria del proletariato, ma essendo pieno di intelligenti borghesi, i quali non hanno mai rinunciato alla buona rassicurante cultura della borghesia ottocentesca, hanno dato un colpo al cerchio ed uno alla botte, spaventandosi tanto ogni qualvolta vincevano od erano vicini alla vittoria (meglio il tricolore, mamma rai, ecc..., i magistrati).
Il potere fa paura a chi non ha le idee chiare sul da farsi meglio delegare ad altri (l'assurdità delle magistratura italiana che regola e raddrizza la pubblica aministrazione).
Infatti Renzi rassicura questa bigotta e legalitaria borghesia comunista, anti marxista in primis.
Tolta la maschera a tutti quanti che dire, una sola cosa, far funzionare le cose in modo corretto e pulito, mettendo tutti al posto loro, magistrati compresi.
Chi lo farà, per ora nessuno, ma confido nella necessità storica di farlo, nei giovani se vogliono conservare un futuro libero e decente.

avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 20:20

se si vuole capire qualcosa basta capire che è sempre e comunque una lotta per il potere, in cui l'unico ideale è la conquista del potere stesso
vale per tutti i contesti, storici e geografici
ciò che rende diversa la rappresentazione della lotta per il potere è il contesto storico e le peculiarità delle varie nazioni

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da primaverino il Mar Mar 17 2015, 20:36

@nemo ha scritto:io la vedo così:
nel 1992 o giù di lì il PCI coalizzato con alcuni rami della magistratura decise di agire per la via giudiziaria, visto che per le urne non c'era verso di prendere il potere

non previdero la mossa della mafia/PSI+DC che tramite Dell'Utri  calò il paravento Berlusconi come coagulante delle forze residue post Mani Pulite
e furono spiazzati

D'alema allora corse ai ripari allendosi con Dell'Utri & Co. e da allora si divise il potere (il patto prevedeva: sbarramento parlamentare ai partiti di estrema sinistra, intoccabilità giudiziaria del malaffare comunista, avversione solo a parole del conflitto d'interesse, fine della lotta alla mafia)

Renzi probabilmente rappresenta la nuova generazione di questo tipo di accordi, ha soppiantato prima D'Alema e ora sta accentrando tutto in modo da rimuovere lentamente Berlusconi (che rimane il paravento di Dell'Utri e della mafia)

No, scusa un attimo... D'Alema (del PCI) si allea con Dell'Utri per impedire al PCI (cioè il suo partito) di prendere il potere per "via giudiziaria"?
Magari hai ragione... Magari non ho capito nulla... Magari... Chissà!?...

Ma a me piace raccontarla in modo diverso a partire da un'intervista che P. Davigo rilasciò circa tre anni or sono (o poco più) al giornalista A. Piroso, allora valido collaboratore de la 7 durante il programma "niente di personale" (vado a memoria, quindi posso sbagliare il contesto ma NON la sostanza).
A Davigo il giornalista chiese conto del perché a fronte della "decapitazione" del Pentapartito, il PCI ne fosse uscito sostanzialmente "pulito" (a beneficio dei gonzi che credettero al Compagno G, al secolo quel Primo Greganti che io ingenuamente credevo seppellito dalla polvere della storia poco men che contemporanea e invece ancora assurto alle funeste cronache recentissime in guisa di malapianta inestirpabile...) alché la risposta fu...

Ma guardi, la Procura di Milano indagò centinaia (stima a cazzo) di dirigenti locali del PCI e ne portò persino alcune decine (stima a cazzo) al vaglio del dibattimento giudiziario... Non fu colpa nostra se altre Procure non svolsero con lo stesso zelo il proprio lavoro...

Te lo traduco in italiano: a Milano comandava Craxi (e hai detto niente, eh?) e quindi abbiamo preso il pesce grosso, altrove comandavano pesci (apparentemente) più piccoli (ma anche no) solo che se la mia giurisdizione arriva a Lodi (poniamo) e i faccendieri comunisti stanno a Bologna o a Firenze (ma colà i Giudici dormono) non puoi imuptarmi di alcunché perché l'assioma "tutti colpevoli=nessun colpevole" non è ammissibile...
Tutti colpevoli=tutti in galera (così dovrebbe essere)...
Solo che altrove si decise diversamente... E così NON fu.

Ergo ipotizzare un'alleanza tra Procura di Milano e PCI mi pare del tutto azzardato.

Al che (a livello nazionale) prese piede il teorema per il quale i Giudici Comunisti (che esistono principalmente, ancorché NON esclusivamente, nella capa dei gonzi) ce l'avessero SU col povero Berlusca che (per carità di Patria) si ergeva ad unico e immacolato baluardo contro il tentativo golpistico della magistratura di consegnarCI (cioè tutti noi) alla giustizia sommaria dei neo-soviet liberticidi e puttanate varie...

Sono passati molti anni da allora ma il sistema è rimasto quello e vieppiù si è immarcescito stante l'abortita stagione di Mani Pulite che da fenomeno (potenzialmente) nazionale venne circoscritto a realtà locale.

Il resto è cronaca.

EDIT; chiedo scusa, nemo... Ho "stampato" senza aver prima letto il tuo intervento.
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 21:20

non capisco cosa spiegare, basta rileggere ciò che ho scritto (che non è quello che hai detto riguardo D'Alema che si allea per non vincere)

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 21:24

non ci sono giudici di sinistra (non era di sinistra nemmeno il PCI ad essere chiari e precisi)
c'era una parte di magistratura lasciata libera di agire su una parte del parlamento (PSI / DC) senza toccare il PCI (alleato : vantaggi del patto? PCI al governo e magistratura con maggiori poteri... se l piano fosse riuscito... ma non riuscì a causa della variabile Berlusconi)
ecc...

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 21:29

il paravento/specchietto per le allodole Berlusconi è stato il mezzo per coalizzare la politica italiana su un capro espiatorio (voluto... la stessa pantomima con i giudici è stato un mezzo per poter raggiungere lo scopo: ovvero l'appropriazione del Parlamento da parte di una classe politica avversa solo per ingannare i gonzi, ma il cui obiettivo è il perdurare della loro permanenza sugli scranni per poter garantire la distribuzione di ricchezze e prebende ai loro sponsor e lobbies di riferimento, in puro stile mafioso)
concentrarsi 20 anni sul "problema berlusconi" non ha fatto altro che distogliere l'elettorato dai veri problemi: erosione dei diritti, della sicurezza, del servizio pubblico, delle tutele costituzionali. Guardacaso "predetti" dal piano della Loggia Propaganda 2

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Mar Mar 17 2015, 21:36

La Magistratura fece un grosso regalo al ex PCI, ma fu lo stesso D'Alema a dire che non si poteva accettarlo, sarebbe stato una specie di golpe.
La magistratura legata a MD (magistratura democratica) non negava all'inizio di voler influire sulla società italiana per operare un opera di moralizzazione e democratizzazione, fino a quleche anno fa si potevano leggere i loro documenti online.
Poi però si dettero una calmata e occultarono molti documenti.
La magistratura in un paese come il nostro non deve assolutamente pendere per nessuno e non può fare politica, ma è ovvio che il sentimento interiore influisce sul proprio operato.

riporto la storia tratta dal sito di MD è molto filtrata e depurata dalla reale intenzione dei fondatori ma fa capire molte cose, se non altro il rapporto tra il magistrato e le tensioni ideali e politiche del suo tempo, quindi la sua non indipendenza.

http://www.magistraturademocratica.it/mdem/storia.php

http://www.magistraturademocratica.it/mdem/materiale/1964.pdf
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 21:50

quello che diceva D'Alema in pubblico è il contrario di quello che D'Alema ha fatto

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da primaverino il Mar Mar 17 2015, 22:22

Devo essermi espresso male.
Voglio dire che ai tempi di Mani Pulite si è capitozzato il Pentapartito e non il PCI solo perché alcune Procure non hanno svolto bene il loro lavoro.
Quindi (a livello nazionale) si era "liberato" un posto (incidentalmente "a destra") e Berlusconi lo ha occupato.
Tutto qui.
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 22:29

Penso che la magistratura non abbia agito casualmente, che a livello politico si lasci ben poco al caso (con buona pace di Hara e della sua beata - verosimilmente finta - ingenuità)

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Mar Mar 17 2015, 23:41

@nemo ha scritto:Penso che la magistratura non abbia agito casualmente, che a livello politico si lasci ben poco al caso (con buona pace di Hara e della sua beata - verosimilmente finta - ingenuità)

Si non si può negare questo, in Italia lo scontro di potere è forte, tra poteri, ognuno vuole essere libero di agire, a scapito nostro però.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mar Mar 17 2015, 23:46

@silvio ha scritto:
@nemo ha scritto:Penso che la magistratura non abbia agito casualmente, che a livello politico si lasci ben poco al caso (con buona pace di Hara e della sua beata - verosimilmente finta - ingenuità)

Si non si può negare questo, in Italia lo scontro di potere è forte, tra poteri, ognuno vuole essere libero di agire, a scapito nostro però.

il potere si esercita su una massa di persone, altrimenti non è potere

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Mar Mar 17 2015, 23:52

ma secondo voi il potere in italia è frutto di un perenne accordo tra le parti ?
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da nemo il Mer Mar 18 2015, 00:02

@silvio ha scritto:ma secondo voi il potere in italia è frutto di un perenne accordo tra le parti ?
l'accordo è lo stile tipico mafioso, che si è imposto recentemente
ci sono stati periodi in cui lo scontro era palese (e nascosto) ma senza accordi

nemo

Messaggi : 1866
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 8 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum