Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

No, non hai diritto alla tua opinione!

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da JoJo il Mar Gen 14 2014, 09:17

No, non hai diritto alla tua opinione
di Patrick Stokes

Ogni anno, io cerco di fare almeno due cose con i miei studenti almeno una volta. Innanzitutto, cerco di dar loro importanza chiamandoli “filosofi” – un po’ banale, ma auspicabilmente incoraggia un apprendimento attivo.

Secondariamente, affermo qualcosa di questo tipo: “Sono sicuro che avrete sentito l’espressione ‘ognuno ha diritto alla propria opinione’. Forse l’avrete detta voi stessi, magari per bloccare una discussione o per portarla a conclusione. Bene, non appena entrate in questa stanza, questo non è più valido. Non avrete più diritto alla vostra opinione. Avrete diritto solo a ciò che potrete provare.”

Un po’ rude? Forse, ma gli insegnanti di filosofia devono insegnare ai loro studenti come strutturare e difendere un ragionamento – e a riconoscere quando una convinzione è divenuta indifendibile.

Il problema con l’assunto “ho diritto di avere la mia opinione” è che, sin troppo spesso, è utilizzata per difendere convinzioni che avrebbero dovuto essere abbandonate. Diventa un’abbreviazione per “io posso dire o pensare quello che voglio” – e, per esteso, continuare a contrastare è in qualche maniera irriverente. E questa attitudine porta, io sostengo, alla falsa equivalenza tra esperti e non esperti, che è una crescente e perniciosa caratteristica del nostro discorso pubblico.

Innanzitutto, cos’è un opinione?

Platone distingueva tra opinione o credenza comune (doxa) e conoscenza certa, e questa è una distinzione ancora valida oggi: diversamente da “1+1=2″ o “non ci sono cerchi quadrati”, un’opinione possiede un certo grado di soggettività e di incertezza. Ma l’”opinione” parte da gusti o preferenze, attraversa domande che preoccupano la maggior parte della popolazione, come l’economia o la politica, sino ad argomenti che poggiano sull’esperienza tecnica, come le opinioni scientifiche o legali.

Non si possono realmente discutere le opinioni del primo tipo. Sarei stupido ad insistere nell’affermare che sbagli a pensare che il gelato alla fragola è più buono di quello al cioccolato. Il problema è che qualche volta implicitamente consideriamo che le opinioni della seconda, o anche della terza specie, siano indiscutibili nella stessa maniera dei gusti personali. Probabilmente questo è uno dei motivi (non dubito ce ne siano altri) per cui degli entusiastici dilettanti ritengono di aver titolo a non essere d’accordo con climatologi e immunologi e che i propri punti di vista debbano essere “rispettati”.

Meryl Dorey è la leader dell’”Australian Vaccination Network”, che, nonostante il nome, è completamente contrario ai vaccini. La Sig.ra Dorey non ha nessuna qualifica medica, ma sostiene che se Bob Brown (politico australiano) ha il diritto di commentare sull’energia nucleare nonostante non sia un fisico, lei dovrebbe avere il permesso di commentare sulle vaccinazioni. Ma nessuno ritiene che il Dr. Brown sia un’autorità sulla fisica delle fissioni nucleari; il suo compito è commentare sulle risposte politiche alla scienza, non sulla scienza in sé.

Quindi, cosa vuol dire avere “diritto” alla propria opinione?

Se “Tutti hanno diritto ad avere la propria opinione” significa esclusivamente che nessuno ha il diritto di vietare alla gente di pensare e di dire quello che vogliono, allora la frase è vera, seppure abbastanza banale. Nessuno può vietarti di dire che i vaccini causano l’autismo, indipendentemente da quante volte questa supposizione sia stata smentita.

Ma se “diritto ad un’opinione” significa “avere il diritto che i propri punti di vista siano trattati come seri candidati per la verità” allora la frase è chiaramente falsa. E anche questa è una distinzione che tende a essere confusa.

Un lunedì, il programma della rete ABC Mediawatch ha portato ad esempio il programma di WIN-TV Wollongong per un servizio su un’epidemia di morbillo che conteneva commenti di – lo avrete indovinato – Meryl Dorey. In risposta alle lamentele di uno spettatore, WIN ha risposto che la storia era “accurata, onesta e bilanciata e che presentava i punti di vista dei medici e dei gruppi di scelta”. Ma questo implica un uguale diritto ad essere ascoltati su una materia nella quale solo una delle due parti ha un’esperienza di rilievo. Ancora una volta, se si parlasse di risposte politiche alla scienza, questo potrebbe essere ragionevole. Ma il cosiddetto “dibattito” in questione è sulla scienza in sé, e i “gruppi di scelta”, semplicemente, non hanno diritto ad andare in onda, se quello è il punto dove si è in disaccordo.

Il conduttore di Mediawatch Jonathan Holmes è stato ancora più diretto: ” ci sono le prove e ci sono le cavolate” e nessuna parte del lavoro del giornalista consiste nel dare uguale tempo alle cavolate come all’esperienza.

La risposta degli anti-vaccinisti è stata prevedibile. Sul sito di Mediawatch, la Sig.ra Dorey ha accusato ABC di “richiedere apertamente la censura su un dibattito scientifico”. Questa risposta confonde il fatto che la propria opinione non venga presa seriamente con il non aver diritto di avere o di esprimere quelle opinioni o, per prendere in prestito una frase di Andrew Brown, “confonde il perdere una discussione con il perdere il diritto di discutere”. Ancora una volta, due significati di “diritto” ad avere un’opinione sono confusi qua.

Quindi, la prossima volta che sentite qualcuno dichiarare di aver diritto alla propria opinione, chiedete perché ritiene che sia così. Ci sono buone possibilità che, se non altro, così facendo finirete con avere una discussione più piacevole.

L'originale in inglese qui
avatar
JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 09:23

goodpost: 

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da JoJo il Mar Gen 14 2014, 09:49

un concetto che tutti dovrebbero tenere a mente  sisi 

Asimov lo ha riassunto bene: "The strain of anti-intellectualism has been a constant thread winding its way through our political and cultural life, nurtured by the false notion that democracy means 'my ignorance is just as good as your knowledge'." (che è la firma di Tommy-the-Cat)
avatar
JoJo

Messaggi : 838
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 15:16

JoJo ha scritto:No, non hai diritto alla tua opinione
di Patrick Stokes


[...]

Un po’ rude? Forse, ma gli insegnanti di filosofia devono insegnare ai loro studenti come strutturare e difendere un ragionamento – e a riconoscere quando una convinzione è divenuta indifendibile.

Il problema con l’assunto “ho diritto di avere la mia opinione” è che, sin troppo spesso, è utilizzata per difendere convinzioni che avrebbero dovuto essere abbandonate.
Questa è la Sua opinione, professor Stokes. Chi ed in base a quale criterio stabilisce quali siano le opinioni o convinzioni "indifendibili" e che "debbano essere abbandonate"? Hanno valore solo le leggi fisiche ed i principi matematici-geometrici? Solo ciò che è scientificamente provabile è degno di essere oggetto d'opinione? Io la penso diversamente e, anche se ciò potrebbe causarle fastidio o irritazione, mi arrogo il diritto di avere questa convinzione.

Le faccio notare che, se gli uomini del passato si fossero fermati a ciò che potevano provare, oggi saremmo ancora all'Età della pietra e certamente non ci sarebbe stato il grande pensiero filosofico dell'umanità, e tanto meno il moderno sapere scientifico.

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 15:19

Mario84 ha scritto:Solo ciò che è scientificamente provabile è degno di essere oggetto d'opinione?
Mi sa che non hai capito il punto...

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da jessica il Mar Gen 14 2014, 15:26

mah... belle luci e bei colori dal punto di vista astratto... ma nella pratica poi mi sa che non aggiunge nulla di attuabile. solo una opinione in più... suo pieno diritto averla  hihihihihi 
avatar
jessica

Messaggi : 616
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Lyallii il Mar Gen 14 2014, 15:27

Mario secondo me non è proprio quello il punto, ti faccio un esempio... Mia nipote proprio l altra sera diceva con convinzione di esser contraria al fatto che sua mamma diventasse vegetariana, quando le ho chiesto perchè mi ha risposto che era la sua opinione, bene ma spiegami perchè le dico... Ed era piu confusa che altro. Le ho detto che a volte, prima di dire di avere un opinione è meglio sapere bene di cosa si parla per non sembrare scemi.

Ora la mia opinione è che il rosa sia il colore piu bello, è un opinione che si basa sul mio gusto, non puoi certo dirmi che non è così... Non puoi dirmi che il mio gusto non va bene perchè è soggettivo, come dire che un uomo è il piu bello o cose così, in cui è sottinteso ' per me ' .

Ma le altre opinioni vanno morivate.

Poi possono non esser condivise in base ad altri elementi, esperienze, fonti diverse ecc .


_________________
Il mio zito virtuale è fuxino, il mio amante geloso è akka!
 cuori
avatar
Lyallii


Messaggi : 2626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 15:31

Fux ha scritto:Mi sa che non hai capito il punto...
Certamente avere un'opinione non ti autorizza a pretendere che la stessa abbia pari valore di altre e che ad esse sia equiparata.

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 15:33

Mario84 ha scritto:Certamente avere un'opinione non ti autorizza a pretendere che la stessa abbia pari valore di altre e che ad esse sia equiparata.
Appunto... sisi

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 15:47

Fux ha scritto:
Mario84 ha scritto:Certamente avere un'opinione non ti autorizza a pretendere che la stessa abbia pari valore di altre e che ad esse sia equiparata.
Appunto... sisi
Bene, avere un'opinione non ti autorizza nemmeno a bollare le convinzioni altrui come "indifendibili" e "che debbono essere abbandonate".

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 15:50

Sì, se le convinzioni altrui sono dimostrabilmente false.

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 15:58

Ci sono convinzioni rispetto alle quali non si può dimostrare né che siano vere, né che siano false. Anche queste sono "indifendibili" e "debbono essere abbandonate"?

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 16:01

"Se le convinzioni altrui sono dimostrabilmente false", mi pare chiaro, se l'italiano e la logica non sono un'opinione...

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 16:09

Chissà perché l'intuito mi dice che tu consideri "dimostrabili falsità" convinzioni delle quali, invece, non è possibile dimostrare né che siano vere, né che siano false.

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 16:11

L'intuito è fallace, soprattutto se utilizzato per giudicare persone che non si conoscono. Buon proseguimento.

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 16:20

Fux ha scritto:L'intuito è fallace, soprattutto se utilizzato per giudicare persone che non si conoscono.
Hai ragione, scusami. Una curiosità, sei DF1989?

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da alberto il Mar Gen 14 2014, 16:41

parto da lontano.
ritengo che scopo dell'articolo sia dimostrare che non è vero che ogni opinione è egualmente degna di rispetto, perché questo azzererebbe il significato intrinseco delle conoscenze che l'uomo sta ottenendo in ogni campo dello scibile.
questo non significa però che un'opinione non possa essere legittimamente espressa. la si confronterà con quella degli altri, in modo possibilmente aperto in modo da potersi arricchire con nuove conoscenze o, al contrario, ricavare dall'insipienza altrui maggiore sicurezza sulla propria posizione.

e ritengo anche che il millantare sia uno dei brutti momenti del nostro presente, con un sacco di persone che credono che basti avere un'opinione per avere una verità.

ci sono concetti dimostrati e falsificabili, che è piuttosto costoso (in termini di energia mentale spesa) contrastare.
bere un bicchiere di acido solforico ha un esito piuttosto scontato, che deriva dalle caratteristiche chimico-fisiche del liquido in oggetto. "avere un'opinione diversa" in questo caso appare poco brillante intellettualmente, propugnare che non fa niente è pericoloso e andrebbe combattuto, con civiltà ma anche con fermezza.

se si parla di concetti (cerco di stare nel tema fondante) come quello di dio, di cui non può essere dimostrata l'esistenza o l'inesistenza (affermazione un po' ridicola in sé vista la quantità orgiastica di "dio" che ci siamo inventati di volta in volta), si potrà comunque ragionare in termini probabilistici utilizzando i dati a nostra disposizione - riconducibili a mio avviso non solo al mondo fisico e reale ma anche a quello delle emozioni - e deducendo che per me ad esempio la probabilità dell'esitenza di dio è quasi uguale a zero.
mi lascio un miliardesimo di possibilità, quindi ininfluente in termini operativi, per l'ammissione implicita che le conoscenze dell'uomo sono in continua evoluzione (ma certo non in continua contraddizione, e ogni passo nella conoscenza allontana nettamente dal concetto di un dio personale immanente perfetto onnipresente onnisciente geloso e avido di adorazione).
avere un'opinione diversa in questo caso mi sembra intellettualmente sostenibile, propugnare e catechizzare sull'esistenza di dio è un attività per la quale sarebbe doveroso chiedere altrettanta onestà intellettuale e in assenza di risposte certe evitare di farlo.


avatar
alberto


Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 31.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 16:47

goodpost: Albe!  ça_va
Pochi interventi ma sempre di qualità. sisi

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da primaverino il Mar Gen 14 2014, 16:55

alberto ha scritto:

se si parla di concetti (cerco di stare nel tema fondante) come quello di dio, di cui non può essere dimostrata l'esistenza o l'inesistenza (affermazione un po' ridicola in sé vista la quantità orgiastica di "dio" che ci siamo inventati di volta in volta), si potrà comunque ragionare in termini probabilistici utilizzando i dati a nostra disposizione - riconducibili a mio avviso non solo al mondo fisico e reale ma anche a quello delle emozioni - e deducendo che per me ad esempio la probabilità dell'esitenza di dio è quasi uguale a zero.
mi lascio un miliardesimo di possibilità, quindi ininfluente in termini operativi, per l'ammissione implicita che le conoscenze dell'uomo sono in continua evoluzione (ma certo non in continua contraddizione, e ogni passo nella conoscenza allontana nettamente dal concetto di un dio personale immanente perfetto onnipresente onnisciente geloso e avido di adorazione).
avere un'opinione diversa in questo caso mi sembra intellettualmente sostenibile, propugnare e catechizzare sull'esistenza di dio è un attività per la quale sarebbe doveroso chiedere altrettanta onestà intellettuale e in assenza di risposte certe evitare di farlo.    

Ma se un concetto non è dimostrabile il calcolo probabilistico non ha senso.
Riguardo al catechizzare (che non riguarda la sola religione, bensì qualsiasi tipo di informazione sociologico-ideologica) stiamo sempre alla presunzione relativa al modello proposto.
avatar
primaverino


Messaggi : 1626
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 17:04

alberto ha scritto:
se si parla di concetti (cerco di stare nel tema fondante) come quello di dio, di cui non può essere dimostrata l'esistenza o l'inesistenza (affermazione un po' ridicola in sé vista la quantità orgiastica di "dio" che ci siamo inventati di volta in volta), si potrà comunque ragionare in termini probabilistici utilizzando i dati a nostra disposizione - riconducibili a mio avviso non solo al mondo fisico e reale ma anche a quello delle emozioni - e deducendo che per me ad esempio la probabilità dell'esitenza di dio è quasi uguale a zero.
Così è razionalmente. Quello che io contesto è che qualcuno possa arbitrariamente stabilire che tutto ciò che esoneri dal criterio della razionalità, sia automaticamente qualcosa di "indifendibile" e che "debba essere abbandonato". Come dicevo al professor Stokes, questa è la sua opinione soggettiva e personale, ma la ha espressa come una "verità assoluta".

In ogni caso, il detto "non hai diritto alla tua opinione" non lo accetto nemmeno come provocazione. Troppe volte, nel corso della Storia, è stato realmente negato questo importante diritto (con conseguenza catastrofiche) e voi atei dovreste essere i primi a saperlo. Cos'è, volete fare agli altri il torto che è stato fatto a voi?

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 17:06

Mario84 ha scritto:Quello che io contesto è che qualcuno possa arbitrariamente stabilire che tutto ciò che esoneri dal criterio della razionalità, sia automaticamente qualcosa di "indifendibile" e che "debba essere abbandonato".
Non mi pare sia questo che sostiene l'articolo, o Alberto, o io. È per questo che dicevo che secondo me non ti era chiaro il punto...

P.S. Hai un MP.  sorriso 

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Mario84 il Mar Gen 14 2014, 17:18

[quote="Fux"]
Mario84 ha scritto:P.S. Hai un MP.  sorriso 
Già, ammetterai che il mio intuito non è stato poi così fallace! yeah 

Mario84

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 13.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Fux il Mar Gen 14 2014, 17:20

mgreen : 

_________________
Il mio blog su ateismo e dintorni: https://ioateo.wordpress.com/

Fux


Messaggi : 7890
Data d'iscrizione : 02.01.14

https://ioateo.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da delfi68 il Mar Gen 14 2014, 17:26

Mario84 ha scritto:Chissà perché l'intuito mi dice che tu consideri "dimostrabili falsità" convinzioni delle quali, invece, non è possibile dimostrare né che siano vere, né che siano false.

Il trattamento di Mario e' puro e semplice sofismo, ossia l'arte di difendere l'indifendibile trasmutando lo strumento (parola) in sostanza.

Le parole prive di sostanza restano tali.

Questa è la Sua opinione, professor Stokes. Chi ed in base a quale criterio stabilisce quali siano le opinioni o convinzioni "indifendibili" e che "debbano essere abbandonate"?


Le opinioni che sosno sostenute da prove oggettive sono per definizione NON equivalenti a lle opinioni che non sono sostenute da nessuna prova oggettiva.

Le condivisioni indifendibili sono quelle che alla prova della logica e della razionalita' sono sbagliate, ovvio che il latore dell'errore si aggrappa alla fin fine allo pseudiritto di avere una propria opinione indipendentemente dal fatto che non puo' dimostrare la veridicita' di queste.

credere in dio e' un opinione indifendindibile non solo perche' dio non e' dimostarbile, ma perche' pure l'analisi logica delle plausibilita' e probabilita' ne porta alla negazione. (i paradossi, le incoerenze e il sorgere di piu' domande che risposte date)

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Tommy the Cat il Mar Gen 14 2014, 17:40

Il decostruzionismo è senz'altro una brutta bestia nelle mani sbagliate. Ottimo post alberto.
Citando Poincaré "To doubt everything or to believe everything are two equally convenient solutions; both dispense with the necessity of reflection.".
Permettere, dialetticamente e non fisicamente(e ci mancherebbe altro) tutte le opinioni senza alcun freno può essere una soluzione facile e filosoficamente stabile ma alla lunga non porta a nulla se non all'esaurimento di qualsiasi discorso nel nulla.
Sta alle parti essere abbastanza mature per un compromesso. Se non c'è questa maturità, allora sarebbe opportuno comportarsi come la teoria della montagna di merda comanda.
avatar
Tommy the Cat


Messaggi : 1566
Data d'iscrizione : 30.12.13

http://ateismoeliberta.forumattivo.eu

Tornare in alto Andare in basso

Re: No, non hai diritto alla tua opinione!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum