Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

3D dei complottisti!

Pagina 3 di 21 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 12 ... 21  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 13 2014, 22:06

c'è gente che con la storia del complotto ci ha fatto i soldi

invece chi fa i soldi con il petrolio e la finanza?

ti preoccupa un giornalista che scrive un libro? pensa a tutti gli scienziati ed esperti che invece dicono semplicemente come si comporta la materia in natura e spiega le leggi della fisica..divulgano le leggi dell'aereodinamica per fare un dispetto a bush?..per farci soldi?

..se questo è il solo motivo per non credere a chi ti spiega perchè la tesi ufficiale è falsa mi sembra poco..vuoi decidere in cosa credere? informati e non credere senza spiegazioni scientifiche..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da airava il Dom Apr 13 2014, 22:08

credi mica che le torri fossero minate come qualcuno ha sostenuto ?
avatar
airava

Messaggi : 462
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Fux il Dom Apr 13 2014, 22:11

Per me è la cipolla (cit.).

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 13 2014, 22:16

@airava ha scritto:credi mica che le torri fossero  minate come  qualcuno ha sostenuto ?

io non credo nulla.

io accetto solo la tesi che il comburrente necessario a far fondere le travi, per tutta la lunghezza, non era disponibile sono con il kerosene e i suppellettili. è una questione matematica non di credo.

quindi se invece tot tonnellate di acciaio hanno avuto quel comportamento significa che l'energia necessaria era presente OLTRE il kerosene e i suppellettili, e in quantità enormemente necessaria.

esiste la termite militare, che adesa all'acciaio ed innescata produce una parte importante di quel calore necessario, e la rimanenza può essere colmata con le microcariche ravvicinate.

se metti questi addittivi ciò che è accaduto rispetta le leggi della fisica, se no, no. semplice..non si tratta di credere ma di capire..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 13 2014, 22:37

se davvero interessa l'argomento qui si va più sul tecnico..ci sono riferimenti che ognuno può ricercare e verificare da se fuori dal contesto di questo video esplicativo..



passando da qui..



con questa scusa qui..


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 13 2014, 23:01

per non parlare delle menzogne a riguardo del danno ambientale..migliaia di tonnellate di amianti, alluminio, metalli e altre porcherie cancerogene si sono vaporizzate su new york e l'EPA ha deliberatamente mentito!


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Mix il Lun Apr 14 2014, 08:03

@Tommy the Cat ha scritto:A proposito di 9/11, stavo riguardando degli episodi dei simpson e...

(L'episodio andò in onda nel 1997) lookaround lookaround
È *possibile* che al momento in cui erano pronti i terroristi abbiano dovuto decidere *quando?*. Vedendo per caso quell'episodio dei Simpson si saranno detti *Ecco! Il segno che ci è mandato per dare corso alla NOSTRA missione*.
Oppure dalla *direzione lavori* hanno trovato comodo indicare loro la data della missione usando un'insospettabile videocassetta di quell'episodio: punire gli odiati nemici usando proprio un esempio pervasivo della loro *empietà* culturale.
Nell'analisi dei fatti va sempre tenuto conto della successione cronologica.
Difficile fare una previsione così puntuale di un evento così complesso ed aleatorio come un attentato multiplo, con 5 o 6 anni di anticipo (tra il disegno dell'episodio e la messa in onda passa del tempo. Se fosse stata una predizione sarebbe dovuta essere suggerita al disegnatore prima del momento della realizzazione concreta dell'episodio, ben antecedente alla messa in onda).
Più facile far derivare una scelta del giorno traendo spunto da un elemento esistente già da qualche anno, è un discorso più lineare e sensato.


@delfi68: che tutte le travi non si trovino è un fatto?
Che tutto l'acciaio sia fuso è un fatto?
Riscontrabili?
Tempo fa ho fatto un corso antincendio obbligatorio per il lavoro. Un ex capitano dei pompieri, distintissimo ed evidentissimamemente ultracompetente sul fatto suo, ci informò di episodi emblematici di cui era stato testimone durante la sua carriera. Uno riguardava un magazzino. Ci disse che il tempo a disposizione per circoscrivere e spegnere un incendio era limitato ancor più che di solito, perché il calore e le dilatazioni conseguenti rendono particolarmente instabili le strutture metalliche, che tendono a implodere a causa della deformazione del metallo riscaldato e che DEVE espandersi da qualche parte.
Ho assistito con i miei occhi, 25 anni fa, al riscaldamento iniziale di un grosso polimerizzatore, un cilindro metallico alto 30 metri per produrre il nylon
Spoiler:
in un processo che dura un giorno tra l'immissione della materia prima in cima e lo *spillaggio* sul fondo, dopo che il materiale ha subito tutte le trasformazioni fisico-chimiche necessarie.
Dopo un giorno o due del primo riscaldamento la cima del cilindro si era alzata di mezzo metro o più, sradicando la passerella che andava dal pavimento, con il suo apposito spazio vuoto per lasciar il suo posto al polimerizzatore, del 4° piano fino alla cima, il *cielo* , del cilindro stesso. La costruzione edile era rimasta ovviamente insensibile restando praticamente a temperatura ambiente. Il polimerizzatore, di acciaio, ben coibentato, portato a 280 °C si era allungato come previsto da progetto. Si erano dimenticati di staccare la passerella a cui si doveva poi aggiungere la scaletta prevista per compensare il cambio di altezza, una volta raggiunta la temperatura di esercizio.
Vista la struttura delle torri è forse possibile che le travi dei piani degli incendi si siano piegate a fisarmonica, parte verso l'esterno e parte verso l'interno, nel momento in cui la *rete* esterna ha perso la sua capacità di contenimento laterale (la tenuta verticale era affidata quasi solo alle travi centrali, dal video) dopo un po' di tempo che il metallo si scaldava.
A quel punto non fatico ad immaginare il collasso di un piano sopra quello sottostante. Ad una velocità non nulla.
Dopo di che, il piano superiore (il calore sale), in condizioni poco differenti dal primo piano* (*in ordine di tempo) collassato, ha subito una discesa repentina di 3/4 metri. A quel punto oltre alle sollecitazioni statiche (il peso) sono intervenute sollecitazioni dinamiche (l'inerzia di alcune decine di piani superiori caduti di 3/4 metri in seguito al collasso del piano sottostante).
Non fatico ad immaginare che anche il piano superiore sia quindi immediatamente collassato come quello sotto.
A quel punto la parte sovrastante non ha più percorso 3/4 metri, ma 6/8 metri (l'altezza di 2 piani).
Si è così innescato un processo dinamico autoalimentante in cui l'inerzia della parte superiore ha superato i limiti di portanza delle travi e della rete esterna che hanno ceduto flettendosi e piegandosi in due e collassando sopra i piani sottostanti, provocando un cedimento a catena. Lo spazio tra i pavimenti/soffitti dei palazzi/grattacieli è sostanzialmente vuoto.
Le travi e le maglie della rete avevano tutto l'agio di piegarsi in due.
Spoiler:
Anni fa ho potuto vedere il risultato del collasso di una cisterna di immagazzinamento liquidi. Un basso (10 metri) e largo (10 metri) cilindro metallico in cui è prevista la pressione dovuta al peso del prodotto da stoccare più quella esigua di un gas inertizzante.
Per svuotare parte del prodotto per esigenze improvvise in altri siti produttivi o per bonifica di prodotto degradato e quindi inutilizzabile nel normale ciclo produttivo, saltuariamente veniva usava un autobotte con la sua pompa ausiliaria mossa dal motore della motrice. Per un errore si bloccò l'arrivo del gas (azoto) di reintegro della piccola pressione del serbatoio (decine di millibar, appena il necessario a non permettere l'ingresso dell'aria e quindi dell'ossigeno, ma obbligare la fuoruscita dell'azoto contenuto nel serbatoio in caso di veloci aperture di ispezione o microperdite).
Ciò provocò il collasso immediato del serbatoio, non appena la pompa di travaso creò un minimo di vuoto all'interno del serbatoio. Infatti era una struttura pensata per reggere una spinta verso l'esterno. Il vuoto produce una spinta verso l'interno del serbatoio e le pareti reagiscono facilissimamente ad una tale sollecitazione, implodendo senza preavviso.
Come ruotare il fondo di una lattina per bibite vuota in senso orario e la sua cima in senso antiorario: basta una forza minima per far collassare le pareti della lattina. Se ci sali sopra invece probabilmente regge.
NON sono da fare MAI questi esperimenti reali. Quando la lattina cede diventa pericolosa, è facilissimo tagliarsi. Semmai usare esclusivamente spessi guanti per fare la prova.
Molto naturalmente, NON salire MAI sopra a delle lattine. Quello di cui sopra è solo un discorso molto teorico.
NON sono MAI salito su una lattina e mai lo farò.

A quel punto non ho le informazioni per valutare quanto calore si sviluppa nell'urto di una massa, (di metallo ed altro), di tale peso; la cui sommità cade da alcune centinaia di metri.
Credo che si debba usare anche del calcolo integrale per avere un risultato teorico.
Mi sembra però molto probabile che in seguito si sviluppi un incendio lento alimentato da ogni cosa combustibile presente nei grattacieli. Anche che, anche senza fiamme, esso sviluppi un notevole calore.
(Ci sono miniere o depositi naturali di carbone che bruciano così da decenni ed è impossibile estinguere questo tipo di incendio.
OK che il carbone è un combustibile . . . ma anche la carta, la plastica, il mobilio, -il combustibile per il riscaldamento di un grattacielo?- , innaffiati da tonnellate di carburante avio non sono da sottovalutare)

Mix

Messaggi : 1974
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Mer Apr 16 2014, 00:12



Ultima modifica di delfi68 il Mer Apr 16 2014, 00:47, modificato 1 volta

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Mer Apr 16 2014, 00:15



L'analisi della ricerca sullo strano oggetto metallico che la pietra porta inchiodato, dimostrerebbe che non è stato incollato alla piccola roccia con una sorta di sostanza appiccicosa, ma effettivamente incorporato, o da enormi pressioni o di energia termica. Anche se l'età è stata stimata a circa 100.000 anni (e alcuni 55.ooo almeno in base a un amico geologo di Williams), il suo aspetto è simile a un modello elettronico connettore XLR, con i loro tre gambe in metallo di circa 3 mm. lungo, perfettamente posizionato nel suo delta e riconoscibile sul viso una serie di sferico 8 millimetri di diametro, composto di materiale biancastro Agune come ceramica o porcellana.




Il problema è trovare l'adattatore... mgreen 
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Mer Apr 16 2014, 14:17

http://english.pravda.ru/science/mysteries/24-06-2011/118302-giants_cemetery-0/
http://www.sciencedaily.com/releases/2009/09/090911134624.htm


L’origine di coloro che erano chiamati giganti risale ad epoche antidiluviane. In quei tempi, secondo le fonti, popolarono la Terra. La mitologia greca è una miniera di racconti sui giganti. Chi sono questi esseri giganteschi che hanno camminato sul nostro pianeta in un epoca estremamente remota?




Nel giugno del 2011, la Pravda online rivela al mondo una notizia incredibile: un gruppo di archeologi ha rinvenuto una sepoltura misteriosa nella giungla dell’Africa Centrale, nei pressi della città di Kigali, Ruanda.

All’interno del sepolcro sono stati trovati gli scheletri di creature umanoidi gigantesche. Le 40 fosse comuni contenevano circa 200 corpi, tutti perfettamente conservati.

Le creature erano alte circa 7 metri e le loro teste sembravano essere decisamente grandi e sproporzionate rispetto al resto del corpo. In un primo momento, gli stessi archeologi ipotizzarono che si potesse trattare di visitatori provenienti da un altro pianeta, morti a causa di una catastrofe, ma nessun segno di atterraggio e dei rottami della navicella sono stati rinvenuti.

Questa non è la prima volta che l’Africa porta alla ribalta simili anomalie. Quando nel 1936, i due archeologi e antropologi francesi Marcel Griaule e Jean Paul Lebeuf videro i ritrovamenti della loro campagna di scavo, nell’attuale Ciad, non credettero ai propri occhi. All’interno di alcuni tumuli funerari trovarono resti umani dalle dimensioni molto maggiori di quelle comuni.

Marcel Graule (1898-1956), fra l’altro, è lo stesso che ci ha fatto conoscere, per primo, qualcosa in più circa i Dogon: infatti, fu a capo di diverse spedizioni nel continente africano, dal 1931 al 1946, tra cui quella (che è ricordata come Missione Dakar-Gibuti) nella quale studiò l’incredibile cosmologia di quel popolo.





Giganti in Egitto
Ma già l’antico Egitto fa registrare alcune anomalie che potrebbero essere indizio dell’esistenza dei giganti. Non molto tempo fa, in una delle tombe egizie ritrovate nel sito di Saqqara, uno dei luoghi più antiche e più importanti della civiltà egizia, venne ritrovata la mummia di un uomo alto 2,5 metri. Non aveva il naso, nè le orecchie, e la sua bocca era molto ampia e non aveva lingua.

Secondo l’archeologo Gaston de Villars, l’età della mummia era pari a circa 4 mila anni. L’emigmatico personaggio fu sepolto alla stessa maniera di un nobile egiziano, circondato da oggetti domestici, cibo, opere d’arte, che avrebbero accompagnato il defunto nel viaggio verso l’aldilà. Tuttavia, come si è poi appurato, non tutti gli oggetti ritrovati nel sepolcro appartengono alla cultura egizia o addirittura a qualcuna delle culture umane.

Ad esempio, tra i reperti fu trovato un disco rotondo di metallo lucido ricoperto di strani personaggi, un costume di colore metallico con i resti di qualcosa di simile a calzature di plastica e alcune tavolette d pietra piene di immagini di stelle, pianeti e strani macchinari.

Anche il santuario nel quale era sepolta la mummia presentava delle caratteristiche strane. Il sepolcro, infatti, è realizzato in un materiale sconosciuto nell’antichità. La pietra è stata letteralmente scavata nella roccia, in modo che le pareti risultassero lisce come marmo lucido.

Sembrava quasi fosse stata realizzata con una tecnologia laser di altissima precisione. Tra l’altro, la superficie della pietra sembrava come fusa. La tomba è stata poi decorata con una sostanza simile al piombo.



Scoperte recenti
Nel 1992, un sacerdote cattolico di nome Carlos Vaca apre al pubblico il suo armadio pieno di ossa raccolte in Ecuador, ossa che per gli scienziati che le analizzano diventano un rompicapo. Frammenti di un teschio e di una tibia che porterebbero a pensare a qualcosa di inimmaginabile: erano identiche a quelle umani ma con delle proporzioni decisamente diverse.



Fra i resti conservati da Carlos Vaca c’è quello di un molare. Gli studiosi sembrano confermare che si tratti di un dente umano. Quello che desta sconcerto è che si tratta di un molare enorme: quale bocca potrebbe contenerlo se non quella di un gigante?

Nel 2009 è stata, inoltre, pubblicata la scoperta di un’equipe di ricercatori della Oxford University. Nel bacino prosciugato del lago Makgadikgadi, nel Deserto del Kalahari in Botswana, fra centinaia di reperti più convenzionali, sono venute alla luce quattro asce di pietra della grandezza di poco più di 30 centimentri. Facendo le dovute proporzioni, sarebbero dovute appartenere a uomini di almeno 3 metri.





I giganti nella Bibbia
L’origine di coloro che erano chiamati giganti risale ad epoche antidiluviane. In quei tempi, secondo le fonti, popolarono la Terra. Anche coloro che erano nati dall’unione tra figli degli dèi e donne terrestri sarebbero stati ‘giganti sulla terra’ (Genesi 6,4).

Nell’ Antico Testamento vengono nominati diversi giganti, come ad esempio gli Anakiti, i Refei, Og e il noto Golia, sconfitto da Davide. Nella Bibbia si legge:

“Davide corse contro il filisteo… trasse fuori un ciottolo, lo frombolò, colpì Golia alla fronte ed egli cadde con la faccia a terra [...], Davide corse e si fermò sul filisteo, afferrò la spada di lui, la estrasse dal fodero e lo uccise troncandogli la testa” (Samuele 1, 17-51).

Da allora il suo trionfo vale come simbolo della vittoria del buono sulla violenza del malvagio. Questa storia del Vecchio Testamento è una delle tante tradizioni che raccontano di come un uomo riesca a sconfiggere un gigante con l’astuzia. Stando a quanto si legge, Golia raggiungeva i tre metri e mezzo di altezza, e la sua corazza doveva pesare 104 chilogrammi.

Og è un altro gigante citato nella Bibbia. Mosè lo sconfigge durante la conquista di Canaan da parte degli israeliti (Numeri 21, 32-35).

“Perché Og, re di Basan, era rimasto l’unico superstite dei Refaìm. Ecco, il suo letto, un letto di ferro, non è forse a Rabbà degli Ammoniti? È lungo nove cubiti e largo quattro, secondo il cubito di un uomo” (Deuteronomio 3,11).

Og dev’essere stato dunque un colosso di circa 4 metri di altezza. Secondo la mitologia ebraica, Og faceva parte dei numerosi giganti antidiluviani. Tra di loro egli è stato l’unico sopravvissuto, perché l’acqua gli arrivava appena fino alle ginocchia. Si dice anche che Noè lo abbia preso con sé nell’arca durante il diluvio. Dentro la nave il gigante non aveva posto, ma poté sedere sul tetto.

Un altro episodio biblico si svolge nei dintorni di Ebron. Lì vive da anni una stirpe di giganti che discende da Anak, gli Anakiti. In particolare tre figli di Anak, Achiman, Sesai e Talmai, gettano nel panico gli israeliti durante il loro cammino verso la terra promessa (Numeri, 13, 22 e 31 sgg.). Qui vi è una relazione col mondo greco, che venerava una stirpe di dèi e di antichi re, gli anachi. Il nome deriverebbe nuovamente dai giganti biblici.


I giganti della Grecia
La mitologia greca è una miniera di racconti sui giganti. Sono universalmente noti i viaggi di Ulisse, re di Itaca. In essi si parla dell’incontro con il ciclope Polifemo.

Gli studiosi di mitologia ritengono che a far nascere la saga dei ciclopi siano stati teschi di elefanti nani, rinvenuti nelle isole greche del Mediterraneo.

Quei teschi presentavano un grande foro all’altezza della proboscide, cosa che faceva pensare al cavo orbitale sulla fronte di un gigante. In Grecia sono comunque molti i luoghi connessi alle peregrinazioni di Ulisse, considerati scenari storici di alcuni eventi. Uno di questi è “l’antro del ciclope”, situato presso Maronia, a nord del Paese.

Gli scavi hanno rilevato che questa grotta è servita per secoli come abitazione e luogo di culto. Al centro dell’ingresso si trova una grande stalagmite a cui è stato dato il nome di “sigillo di pietra di Polifemo”. Non lontano si trova una grande galleria, denominata “zona dei giganti”.



Giganti inglesi
La tradizione inglese è ricca di storie fantastiche e impressionanti sulla nascita di colline, valli e altre forme paesaggistiche. Così i giganti avrebbero più volte gettato cumuli di terra e scagliato in mare imponenti blocchi di roccia. Nelle loro poesie gli anglosassoni citano spesso giganti che sarebbero esistiti prima del loro arrivo in Inghilterra.

Nelle antiche leggende, il noto santuario megalitico di Stonehenge, nell’Inghilterra meridionale, viene definito il luogo della “danza dei giganti”. Il mago Merlino, coi suoi poteri magici, avrebbe trasferito quel colosso di pietra dall’Irlanda alla sua sede attuale.



Giganti in Germania
Anche i tedeschi hanno i loro giganti. Riibezahl, il genio del monte dei giganti, secondo la leggenda ha assunto numerose sembianze. Egli avrebbe aiutato i viandanti, ma si sarebbe anche vendicato dei suoi dileggiatori: così viene detto nei testi antichi. Sono molti i giganti che rivestono un ruolo nelle saghe del Reno.

Un gigante di nome Tannchel avrebbe fatto saltare le rocce che facevano ristagnare le acque del Reno tra la Foresta Nera e il Volgi. Dicono poi che l’imperatore Massimiliano in persona abbia sconfitto l’ultimo gigante dell’Odenwald in un torneo medievale svoltosi nella città di Worms, situata sulla riva sinistra del Reno.



Chi erano i giganti?
Rimane questa domanda senza risposta. Chi sono questi esseri giganteschi che hanno camminato sul nostro pianeta in un epoca estremamente remota? E’ forse una razza umana estintasi a seguito di un catastrofico evento naturale che ha modificato l’assetto della Terra e cancellando i nostri giganteschi antenati?

Potrebbero essere i discendenti della mitica civiltà atlantidea che un tempo esisteva su tutto il pianeta? Altrimenti come spiegare i continui ritrovamenti archeologici che sembrano sfidare il buon senso e la cronologia classica dello sviluppo della civiltà umana?

Tali scoperte, che la comunità scientifica ancora fatica a spiegare, aprono uno strano capitolo della storia del nostro pianeta. In molte parti del mondo, sono state rinvenute, nel corso dei secoli, le apparenti prove di una civiltà di giganti. Possibile che prima della nascita e dello sviluppo della razza umana, sia esistito un popolo di giganti?

Un popolo che avrebbe lasciato numerosi segnali della sua esistenza, segnali giganteschi! Dobbiamo davvero riscrivere la storia del nostro pianeta? E’ esattamente questo che sembrano suggerire i reperti rinvenuti nei diversi luoghi del mondo.

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Mer Apr 16 2014, 14:57

putin ha fatto esplodere due bombe atomiche sotterranee nascoste sotto la centrale di fukushima, che sarà la peggiore catastrofe nucleare della storia, e l'umanità verrà distrutta.

Con esperti ora stimando che l'ondata di radiazioni da Fukushima sarà 10 volte più grande di tutta la radiazione dai test nucleari di tutto il mondo nel corso della storia combinati , e con nuovi rapporti che dichiarano che i livelli di radiazioni pericolosi sono stati rilevati in nevi trovati in Texas, Colorado e Missouri , la presente relazione MoD avverte gli Stati Uniti, infatti, sta per affrontare le gravi conseguenze di questo storico, e apparentemente inarrestabile, disastro nucleare.

More on http://illuminazione-e-ignoranza.blogspot.it/2014/01/underground-esplosione-nucleare-31.html


avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Fux il Sab Apr 19 2014, 23:23


_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Sab Apr 26 2014, 10:57

adnkronos e altri ha scritto:Nel 1981 ha quasi ucciso Giovanni Paolo II sparandogli in Piazza San Pietro e, nonostante dichiari di essersi redento dopo l’avvenimento, oggi rischia di scatenare un terremoto a poche ore dalla santificazione di Wojtyla e Roncalli. E’ ancora una volta lui, Ali Ağca, il terrorista turco che dal 2010 è di nuovo a piede libero, a parlare in un'intervista, e ancora una volta - come già quattro anni fa - torna a rilasciare dichiarazioni sulla scomparsa di Emanuela Orlandi.
Da tempo la tesi sostenuta da Ağca è che la ragazza, di cui non si hanno più tracce dal 1983, sia ancora viva: è quanto d’altra parte aveva rivelato al fratello di Emanuela, Pietro Orlandi, già nel 2010, quando gli aveva promesso che si sarebbe impegnato in prima persona per la sua liberazione. Una promessa a cui poi non erano seguiti fatti.
Oggi, in un’intervista esclusiva all’ANSA, Ağca ribadisce la sua tesi, e avanza nelle accuse al Vaticano: “Alcuni servizi segreti occidentali”, afferma l’ex membro dei ‘Lupi Grigi’, “sanno perfettamente che Emanuela Orlandi si trova attualmente nelle mani del governo vaticano. Ospite probabilmente in qualche convento di clausura”. E fa un appello direttamente a Papa Francesco, che “può ordinare di liberarla immediatamente”, liberando la Chiesa di Roma “dalla prigionia di una piccola menzogna inutile”.
Tornando sull’attentato a Giovanni Paolo II, che gli è costato 30 anni di cella di isolamento, Ağca sostiene poi di non esserne pentito. L’evento è stato infatti parte, secondo lui, di un piano divino: “Io volevo assolutamente uccidere il Papa”, ha afferato Ağca, “e volevo morire in Piazza San Pietro per suicidio o linciaggio che fosse. Dopo diversi anni ho capito, ho visto con delle prove personali indiscutibili che il 13 maggio 1981 Dio ha realizzato un miracolo in Piazza San Pietro”.

anche padre pio è vivo, si occupa del servizio postale vaticano, attacca francobolli..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Sab Apr 26 2014, 11:20

Un astronomo iracheno si unisce a quanti affermano che la terra è piatta

La notizia, che è stata diffusa dalla televisione irachena Al Fayhaa, ha destato molta curiosità. L’astronomo pare abbia dato l’annuncio in diretta mentre si rivolgeva al pubblico assistito da un collega fisico in studio del sistema solare. La teoria della terra piatta torna ancora una volta a destare l’attenzione degli astronomi. Già se ne aveva notizia negli antichi scritti dell’umanità. I Greci sostennero la tesi nel periodo arcaico. La concezione della sfericità si sviluppò nell’antichità classica. Tra i sostenitori della teoria della terra piatta troviamo William Carpenter1830-1896), Samuel Rowbotham (1816-1885) e la Flat Earth Society (Società della Terra Piatta), solo per citarne alcuni



We don't believe the world is round
Scientific data and measurements backing up our claims

http://www.alaska.net/~clund/e_djublonskopf/Flatearthsociety.htm

 lookaround 




avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Sab Apr 26 2014, 12:37

..si ma qui siamo al delirio..

Secondo lui i satelliti gps cosa fanno? le osservazioni oculari dalla iss...

roba oltre il limite della sanità mentale..eddai..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Tommy the Cat il Sab Apr 26 2014, 12:41

Beh se lo dice un astronomo iracheno...  mgreen 
avatar
Tommy the Cat


Messaggi : 1566
Data d'iscrizione : 30.12.13

http://ateismoeliberta.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Sab Apr 26 2014, 12:46

Etruschi: l’ombra dei Rasna


Discesero dai Giganti

Antenati degli Etruschi sono i Toltechi, terza sottorazza principe della stirpe atlantidea, come apprendiamo dall’opera di Arthur Powell, Il Sistema solare. Di colore rosso–bruno, avevano un’altezza prodigiosa e primeggiavano nell’arte edilizia con templi ciclopici, strade lastricate e ponti. Crearono un impero splendente durato diversi millenni, quando un cataclisma si abbattè su Atlantide e i Toltechi si spinsero nelle Americhe, fondando la civiltà incaica, mentre i suoi eredi edificarono nel IX sec d.C. Tula in Messico, con i loro enormi “atlanti”. Il gene tolteco si ritrova intatto nella sesta sottorazza akkadiana, propria degli Etruschi, che presentano legami inestricabili anche con gli Egizi, i Maya e gli Indiani del Nordamerica, altri discendenti dei Toltechi.


Parlavano sanscrito

Ma chi erano in verità gli Etruschi? La lingua ne penetra il mistero? . La lingua dei Rasna, afferma il filologo Bernardini Marzolla, svela un’antica discendenza dal primo idioma del pianeta: il sanscrito. Il testo più completo è inciso sulle bende di una mummia scoperta in Egitto due secoli fa, ora al Museo di Zagabria. Le strisce di tela, quattordici metri, compongono il “Libro della Mummia”, aggiungendosi alle oltre dodicimila iscrizioni rinvenute.


_____________________________________________

Bibliografia


Aziz, Philipphe La civiltà etrusca – Libritalia, 1996
Celli, Mario Gattoni Gli Etruschi dalla Russia all’America – Carabba, 1968
Churchward, James Mu: il continente perduto – Armenia, 1999
Collins, Andrew Il sepolcro degli ultimi dèi – Sperling & Kupfer, 1999
Compassi, Valentino Dizionario dell’universo sconosciuto – SugarCo, 1989
Drake, Walter Raymond Quando gli dèi camminavano sulla Terra – Casa Editrice Meb, 1982
Feo, Giovanni Misteri etruschi – Stampa Alternativa, 2000
Gatti, Enzo Gli Etruschi – Edizioni Frama Sud – 2 voll.,1979
Hancock, Graham Lo Specchio del Cielo – Corbaccio, 1998
Kolosimo, Peter Italia mistero cosmico – SugarCo, 1987
Marzolla, Piero Bernardini L’etrusco – Una lingua ritrovata – Mondadori, 1984
Moreau, Marcel La civiltà delle stelle – Corrado Tedeschi Editore, 1975
Pallottino, Massinmo a cura di Gli Etruschi – Bompiani, 1992
Pincherle, Mario Come esplose la civiltà – Filelfo, 1977
Powell, Arthur Il Sistema Solare – Edizioni Alaya, 1993
Quattrocchi, Angelo Miti, riti, magie e misteri degli Etruschi – Vallardi, 1992
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Sab Apr 26 2014, 12:48

Senza dimenticare

TESTIMONIANZE SULLA
TERRA CAVA

Un certo numero di persone chiamate si sono recati nella profondità planetaria, o in astrale, o a piedi, o con l'aereo o in un'astronave.
Prima dell'ultima deviazione polare, lì dove prima si trovava il Polo Nord, cioè sull'Himalaya, l'entrata non accedeva a Shambhala, ma, come più volte ricordato da E. Siragusa, ad una meravigliosa città che sorgeva fra i ghiacci circondata di boschi rigogliosi ed incantevoli fiori profumati: è conosciuta come Shangri-Là! Questo luogo in seguito sprofondato ed ora segretissimo, cela nei suoi archivi tutta la storia dell'umanità ed è ben custodito e protetto da guardiani incorruttibili, pronti ad aprire le porte agli studiosi della prossima generazione. Il Consiglio dei Saggi Tibetani è in rapporto con i Maestri di questo Luogo ed hanno fatto sapere qualcosa che rimane, per i più, velato dalla meraviglia e dal mistero: esistono enormi stanze contenenti tutto ciò che concerne il sapere, l'arte, gli strumenti, i costumi, ogni seme di pianta, ogni tipo di roccia, ogni immagine appartenente alla laboriosa storia dell'uomo terrestre. Alcuni raccontano anche di essersi recati internamente al Pianeta, accompagnati da Angeli. Il più sublime racconto ci viene dalla Divina Commedia di Dante Alighieri, in cui descrive molto meticolosamente tre continenti, luoghi, gli esseri che li abitano. Accompagnato da Virgilio, un Angelo particolare che ha tutti gli accessi consentiti, ci descrive più che altro i diversi stati d'animo, di sofferenza e di gioia, degli esseri e delle anime che vi abitano, gli infiniti giochi della tenebra e della Luce. La purezza della sua precisione è in armonia con quanto rivelato in questo testo.
Altri, pur essendo accompagnati nel loro viaggio astrale, ci riportano sensazioni più pratiche come le descrizioni dell'interno di palazzi di cristallo con riflessi di madreperla, giada, intarsiati con arabeschi in oro ed aver visitato stanze che la più accesa fantasia scientifica terrestre non può neanche immaginare. Cosa non è possibile a Coloro che manipolano la Luce?
Alan Scott Davis ha raccontato, nel suo volume "Cosa accadrà nel Terzo Millennio?", l'incontro con questi Maestri. Tra l'altro nel libro viene detto: "Queste montagne che tu vedi, non sono ricoperte solo da ghiacci, ma esistono dei passaggi sotterranei e ben nascosti, attraverso i quali si accede a valli meravigliose, nelle quali sembra che l'inverno non esista. Lì vivono esseri illuminati che governano e dirigono l'esistenza planetaria. Solo chi è chiamato da Loro può raggiungerli. Uno di questi gli disse: Oggi siamo arrivati ad un periodo speciale nel quale fervono i preparativi per aprire la grande porta di una nuova era che dovrà condurre gli uomini ad una grande civiltà.
Un viaggio animico lo hanno fatto i coniugi Anne e Daniel Meurois-Givodan, raccontato nel volume "Viaggio a Shambhala". Praticamente ci sono stanze di controllo totale di ogni dinamismo energetico, geologico, tellurico, umano terrestre. Nella cultura orientale, le stanze dell'archivio totale sono chiamate "Tempio della Conoscenza", in cui vi sono migliaia di libri con dentro i disegni simbolici delle mutazioni che hanno segnato il progresso terrestre e planetario, ed al centro di una stanza vuota vi è il libro dell'avvenire.
Sono entrati in una stanza a forma di dodecaedro in materiale di roccia sublimata. L'interno è come una sfera tridimensionale su cui è rappresentata la Terra con tutte le sue strutture e superfici interna ed esterna. Gli operatori di questo "strumento" di controllo, tengono sotto osservazione ogni flusso vitale terrestre e gli interventi umani.
Riferiscono di aver visto sulla città un gigantesco Diamante che è in sintonia con le linee di forza terrestri, come forza motrice.
E poi hanno visto il Giardino del Sole, luogo di boschi e città dai tetti di cristallo vivo, tutto trasfigurato dalla Luce e da suoni armoniosi.
Ricordo in proposito che le astronavi madri, sono fornite di queste strumentazioni. Io stesso, in un viaggio astrale, ho visto strumenti di controllo a carattere spaziale, comprendente la Galassia, il Sistema Solare, ogni singolo Pianeta. Mi hanno dato nelle mani un astuccio lungo circa 16 centimetri, largo 10 e spesso 3, che sembrava un monitor piatto; sulla facciata anteriore vedevo proiezioni stellari, poi lo ho aperto e nei due schermi a destra ed a sinistra vedevo i movimenti del nostro viaggio internamente ai pianeti del nostro Sistema Solare e nell'altro potevo zoomare per esaminare la Terra dallo spazio (ed era bellissima!) dovunque volessi avvicinarmi, senza limiti. Purtroppo, nel momento in cui mi entusiasmavo ad usarlo, sono tornato nella dimensione terrena.
In una loro teoria, i geofisici Rittmann e Kuhn, considerando la curva di forte caduta di discontinuità sismica intorno ai 2.900 Km. di profondità e certi calcoli di compressione dinamica, statica e di viscosità dei vari elementi in rapporto a diverse pressioni, giunsero alla conclusione che il nucleo terrestre fosse composto di idrogeno indifferenziato e l'accelerazione di gravità fosse nulla al centro.
Mi ha riferito in una intervista, l'accademico biochimico Pantellini Gianfranco, allievo del famoso fisico Ettore Majorana, che un giorno discusse con lui sulle energie a bassa temperatura ed il prof. Majorana pensava che il Sole fosse freddo anche nella corona. Mi fece l'esempio di quando si gonfiano le ruote di una bicicletta e la temperatura si riscalda verso l'esterno mantenendo freddo l'anello centrale.
Questo ci fa capire come il moto vorticoso e la condensazione delle masse solari nella formazione dei Pianeti, produca energia gravitazionale, certe temperature nella corona esterna e vuoto all'interno per centrifugazione.
Straordinarie testimonianze a questo, furono date da alcune delle 39.953 scattate dal satellite Essa 7 lanciato dalla Nasa, il 23 novembre 1968 mentre sorvolava il Polo Nord.
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Sab Apr 26 2014, 12:53

Poi giuro che per oggi smetto

Archeologi e geologi stupiti dal fenomeno rilevato e spiegato al Daily Mail

Veri e propri tunnel sotterranei ricondotti all’Età della Pietra sono stati scoperti in Baviera, da un gruppo di archeologi tedeschi che sta analizzando nel dettaglio tutti i possibili collegamenti e le cause e i motivi che ne avrebbero portato alla costruzione. Tra questi, nascondigli neolitici e riti di ogni tipo in primis ma non solo: anche il riparo dai fenomeni naturali.



L’archeologo spiega Kusch, parlando al Daily Mail, spiega che “In Germania abbiamo trovato 700 metri di questa rete di tunnel sotterranei.In Austria abbiamo trovati altri 350 metri. I tunnel di tutta Europa potrebbero essere migliaia. Si tratta di cavità ampie solo 70 centimetri, appena sufficienti a permettere il passaggio di una persona. I tunnel sono intervallati da piccole camere di stoccaggio e posti a sedere”.
La scoperta è avvenuta a seguito di una voragine che si è aperta in una campagna di proprietà della famiglia Greithanner, che poco dopo, è stata sede di numerosissimi rilievi effettuati da geologi e, appunto, archeologi.
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Dom Apr 27 2014, 01:34

Questa è straordinaria

1 Nel Santissimo Sacramento dell'Eucaristia è contenuto veramente, realmente, sostanzialmente il Corpo e il Sangue di nostro Signore Gesù Cristo, con l'anima e la divinità e, quindi, il Cristo tutto intero. CCC 202

1376 Il Concilio di Trento riassume la fede cattolica dichiarando: « Poiché il Cristo, nostro Redentore, ha detto che ciò che offriva sotto la specie del pane era veramente il suo Corpo, nella Chiesa di Dio vi fu sempre la convinzione, e questo santo Concilio lo dichiara ora di nuovo, che con la consacrazione del pane e del vino si opera la conversione di tutta la sostanza del pane nella sostanza del Corpo del Cristo, nostro Signore, e di tutta la sostanza del vino nella sostanza del suo Sangue. Questa conversione, quindi, in modo conveniente e appropriato è chiamata dalla santa Chiesa cattolica transustanziazione ».

 usd 
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 27 2014, 03:38

mica è un complotto..è una stronzata teologica..

fuxxxxxcs..che dici lo sposti tu?..no perchè se ci provo io sai che faccio cadere la piattaforma..no?

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Dom Apr 27 2014, 09:53

Nel giustificare la classificazione di una teoria come teoria del complotto, si tende logicamente a sollevare principalmente le seguenti obiezioni alla teoria:

Non è sostenuta da prove sufficienti.
È formulata in modo tale da essere non verificabile.
È complessa in maniera improbabile.
I difensori rispondono puntualizzando che:

Le persone potenti coinvolte nella cospirazione nascondono, distruggono od offuscano le prove.
Gli scettici non sono dotati di una sufficiente apertura mentale.
Gli scettici potrebbero essere politicamente motivati o avere interesse a mantenere lo status quo.


 clown 
avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 27 2014, 11:08

uhm..in effetti..

vabbè però sembra di più una circonvenzione di popolo a fini speculativi di carattere politico..

bè..sembra più una truffa istituzionale..mm...non saprei, sono appena sveglio con i postumi di una mazzatta alcolica ed alcaloide, ci penso dopo..cosi du piedi mi hai convinto ma non so se sono nel pieno delle mie facoltà mentali, benchè normalmente minime e raffazzonate, ora come ora non sono sicuro di disporne pienamente.. question 

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Hara il Dom Apr 27 2014, 11:18





Joshua Stevens ha elaborato al computer le informazioni raccolte dal BFRO (l'organizzazione che riunisce i ricercatori sul campo delle tracce del Bigfoot) utilizzando un software che ha permesso di visualizzare sia la diffusione geografica degli avvistamenti sia delle segnalazioni nel tempo....insomma, Bigfoot, Sasquatch, Skookum, Skunk Ape (i nomi usati, negli Stati Uniti, per indicare questi esseri a metà strada tra l'uomo e la scimmia...Jeff Meldrum, antropologo, grande conoscitore dell'anatomia dei primati e docente dell'Università di Stato dell'Idaho dal suo punto di vista- quello comunque di un ricercatore con tutte le credenziali in regola- nulla impedisce che nelle foreste del Nord America possa vivere un tipo di ominide ancora sconosciuto.
Opinione condivisa da un altro ospite illustre del summit, il dottor Matthew Johnson. Di professione psicologo, ma anche protagonista- mentre faceva un'escursione nell'Oregon Caves National Monument Park insieme alla famiglia- di un incontro ravvicinato con un Bigfoot che gli ha fatto radicalmente cambiare idea su queste leggendarie creature.

avatar
Hara

Messaggi : 1107
Data d'iscrizione : 09.04.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da delfi68 il Dom Apr 27 2014, 11:24

.secondo quelli in buona fede che avvistano la strana creatura, semplicemente si sono imbattuti in un orso..da lontano e con la cagazza, in più un po di suggestione e l'orso ti diventa il bigfoot..

è una leggenda metropolitana troppo diffusa perchè alla base non ci sia nulla, e siccome da quelle parti, guarda caso ci sono anche gli orsacchiotti è molto probabile che a cosa sia più che una coincidenza..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: 3D dei complottisti!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 21 Precedente  1, 2, 3, 4 ... 12 ... 21  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum