Ateismo e libertà
Benvenuto sul forum "Ateismo e libertà"

Per partecipare alle discussioni effettua il login. Non sei ancora iscritto? Registrati per iniziare a partecipare!

panorama sulla vita

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Dom Gen 12 2014, 22:55

Sta sera, come ieri sera per'altro, mi sono confrontato con un paio dei miei giovanissimi cuochi su quello che e' il senso della vita..
Se volevano sapere il perche' ho scelto il mio lavoro, se volevano sapere come fare a diventare dei bravi chef..dirigere le brigate, ricevere applausi in sala, guadagnare soldi..be' le mie risposte, non so se sono state quelle che si aspettavano.

Siamo finiti alle due della notte a descrivere, ognuno, il proprio senso della vita..di come ognuno di loro immaginava il proprio futuro.

strane le nottate affacciati sul deserto..

Cosi ho cercato e voluto raccontare la liberta' e la vita dal mio punto di vista. E di come in realta' il mio lavoro sia solo uno strumento utile a un fine molto semplice.
Essere una persona speciale che altri, alla ricerca del denaro, devono utilizzare cosi da poter essere io, quello davvero libero!

Io servo a loro, ai milionari investitori, e per questo mio servire sono disposti a darmi del denaro in abbodanza al fine di conseguire il mio fine: la liberta' di potermi dedicare alle tre/quattro cose davvero importanti per me: i miei figli e mia moglie.
Sono fiero di poter essere disoccupato almeno 4 o 6 mesi all'anno, cosi da poter leggere favole, studiare e poter raccontare storie, guardare cartoni animati e allestire feste di compleanno per pinocchio e le atre bambole..tutte cose che fanno davvero bene. Che hanno un senso!

non faccio lo chef per fare soldi, ma per essere libero di stare con loro, e non in termini di tempo, ma di qualita'..un tizio libero da vincoli mentali, costrizioni, fedi e ignoranza..

non e' la quantita' di denaro che lasciero' che li fara' felici o tristi..

io so che che serve altro. Serve un fratello, un amico, un compagno di avventure..e quello che la gente mediamente definisce un mezzo matto..

ma quale pazzia...non sono certo io il pazzo.. wink 

mi ha fatto vedere i miei giovani cuochi commuoversi dopo ore di conversazione e poi di fronte a questo:



e dopo averlo visto, sapete cosa mi hanno cercato sul pc? ..quest'altro filmato, che non conoscevo, due ventenni appena compiuti mi hanno regalato la stessa commozione appena da loro ricevuta, ecco il senso della vita!

Grazie a Federico e a Fabio..

e lo dedico a voi..(pazienza che nel video abbiano cercato di appiccicare l'etichetta di gesu' cristo, l'importante e' il mesaggio)


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Mar Gen 14 2014, 00:10





Clarence tower, non e' proprio come la ringhiera della mia casa della vecchia Milano ma mi adatto..


Fredda come quel calice ghiacciato che s'alza e saluta chi muore.
Oggi mi avvolge, mi abbraccia. Mi scivola addosso e attorno.
La nebbia la sfioro fatta rugiada sulla ringhiera di questa mia vecchia casa..

Sta sera guardo il cortile opaco, stretto tra le braccia.
Sta sera la nebbia mi accompagna tra i ricordi che svolgo e sfilaccio e svuoto dallo scatolone che conservo nella stanza del mio palazzo della memoria..

..notte perfetta. Neve che scende, ringhiere imbiancate..la sala della vecchia balera qui sotto sembra un igloo.

..la balera qui sotto al mio balcone.."L'Ancora" di Milano..che non apre più.

solo fino a pochi anni fa, ogni estate era una serenata giù in cortile..e questi qui sciolgono le cose con le carte bollate..

..il mio balcone.

..evabbene..la musica la metto io, la neve la sta mandando giù il buon dio..i notai e gli scribani scrivono, sciolgono..firmano e timbrano..

Io sto qui alla finestra e vedo la gente girare, piroettare..ridere e salutare, sedersi e alzarsi..nevica, l'Ancora è chiusa, buia..un igloo dimentico e cartabollatamente sciolta. Eppure, tra un fiocco e l'altro, io li vedo tutti ballare...

l'importanza di un balcone e' spesso sottovalutata. Un davanzale che si stacca dalla casa ma gli appartiene..quanti pensieri ho assaporato affacciato al balcone..








_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Mar Gen 14 2014, 00:41

non bastano chilometri su chilomentri a tenermi lontano da te..








_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Dom Gen 19 2014, 13:06

Troppi anni addosso, troppi chilometri dietro le spalle, troppo bella casa mia.
Nostalgia.

..l'impianto del ristorante scintilla questa..e mi sento un pochino meglio.



_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Sab Feb 15 2014, 23:52

..è l'ora della sigaretta sul balcone..

Per sta sera ho letto abbastanza..grazie ai miei cari amici..

grazie del libro MIX..appena mi ripulisco un po la mente ci vediamo qui giù al baretto??

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Dom Feb 16 2014, 00:25


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da Mix il Dom Feb 16 2014, 03:49

@delfi68 ha scritto:..è l'ora della sigaretta sul balcone..

Per sta sera ho letto abbastanza..grazie ai miei cari amici..

grazie del libro MIX..appena mi ripulisco un po la mente ci vediamo qui giù al baretto??
Appena mi passa questa mezza influenza che mi ha tenuto a casa questa settimana.  ça_va 

Mix

Messaggi : 1974
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da Mazda il Dom Feb 16 2014, 12:22

@delfi68 ha scritto:Sta sera, come ieri sera per'altro, mi sono confrontato con un paio dei miei giovanissimi cuochi su quello che e' il senso della vita..


bello bello bello delfi!!

rubo i video e li userò nel mio lavoro.
saranno molto utili.

grazie!!
avatar
Mazda

Messaggi : 513
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Gio Mar 06 2014, 20:42



1985 e giù di li..

Enola gay, la sigla dell'avventura della domenica pomeriggio.




Eravamo un gruppone di una decina di ragazzini sui 15 e 16 anni, ci trovavamo giù nel cortile a ferro di cavallo delle grandi case popolari di niguarda e con in bocca la marboro tutti verso la fermata della 42, il bus della periferia, direzione centro.






La meta era lo Spash Down di via Natale Battaglia a un passo da piazzale Loreto, la domenica pomeriggio era la discoteca dei minori anni 18, ognuno sognava di essere il suo idolo, chi sognava e si atteggiava come Vallanzasca, chi si sentiva il boss del Giambellino e chi doveva regolare i conti con la banda del Gratosoglio..adolescenti imbevuti delle culture tardopomeridiane dei portoni e dei grandi box sotterranei dei mostri edilizi IACP.

I vetri e gli specchi erano pieni di aloni e manate, i colori quasi non esistevano, la realtà di quegli anni era praticamente un bianco e nero con qualche tono di verde e marroncino scolorito..




Il Beccaria, più che il minorile era una medaglia al merito..il serramanico un simbolo di potere e appartenenza, un occhio nero il segno della fedeltà al gruppo..eravamo troppo piccoli ma non ce ne accorgevamo affatto, il mondo e tutta la vita del creato era iniziata con noi, la breve storia dei quartieri popolari era giust'appunto un attimo prima che si creasse l'universo..



I divanetti di velluto marroncino, macchiati e spelacchiati disegnavano la mappa di milano, laggiù Rozzano, qui Bruzzano e la Comasina..e guai alle occhiate, alle spinte..tutto faceva brodo per fare a cazzotti e creare dei casini gloriosi, quello che ci sembrava indispensabile fare per assomigliare, ognuno di noi, al suo sogno e ideale..

Mortificante, gretto, bella roba dirà il benpensante..ma è, piaccia o no, un pezzo della nostra società..



Personalmente mi vien da ridere ricordandomi scemo e capellone a quegli anni..non rimpiango affatto il giubbotto bagnato dalla pioggia e le adidas semidistrutte, ma non posso fare a meno di risfogliare quegli anni..pagine presenti sul mio diario che mi aspettano ogni volta che lo apro..





Eh..in effetti mi stupisco di quanto sono, tutto sommato, sano di mente e non del tutto sfatto da questa o quella droga..




dio sa che sforzo mi sia costato riprovare a scrivere.. hhh 

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da Mix il Gio Mar 06 2014, 22:20

@delfi68 ha scritto:dio sa che sforzo mi sia costato riprovare a scrivere.. hhh 
Sono preso male con i turni (3a settimana consecutiva di notti dopo una di influenza. C'ho la lingua che mi finisce sotto le scarpe quando cammino. Evito di camminare), ma appena riesco ci si vede. OK?
Un abbraccio, intanto.

Mix

Messaggi : 1974
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Ven Mar 07 2014, 14:25

smile 

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Sab Mar 08 2014, 20:40

Agrodolce..

http://www.pupia.tv/mondo/notizie/0005581.html[/mention] ha scritto:Auckland. Un terribile destino già segnato quello di Louis Corbett, 12enne neozelandese di Auckland, affetta da una malattia degenerativa che lo condurrà alla cecità completa.

Il ragazzino ha però un sogno: poter vedere tutte le bellezze del mondo. Con l’aiuto della famiglia, in una corsa contro il tempo, Louis viaggerà per ammirare tutte le meraviglie presenti nel nostro pianeta. Il ragazzino ha stilato una lista in cui sono compresi l’Empire State Building, le cascate del Niagara, il Grand Canyon e molti altri.



Un aiuto è arrivato anche da Warren Casey, Ceo di una software house americana, che ha offerto al ragazzo, oltre ad una ricca donazione, tutte le miglia di volo gratis che accumulato negli ultimi anni. Una grande maratona per raccogliere fondi è stata avviata tramite la rete, che ha permesso di accumulare circa 25mila dollari e che ha diffuso la triste vicenda che sta commuovendo l’intero pianeta.



La malattia che lo condurrà al buio è una retinite pigmentosa, che i medici classificano come patologia irreversibile. È una malattia genetica dell’occhio, una distrofia della retina che condurrà ad una disabilità progressiva, dalla perdita parziale della vista fino a condurre ad un completo “blackout”.



Il piccolo Louis cercherà di vedere quante più bellezze possibili, per poterne conservare gelosamente il ricordo, prima di affrontare il tragico destino. Ha partecipato, a Boston lo scorso mercoledì, ad una partita della sua squadra del cuore: i Celtics, che hanno accolto amorevolmente il piccolo tifoso, ricordando che anche il figlio del presidente della squadra, di soli 21 anni, è affetto dalla medesima malattia. Ciò ha fatto sì che la sua accoglienza fosse ancora più sentita e calorosa.



La madre del ragazzino, Catherine ha dichiarato: “Non c’è molto tempo, sono rimaste poche settimane”. Solo un anno fa era stata diagnostica la malattia e oltre alla terribile notizia ne è susseguita immediatamente un’altra: il processo degenerativo nel caso di Louis sta procedendo più velocemente del previsto. Da lì l’idea di realizzare una “bucket list”, letteralmente cose da fare prima di morire, che elencasse tutti i luoghi e le persone che il piccolo avrebbe voluto vedere e conoscere.



In sole quattro settimane, dopo aver raccolto un gran numero di fondi, provenienti da familiari, amici ma anche da perfetti sconosciuti, i genitori Catherine e Tim hanno dichiarato alla Cnn: “Siamo commossi. Le persone sono così generose”. Il ragazzino vivrà, anche se in tempi stabiliti, la propria vita spinto da entusiasmo e curiosità. Nella “bucket list” compare anche il quartier generale di Google, in California.

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da alberto il Sab Mar 08 2014, 21:05

mi stavo per mettere a scrivere qualcosa, ma mi fermo già qui.

tu lo sai, come si fa a ripartire.

avatar
alberto


Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 31.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Sab Mar 08 2014, 21:34

..i racconti escono fuori senza chiedere il permesso..ripartirai quando non potrai farne a meno, e' sempre cosi. Inutile insistere con se stessi..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da silvio il Sab Mar 08 2014, 23:47

Panorama sulla Vita

Ero sul ponte solo
Sotto il fiume rabbioso e giallo
I mulinelli e le correnti rumoreggiavano sinistre
La strada a piedi densa di pensieri
La faccio finita qua ? prendo e salto ? Supero il ponte ?
Mi vedevo morto o vivo, forse spaccato nell'impatto
Forse infreddolito a nuoto verso la riva ma rivitalizzato
Il desiderio di saltare forte, come provarsi
Mi ferma solo il dovere, la responsabilità, verso di loro
Va bene affrontiamo questa croce, sta la ad aspettarmi attraversato il fiume
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Dom Mar 09 2014, 12:26

..Caro Silvio, il pericolo è trovarsi su un ponte nel bel mezzo di un momento di coraggio. E quelli che hanno camminato le nostre strade non mancano di coraggio.

Personalmente non mi è mai capitato di trovarmi contemporaneamente in due stati: sconforto assoluto e picco di coraggio, sennò non sarei qui a scriverne..per ora la sorte non mi ha mai fatto incontrare con me stesso proprio in coincidenza di quel crocevia.

Il mio modo di farla finita è diversamente subdolo..una lenta autodistruzione, una dannata e suicida propensione all'abuso di droga e fumo. So che mi sto minando il fisico, so che mi sto riempiendo di morte, ma questa lentezza è l'unico modo di avvicinarmi alla morte..

Spero solo che si risvegli in me la furia e l'incoscienza cosi da abbandonare questo cammino suicida..la vigliaccheria non mi si addice, e penso che se davvero volessi farla finita dovrei farlo con coraggio e velocità.

..bah..che pensieri oscuri e amari, ogni giorno spero di risvegliarmi furibondo e violento come un tempo e riprendere in mano la mia vita..

La verità è che non sono assolutamente concepito per navigare in questo mare melmoso e per me incomprensibile, so solo compiere guizzi e salti ricomparendo da sotto il mare..ho sbagliato a credere di poter essere in grado di stare a galla. Adesso rischio d'annegare..

Come un orca, devo stare sott'acqua, mi sono creduto umano e di poter vivere in superficie..che errore..mi hanno massacrato con arpioni e fioccine, ho respirato immondizie galleggianti, ho ingurgitato sacchetti di plastica e lattine..sono stato inseguito e linciato da umani impazziti a bordo dei loro gommoni.

Mi serve uno specchio per riconoscermi orca e tornare ad immergermi.

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da silvio il Dom Mar 09 2014, 16:39

Caro Alessandro

Qualsiasi essere umano normale, resosi conto della condizione umana, animale, nell'universo, si mette in allarme, cazzo dove cazzo sono (!), poi vedendo le vita animale che ci circonda, fagica, egoica, piena di falsità necessarie a vivere senza impazzire,ecco la vera droga, altro che eroina e cocaina, e sono le regole sociali, la morale, la legge, le bollette, le file, ecc.....
Quindi l'essere umano normale vive in disagio e angoscia costante, è il pegno dell'essere cosciente, che ti devo dire.
Non lo so, ma ti sono vicino ed amico, amico vero.

Ci vediamo su a Milano se ci sei.

avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Dom Mar 09 2014, 17:02

Ci sono e ti rivedo volentieri..

un abbraccio.

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Mar Mar 11 2014, 23:19

..oggi è successa una roba proprio inaspettata.

Alcuni anni fa e per diversi anni ho avuto un socio e poi caro amico dalle parti di sanremo.
Una volta eravamo seduti al tavolino di un bar e hanno arrestato me, davanti a tutti, e pensare che a roberto non l'hanno nemmeno perquisito..ah! beata benemerita..la pistola ce l'aveva nella cinta lui!

roberto è un nome di fantasia, in realtà è albanese e si chiama in tutt'altro modo.

Abbiamo aperto e venduto un paio di locali assieme..fatto piccole e grandi marachelle..due amiconi davvero.

..sono almeno tre anni che non ci vediamo e almeno 6 o 7 che non facciamo qualcosa di illegale assieme. E oggi questo mi chiama e dice che è in autostrada, con sua moglie e sua figlia, viene a Milano, viene a casa mia e di preparare un ragù.

Mangia, parliamo, ridiamo..siamo stati persino in piazza Duomo con la metropolitana..

..ma che ci sei venuto a fare a Milano Robè? ..glielo chiedo poco prima che riparte per sanremo.
..per farti sapere che ci sono..che 4 ore d'autostrada non sono nulla, che puoi venire con me a sanremo o che se mi telefoni alle tre di notte, sta notte, riparto per venire da te..

La jelena, pure cosi stupita della visita inaspettata, mi chiede..ma com'è Roby a milano con moglie e figlia?

..non me la sono sentita di dirgli la verità, e le ho detto che..eh, sai cosa fa roby no!?..è venuto su a fare qualche trasporto di coca o altri affari..è sempre il solito delinquente..

albanese del cazzo..gli è bastata una telefonata qualche giorno fa per sentire che stavo male..

certo..abbiamo molti segreti in condivisione, abbiamo rischiato mica poco anni fa, ma non credevo si sentisse cosi responsabile verso di me..cazzo, devo essere stato davvero messo male in questi giorni..che nemmeno me ne ricordo bene..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da cofee&Tea il Mer Mar 12 2014, 10:49

l'importante è che ora stai meglio...e che non dimentichi mai quanto ti amano Jelena e la piccola...e quanto tu ami loro.
Non metterti nei casini, e non avermene, se mi viene da parlarti come a un fratello...
I care...
avatar
cofee&Tea

Messaggi : 789
Data d'iscrizione : 09.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Mer Apr 09 2014, 23:12

Eccola, è una di quelle notti..

già lo so che dormirò a fatica e se mi addormento sognerò dell'ascensore che si blocca, poi sarò in uno scantinato..e poi l'androne del palazzo con due grandi scale ad arco che salgono su, e io non riesco a uscire..salgo solo da un piano all'altro e se scendo i piani non finiscono mai..

sarà un'abitudine oramai, che quando sò che è una di quelle notti li..resto sveglio fino agli uccellini del mattino..

è cosi torbido e fangoso il pavimento..nel buio ci sono solo le vaghe e soffuse luci di lassù che come fiocchi di neve mi incantano danzando mentre cadono..

..cosi..inizia cosi, sempre cosi..il riaffiorare preannuncia sempre l'affondamento.

e poi qualcuno sputa sul forum..sulle robe virtuali..mi è capitato, raramente eh, che certe notti cosi le ho passate a scrivermi con qualcuno..alcuni li sento ancora, passano..
bè non sarebbe mai potuto succedere se non cosi..attraverso un cavo di fibra ottica. Tutto quello che è più grosso di un fotone, in queste sere qui, si bloccherebbe all'istante senza giungere da nessuna parte..nessuna emozione o passione di questa portata può giungere di persona.

e questo lo scrivo sperando che chi deve capire capisca l'importanza della lontananza e di quanto al massimo dev'essere grande ciò che parte dal cuore, per potersene distaccare e giungere altrove: la grandezza di un fotone. E' il massimo del peso e della grandezza ammissibile in queste sere qui..

_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da silvio il Mer Apr 09 2014, 23:40

Ieri sono stato sveglio tutta la notte, un mio amico, uno di quelli che la cronaca nera la fa non legge, ma che si è rotto con la quella vita e a modo suo, molto suo, ne vuole uscire in qualche modo, che modo ? si è rivolto a me.
Mi telefona su di giri, lo convinco a calmarsi, dai dopo cena vado in ufficio ti preparo un preventivo e lo porti alla madre della tua ragazza (una che lui, come ha fatto non lo so, ha tirato fuori dalla tossicodipendenza), così prendiamo il lavoro e ti faccio guadagnare qualche soldo pulito, vuole fare qualcosa con me nelle ristrutturazioni.
Lavoro per lui fino all'una di notte, lo chiamo "ho fatto" dove ci vediamo ? No vengo io da te, ok va bene.
Sono le due e non viene, ho sonno, lo chiamo, dopo un po mi risponde, scusa sono a pezzi, non ho benzina nella macchina sono fermo fuori roma, ho sonno, mi viene da dormire.
Prendo tutto quello che ho 40 euro, salgo in macchina e lo raggiungo sono le tre e mezza, vorrei andare a casa sono morto, ma lo ascolto, beviamo qualcosa al bar, parliamo, parliamo, poi all'alba torno, tutti a casa dormono, piano piano bacio i miei figli, mi infilo nel letto e dopo un ora sono in piedi.
avatar
silvio


Messaggi : 1510
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da delfi68 il Mer Apr 09 2014, 23:48

..grazie anche a te, Silvio, fai conto che fuori Roma sta sera ci sono io..

Capisco perchè ci siamo incontrati a quel barettino..


_________________

la consapevolezza della normalità della follia è una cosa che mi fa impazzire!
avatar
delfi68


Messaggi : 3240
Data d'iscrizione : 03.01.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da Ludwig von Drake il Mer Apr 09 2014, 23:57

@silvio ha scritto:Panorama sulla Vita

Ero sul ponte solo
Sotto il fiume rabbioso e giallo
I mulinelli e le correnti rumoreggiavano sinistre
La strada a piedi densa di pensieri
La faccio finita qua ? prendo e salto ? Supero il ponte ?
Mi vedevo morto o vivo, forse spaccato nell'impatto
Forse infreddolito a nuoto verso la riva ma rivitalizzato
Il desiderio di saltare forte, come provarsi
Mi ferma solo il dovere, la responsabilità, verso di loro
Va bene affrontiamo questa croce, sta la ad aspettarmi attraversato il fiume
Il senso di responsabilità verso gli altri, credo salvi più vite di quanto si immagini. Compresa la mia.
avatar
Ludwig von Drake

Messaggi : 1121
Data d'iscrizione : 03.01.14

http://martinedentree.wordpress.com/

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da alberto il Gio Apr 10 2014, 01:10

il senso di responsabilità.
sì, quello c'è ma è un po' troppo bello per potermelo attribuire.
io non sono un eroe o un guerriero. sono nato un po' storto e per raddrizzarmi ci ho messo tutta l'infanzia, gli altri giocavano e io lavoravo per raddrizzarmi.
ci ho messo più del normale a salire sul cavallino.
ora non esiste una sola forza, una sola disperazione che possa togliermi da questo fantastico giro di giostra.
fino in fondo, finché il giostraio non dirà: "altro giro, si scende".

se vi guardate un attimo indietro, vedrete che è così per tutti noi.  wink 
avatar
alberto


Messaggi : 845
Data d'iscrizione : 31.12.13

Tornare in alto Andare in basso

Re: panorama sulla vita

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 4 1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum