Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

appunti di storia recente per capire il presente

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da airava il Lun Apr 21 2014, 18:30

poche  balle
se la periferia dell'impero piange  il centro certo non ride
se analizziamo la distribuzione  della ricchezza secondo il metodo GINI  che assegna il valore 0 ad una società dove il reddito è distribuito equamente e 1 a quella dove tutto il reddito è in mano ad una sola persona vedremo che gli USA hanno un indice  che si aggira  sullo 0.46
la Francia 0,29
la Germania 0,30
l'Italia 0,34
la Svezia 0,26
per gli usa è una situazione esplosiva, che difficilmente  riusciranno a  calmierare vista la mentalità americana.
il rischio che quel 79% della popolazione  (248.000.000) che ha a disposizione il 20% della ricchezza si incazzi è piuttosto elevato.
per  capirci sempre negli USA
1%    dispone del 40% circa 3.140.000
20%  dispone del 40% circa 125.000.000
79% dispone del  20% circa 248.000.000

edit
consideriamo che l'indice cresce costantemente di anno in anno, nel 70 era sullo 0,38
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Jael il Lun Apr 21 2014, 21:01

@Mix ha scritto:
@Jael ha scritto:Strano se detto da chi ha appena propinato il mito del buon selvaggio
Il mito del buon selvaggio ce l'hai in mente TU e continui noiosamente a rimetterlo nel discorso.
IO non ci vedo nessuna attinenza con le pratiche ecosostenibili delle tradizioni contadine anche di solo 50 anni fa, ma ancora patrimonio di molti che alla terra o all'allevamento degli animali affida il proprio sostentamento. NON mi sembrano *buoni selvaggi* . Forse selvaggi molto più di loro lo siamo noi.

Comunque facciamo pure che hai ragione TU su tutti gli argomenti e IO la pianto qui di rispondere, che m'è venuto a noia.
Quello che tenta di virtuosizzare le pratiche agricole del passato come se fossero dovute a chissà quale consapevolezza e non a mera mancanza di necessità di sfruttamento qui sei tu, non io.

Che vi sia necessità di sostenibilità se non si vuole una implosione poi ormai lo sanno anche i sassi, ma c'entra sega con fantimatici virtuosismi passati. Che comandi chi ha la forza di imporsi è altrettanto noto nonché ai limiti del tautologico.Che ogni singolo/gruppo curi i propri interessi è mera conseguenza della natura animale. Vi è ad ora una situazione pratica da risolvere (sostenibilità); lo si può fare in molti modo tra cui sterminare chi vorrebbe cominciare a spartirsi la torta.
avatar
Jael

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Mer Apr 23 2014, 10:56

Provo a far rientrare IT la discussione.

Ve le ricordate le feroci contestazioni ai cantautori di sinistra dei '70?

Per una canzone, che oggi appare estremista, Gaber (e perciò il mio amico Luporini) venne violentemente attaccato e minacciato, perchè cantava di  aldo moro che anche da morto rimaneva la testa di cazzo che era ma osava anche dire che le BR erano una porcheria. Ma toccò praticamente a tutti: De Andrè, Guccini, De gregori, Bennato addirittura Finardi e altri..



C'erano cantautori che, invece interpretavano alla perfezione lo spirito dei tempi  




Hasta siempre  lookaround
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Jael il Gio Apr 24 2014, 13:02

avatar
Jael

Messaggi : 1037
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Mix il Gio Apr 24 2014, 13:42

@delfi68 ha scritto:mix..una domanda del tutto astratta che vuole una risposta che non deve soddisfare requisiti di fattibilita' reali..

tu come faresti contro uno stato/sistema marcio e loggista? ..chi puo' aiutarti se i giornali e le tv sono loro, se nel tuon organizzarti qiuesti piazzano le bombe per autolegittimarsi a reprimere marzialmente..

..come penseresti di sconfiggere uno stato malato e canceroso come questo? ..sempre se pensi di poterlo fare eh..
L'unica via di fuga è la cultura, quella vera, quella profonda, che si intreccia, costituisce, determina, se riesce, lo zeitgeist.
Da distinguere dalla cultura fasulla utilizzata a scopo puramente autopromozionale, che sempre sarà elemento competitivo utilizzato dagli individui più egoisti ed aridi, inevitabilmente.
IO ho trovato interessantissima la proposta nonviolenta.
Un altro spunto fecondo è l'anarchia.
Ormai urgente l'attenzione ecologica.
Ecco, se si potesse costruire una sinergia culturale tra questi 3 ideali, potrebbe esserci la possibilità di dare alla luce un'idea che trascina le persone fuori dallo stereotipo sclerotizzato del predominio del più forte.
NON ho la pretesa di saperlo fare IO.

Questa la soluzione dall'interno. Forse potrei fare la similitudine, con tutti gli ovvi distinguo, con l'illuminismo.

In pratica temo che il cambio di paradigma subentrerà invece per necessità ineludibile, non per decisione consapevole.
Troppo efficiente e pervasivo il sistema di controllo attuale, con gli strumenti tecnologici ed ideologici a sua disposizione, per pensare di scardinarlo culturalmente dall'interno.
Inutile, praticamente controproducente, tentare di farlo con mezzi violenti. SE non ci pensa qualcuno a opporsi in quel modo, **il Sistema** (ci sono gli ** , si vedono? . . . ) sarà costretto a mettere in scena delle rappresentazioni teatrali di dissenso violento, armato, per giustificare la limitazione delle libertà a carico degli individui. SE già non l'ha fatto.

O arriveranno i cinesi &/o gli indiani (dell'India ovviamente) o altri attualmente non evidenti, oppure un virus o un altro *imprevisto* .
Comunque rischio/avrò l'opportunità concretamente di vederlo, questo evento. I tempi dei cambiamenti sono sempre più rapidi.

Mix

Messaggi : 1974
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Gio Apr 24 2014, 13:49

@Mix ha scritto:
O arriveranno i cinesi &/o gli indiani .

La cindia è già arrivata, ma il capitale è anonimo,apolide e disumano. Le decisioni sul nostro futuro sono prese, letteralmente, da un algoritmo e non da una nazione
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Mix il Gio Apr 24 2014, 14:05

Ashke ha scritto:
@Mix ha scritto:
O arriveranno i cinesi &/o gli indiani .

La cindia è già arrivata, ma il capitale è anonimo,apolide e disumano. Le decisioni sul nostro futuro sono prese, letteralmente, da un algoritmo e non da una nazione
Sai com'è, gli algoritmi NON scendono giù dal cielo . . .
E si possono fare a piacimento per cercare di ottenere diversi risultati.
IO, spero abbastanza chiaramente, non parlo di cinesi/indiani in quanto nazione ma quanto come cultura sottostante.
La *nazione* è entità poco rappresentativa in questo contesto.
Mi sembra più opportuno ragionare avendo come soggetti i centri di potere (le persone che li costituiscono) e la cultura che li aggrega. Per nulla necessariamente omogenea tra i diversi gruppi (neppure tra le diverse persone al loro interno).
Capisco l'impulso inconscio a semplificare, ma quando le questioni sono complesse mi sembra poco coerente con l'obiettivo della comprensione profonda.
Coerentissimo con l'obiettivo del cazzeggio senza impegno, però, quindi è OK.
Ma fai pure senza di me.

Mix

Messaggi : 1974
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Gio Apr 24 2014, 19:51

L'unica via di fuga è la cultura, quella vera, quella profonda, che si intreccia, costituisce, determina, se riesce, lo zeitgeist.

straquoto.

l'importanza della scuola pubblica..ecco che ogni volta che lo stato mortifica la scuola compie il primo atto per formare pecoroni anzichè cittadini..

questo è uno spunto importantissimo.. ça_va 

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Gio Apr 24 2014, 21:03

@Mix ha scritto:
Capisco l'impulso inconscio a semplificare, ma quando le questioni sono complesse mi sembra poco coerente con l'obiettivo della comprensione profonda.
.

La comprensione profonda...credo che nessun essere umano comprenda davvero né le dinamiche né le particolari sottigliezze che "promuovono" le prime.
Ciò che voglio dire, e se per è troppo semplicista me ne farò una ragione  wink , è che il capitale è cieco, ha come unico obbiettivo la propria crescita e tutto il resto, compreso il proprio futuro a medio e lungo termine, non rientra nel calcolo .
Le tattiche finanziarie e produttive sono nella realtà determinate da un algoritmo complesso, nel quale sono inseriti anche le spese di marketing nel senso più esteso del termine.
Non vi è una strategia, sbaglia chi intravede sullo sfondo oscuri disegni, è puro istinto robotico e demente di conservazione.
Forse solo gli USA mantengono un pur minimo controllo sulla situazione
A mia modesta opinione, s'intende.
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da airava il Gio Apr 24 2014, 21:47

gli USA come al solito sono avanti anni rispetto all'europa ma  neppure loro sono in grado di governare la cosa.
hanno dei correttivi drastici, come drastiche  sono le loro politiche sociali ma i risultati anche da loro non sono per niente entusiasmanti.
se prima dell'era dei computer il capitalismo ragionava  in termini  di una generazione, oggi ragiona in termini annuali se non mensili.
è in continua variazione e si autoriproduce sempre diverso ma sempre uguale.
c'era chi, un secolo fa, pensava che fosse arrivato al suo massimo e stesse  prendendo la strada discendente, c'è chi questo limite lo individua oggi e chi lo individuerà domani.
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Gio Apr 24 2014, 23:14

Gli Stati Uniti fino a Reagan avevano una visione globale e ragionavano in previsione del futuro, questa capacità però è stata in gran parte persa con Bush, poi quasi annullata con Obama.
Il miglior presidente che hanno avuto è stato Carter, ma era troppo buono e non ha finito il mandato.
L'Europa invece ha il problema che vive al presente, non ha nessuno schema strategico per il futuro.
E' partita come fortezza europea ma alla fine ognuno si è fatto i fatti suoi.
Il Razzismo culturale è ancora fortissimo ed una vera visione comune e paritaria è utopia, almeno per ora.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da airava il Gio Apr 24 2014, 23:20

le "vittorie di pirro " degli usa a lungo andare lasciano il segno.
se prima potevano pensare di influenzare l'economia mondiale oggi devono accettare di essere influenzati e non è per niente facile da mandare giù
quanto ad Obama penso che passerà alla storia come il peggior presidente dopo "Busch lo scemo"
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Gio Apr 24 2014, 23:31

@airava ha scritto:
le "vittorie di pirro " degli usa a lungo andare lasciano il segno.
se prima potevano pensare di influenzare l'economia  mondiale oggi devono  accettare di essere influenzati  e non è per niente  facile da mandare giù
quanto ad Obama penso che passerà alla storia come  il  peggior presidente dopo "Busch lo scemo"

Non sono convinto di questo, perché gli USA hanno dominato culturalmente il mondo per 50 anni, noi abbiamo una storia lunga e in qualche modo pur fortemente influenzati ne abbiamo una cognizione critica, ma intere generazioni del terzo e quarto mondo vedono gli USA come un modello di riferimento.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Gio Apr 24 2014, 23:38

Gli Usa stessi sono artefici e vittime del "sistema" ma resta il fatto che sono l'unico paese che ha, in teoria, le capacità economiche, l'organizzazione istituzionale e, perchè no, la potenza bellica necessaria per contrastare o almeno limitare o correggere l'onnipotenza suicida del folle Hal9000
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Gio Apr 24 2014, 23:43

Diciamo che un paese pieno di contraddizioni allucinanti, ma ha rappresentato un faro nei diritti umani, questo bisogna riconoscerlo, poi la contraddizione, ha in vigore la pena di morte, va a capire ?
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da delfi68 il Gio Apr 24 2014, 23:51

si in effetti è un fenomeno strano..gli USA intendo.

vanno dalle vette newyorkesi al medioevo di Mòbile in Albama..dalla tollerante San Francisco ai beceri omofobi e cristianofascisti del texas..


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da primaverino il Ven Apr 25 2014, 00:23

@delfi68 ha scritto:si in effetti è un fenomeno strano..gli USA intendo.

vanno dalle vette newyorkesi al medioevo di Mòbile in Albama..dalla tollerante San Francisco ai beceri omofobi e cristianofascisti del texas..


Penso sia tipico di Paesi estesi quanto dei continenti...
D'altra parte se ci sono differenze di mentalità tra il paesetto sulle Madonie e quello in Val seriana, figurati laggiù...
Comunque il Texas dev'essere davvero un "mondo a parte"...
Persone che ci sono state mi hanno detto che in pratica sono i "bauscia Yankee"...
Del tipo: "Come dici, amico? Il Texas non è lo stato più grande del mondo? (del mondo, nota bene)
Ok, aspettiamo che si sciolgano i ghiacci e vediamo cosa rimane dell'Alaska..."  risata 

Altra cosa che mi sovviene: una trentina d'anni fa (vado a memoria) in Texas aveva circa 17 mln di abitanti e 68 (sessantotto) mln di armi da fuoco regolarmente denunciate...
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da joker il Ven Apr 25 2014, 09:28

@primaverino ha scritto:Altra cosa che mi sovviene: una trentina d'anni fa (vado a memoria) in Texas aveva circa 17 mln di abitanti e 68 (sessantotto) mln di armi da fuoco regolarmente denunciate...

saranno stati influenzati da Galleppini  mgreen 
avatar
joker

Messaggi : 410
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da joker il Ven Apr 25 2014, 09:35

e comunque se vogliamo fare un parallelo tra le differenze culturali e le stranezze sociali degli stati americani e quelli europei, non credo proprio che i primi vincano facile eh!

Se ci si fa caso in linea generale la mentalità sembra cambiare in maniera similare tra il nord ed il sud. Evidentemente il freddo stimola certi neuroni mentre il caldo ne stimola altri...
avatar
joker

Messaggi : 410
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da airava il Ven Apr 25 2014, 18:46

gli americani son ignoranti nel senso letterale della parola, vale a dire che ignorano.
vivono nel loro mondo, e tendono a fregarsene di tutto il resto per poi cercare di imporre il loro modo di pensare e di agire.
la loro  forte presunzione, in parte convalidata dai risultati ottenuti fin ora non sempre è una buona consigliera
l'essere usciti dalla seconda guerra mondiale con tutto il sistema industriale intatto ed in forte espansione ha creato quel differenziale che ha permesso loro di essere protagonisti indiscussi dell'ultimo scorcio di secolo.
quanto a Obama è uno che ha studiato tutta la vita su come vincere le elezioni  dimenticando di studiare come si fa a governare.
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Ven Apr 25 2014, 22:03

Io dividerei gli USA in 4 parti:
1 lo zoccolo duro, i militaristi bianchi, anglosassoni, europei, protestanti, quelli che bombardano, appoggiati dai red neck, burini campagnoli tutto muscoli e fuoristrada.
2 I banchieri, gli affaristi, che manovrano i duri al punto 1, a cui interessano solo i soldi e spesso affossano gli USA stessi, hanno messo in crisi il paese varie volte e forse lo affondano.
3 la immigrazione disgraziata, gente a cui non importa altro che avere una casa, uno stipendio, e curare i figli, sono tanti e legati alla loro cultura di origine, sono schiavi e consumatori allo stesso tempo.
4 poi vi è la parte elevata, la cultura, artisti, professori, intellettuali, gente di grande spessore e valore, sia pur in una ottica particolare, spesso più conosciuti in Europa che nei loro paesi, non sono militaristi e contano perché fanno sentire la loro voce, ma non basta.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Ven Apr 25 2014, 22:20

Ne aggiungerei anche una quinta. I vari veri liberali di ogni tipo e colore, sono loro che han fatto la storia della democrazia nostra contemporanea.

Per quanto riguarda il discorso Obama mi trovo ASSOLUTAMENTE in disaccordo con gli interventi precedenti.

Ha avuto soltanto la sfiga di essere l'uomo giusto al momento sbagliato.

Guarda i nostri politici, da napolitano in giù, e confrontali con barak, il fulmine (che i latini chiamano il Barca sorriso )
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Ven Apr 25 2014, 22:49

avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da silvio il Ven Apr 25 2014, 22:56

Ashke ha scritto:Ne aggiungerei anche una quinta. I vari veri liberali di ogni tipo e colore, sono loro che han fatto la storia della democrazia nostra contemporanea.

Per quanto riguarda il discorso Obama mi trovo ASSOLUTAMENTE in disaccordo con gli interventi precedenti.

Ha avuto soltanto la sfiga di essere l'uomo giusto al momento sbagliato.

Guarda i nostri politici, da napolitano in giù, e confrontali con barak, il fulmine (che i latini chiamano il Barca sorriso )

Concordo i liberali, io li avevo messi nella quarta, ma è vero è una parte che ha fatto molto per il rispetto e dignità degli individui.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Hara il Sab Apr 26 2014, 02:05

@silvio ha scritto:
4 poi vi è la parte elevata, la cultura, artisti, professori, intellettuali, gente di grande spessore e valore,

E  una fraccata di icone della lotta per la parì dignita e per i diritti civili



avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: appunti di storia recente per capire il presente

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 8 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum